Nazionalsocialismo

PATRIA POPOLO RIVOLUZIONE SOCIALISMO LIBERTA' ECOLOGIA DECRESCITA NATURA
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 Anno Zero 16/12/2010: La Russa il solito fascista

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Garibaldino

avatar

Messaggi : 71
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioTitolo: Anno Zero 16/12/2010: La Russa il solito fascista   Ven Dic 17, 2010 12:06 pm

Avete visto la puntata di Anno Zero ieri sera? Il ministro della difesa Ignazio La Russa si è messo ad insultare uno studente che esprimeva una sua libera opinione sulle manifestazioni degli studenti di questi giorni. Ma che razza di governanti abbiamo? Pensano di insultare tutto e tutti con la solita arroganza facendola sempre franca? La Russa: il solito fascista prepotente e manganellatore. Da non studente e da quarantenne esprimo tutta la mia solidarietà ai due studenti aggrediti dall'arroganza di questo ministrucolo della repubblica delle banane.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Italicvs

avatar

Messaggi : 371
Data d'iscrizione : 10.09.10
Età : 35
Località : Pescara

MessaggioTitolo: Re: Anno Zero 16/12/2010: La Russa il solito fascista   Lun Dic 20, 2010 10:25 am

Disgusto totale per questo pagliaccio dal viso "luciferino". Ho visto la trasmissione e ti posso dire che non mi era mai capitato di vedere un ministro della Repubblica Italiana sputare veleno ed insulti contro chi esprime il suo legittimo pensiero, una cosa è sicura: il disagio sociale aumenterà e se il governo non si mette in testa di capire questo disagio saranno cazzi amari per tutti.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
justicialista

avatar

Messaggi : 189
Data d'iscrizione : 05.12.10

MessaggioTitolo: Re: Anno Zero 16/12/2010: La Russa il solito fascista   Lun Dic 20, 2010 3:16 pm

Il fascismo è un fenomeno conclusosi ed esauritosi nel '45. Un soggetto squallido come La Russa può essere definito "estremista di destra". Null'altro.

Per il resto: avete ragione da vendere! Questo politicante mantenuto è l'espressione lampante dell'atteggiamento anti-popolare dei governi italioti.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Romanvs

avatar

Messaggi : 105
Data d'iscrizione : 19.09.10

MessaggioTitolo: Re: Anno Zero 16/12/2010: La Russa il solito fascista   Dom Gen 16, 2011 12:10 am

Ormai siamo alle comiche! Ora sappiamo che per i socialisti nazionalitari (nazionalitari de che???) fascista è un insulto. Rolling Eyes
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Italicvs

avatar

Messaggi : 371
Data d'iscrizione : 10.09.10
Età : 35
Località : Pescara

MessaggioTitolo: Re: Anno Zero 16/12/2010: La Russa il solito fascista   Dom Gen 16, 2011 11:28 am

Romanvs ha scritto:
Ormai siamo alle comiche! Ora sappiamo che per i socialisti nazionalitari (nazionalitari de che???) fascista è un insulto. Rolling Eyes
Siccome sei duro di comprendonio ti dico per l'ennesima volta e poi vorrei chiudere: il Socialismo Nazionalitario non c'entra nulla con la destra e con il fascismo, è semplicemente una nuova corrente Socialista Rivoluzionaria e se è vero che del fascismo condividiamo alcune idee ciò non basta a considerarci tali, allo stesso modo potremmo essere definiti comunisti, anarchici, umanisti e persino ecologisti visto che condividiamo delle idee proprio con queste aree politiche. Detto ciò il Socialismo Nazionalitario non è né filo-fascista né anti-fascista e Garibaldino ha espresso una sua opinione personale.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Romanvs

avatar

Messaggi : 105
Data d'iscrizione : 19.09.10

MessaggioTitolo: Re: Anno Zero 16/12/2010: La Russa il solito fascista   Lun Gen 17, 2011 7:14 pm

Italicvs ha scritto:
Romanvs ha scritto:
Ormai siamo alle comiche! Ora sappiamo che per i socialisti nazionalitari (nazionalitari de che???) fascista è un insulto. Rolling Eyes
Siccome sei duro di comprendonio ti dico per l'ennesima volta e poi vorrei chiudere: il Socialismo Nazionalitario non c'entra nulla con la destra e con il fascismo, è semplicemente una nuova corrente Socialista Rivoluzionaria e se è vero che del fascismo condividiamo alcune idee ciò non basta a considerarci tali, allo stesso modo potremmo essere definiti comunisti, anarchici, umanisti e persino ecologisti visto che condividiamo delle idee proprio con queste aree politiche. Detto ciò il Socialismo Nazionalitario non è né filo-fascista né anti-fascista e Garibaldino ha espresso una sua opinione personale.
Ma allora chiamatevi in un altro modo no? Vorrei ricordarti che la voce socialismo nazionale è correttamente registrata e socialismo nazionalitario è tanto simile a socialismo nazionale.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Garibaldino

avatar

Messaggi : 71
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioTitolo: Re: Anno Zero 16/12/2010: La Russa il solito fascista   Mar Gen 18, 2011 12:05 pm

Romanvs ha scritto:
Ormai siamo alle comiche! Ora sappiamo che per i socialisti nazionalitari (nazionalitari de che???) fascista è un insulto. Rolling Eyes
Sì, per me è un insulto! Problemi?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Garibaldino

avatar

Messaggi : 71
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioTitolo: Re: Anno Zero 16/12/2010: La Russa il solito fascista   Mar Gen 18, 2011 12:10 pm

Italicvs ha scritto:
Romanvs ha scritto:
Ormai siamo alle comiche! Ora sappiamo che per i socialisti nazionalitari (nazionalitari de che???) fascista è un insulto. Rolling Eyes
Siccome sei duro di comprendonio ti dico per l'ennesima volta e poi vorrei chiudere: il Socialismo Nazionalitario non c'entra nulla con la destra e con il fascismo, è semplicemente una nuova corrente Socialista Rivoluzionaria e se è vero che del fascismo condividiamo alcune idee ciò non basta a considerarci tali, allo stesso modo potremmo essere definiti comunisti, anarchici, umanisti e persino ecologisti visto che condividiamo delle idee proprio con queste aree politiche. Detto ciò il Socialismo Nazionalitario non è né filo-fascista né anti-fascista e Garibaldino ha espresso una sua opinione personale.
Eccellente Italicvs! Penso che tutti noi dovremmo riconoscerci in quanto hai detto. Il Socialismo Nazionalitario dovrà essere una nuova forza anticapitalista a fianco del Popolo e degli oppressi e sicuramente non dovrà vedere nei comunisti dei nemici ma dei compagni di lotta anche se con idee diverse.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Garibaldino

avatar

Messaggi : 71
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioTitolo: Re: Anno Zero 16/12/2010: La Russa il solito fascista   Mar Gen 18, 2011 12:15 pm

Romanvs ha scritto:
Italicvs ha scritto:
Romanvs ha scritto:
Ormai siamo alle comiche! Ora sappiamo che per i socialisti nazionalitari (nazionalitari de che???) fascista è un insulto. Rolling Eyes
Siccome sei duro di comprendonio ti dico per l'ennesima volta e poi vorrei chiudere: il Socialismo Nazionalitario non c'entra nulla con la destra e con il fascismo, è semplicemente una nuova corrente Socialista Rivoluzionaria e se è vero che del fascismo condividiamo alcune idee ciò non basta a considerarci tali, allo stesso modo potremmo essere definiti comunisti, anarchici, umanisti e persino ecologisti visto che condividiamo delle idee proprio con queste aree politiche. Detto ciò il Socialismo Nazionalitario non è né filo-fascista né anti-fascista e Garibaldino ha espresso una sua opinione personale.
Ma allora chiamatevi in un altro modo no? Vorrei ricordarti che la voce socialismo nazionale è correttamente registrata e socialismo nazionalitario è tanto simile a socialismo nazionale.
Noi ci chiamiamo come vogliamo e vorrei ricordarti che l'idea di Nazione non può e non deve appartenere solo ai fascisti. Se l'attuale sinistra si è dimenticata di questi valori per molto è colpa vostra visto che avete storpiato l'idea di Nazione con i vostri ideali imperialisti e razzisti.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Italicvs

avatar

Messaggi : 371
Data d'iscrizione : 10.09.10
Età : 35
Località : Pescara

MessaggioTitolo: Re: Anno Zero 16/12/2010: La Russa il solito fascista   Mar Gen 18, 2011 2:18 pm

Garibaldino so che sei colpito dalle parole di Romanvs però non esagerare anche tu nel senso opposto, se è vero che non siamo fascisti è vero anche che non siamo una forza con rigurgiti antifascisti alla stregua dei vari gruppuscoli della sinistra più o meno estrema. Rifiutare il fascismo va bene, ma anche l'antifascismo che sinceramente ha stufato ed è stato usato sempre come pretesto per non cambiare il nostro paese. Romanvs avrà le sue ragioni per essersi espresso in quel modo ma questo non vuol dire chiudere la porta in faccia a tutte quelle forze che vogliono l'indipendenza politico-economica del nostro paese anche se sono di matrice fascista. Noi dobbiamo trovare ciò che ci unisce non ciò che ci divide. Vogliono il Socialismo e la Sovranità Nazionale? Per me sono compagni di lotta.
Ciao!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Garibaldino

avatar

Messaggi : 71
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioTitolo: Re: Anno Zero 16/12/2010: La Russa il solito fascista   Mer Gen 19, 2011 11:19 am

Italicvs ha scritto:
Garibaldino so che sei colpito dalle parole di Romanvs però non esagerare anche tu nel senso opposto, se è vero che non siamo fascisti è vero anche che non siamo una forza con rigurgiti antifascisti alla stregua dei vari gruppuscoli della sinistra più o meno estrema. Rifiutare il fascismo va bene, ma anche l'antifascismo che sinceramente ha stufato ed è stato usato sempre come pretesto per non cambiare il nostro paese. Romanvs avrà le sue ragioni per essersi espresso in quel modo ma questo non vuol dire chiudere la porta in faccia a tutte quelle forze che vogliono l'indipendenza politico-economica del nostro paese anche se sono di matrice fascista. Noi dobbiamo trovare ciò che ci unisce non ciò che ci divide. Vogliono il Socialismo e la Sovranità Nazionale? Per me sono compagni di lotta.
Ciao!
Mi dispiace, caro Italicvs, ma non condivido. Ideologicamente i fascisti e i nazional-socialisti come hai potuto leggere dagli interventi di Romanvs nelle varie discussioni del forum hanno un'idea del socialismo anomala. Se dici che il socialismo dev'essere anti-egalitario di fatto non fai parte della storia del socialismo ma appartieni all'estrema destra che fa dell'anti-egalitarismo la sua essenza ideologica, per non parlare poi del razzismo e dell'antigiudaismo che portano avanti. Se il Socialismo Nazionalitario ha intenzione di correre dietro ai fasci senza pensare ad una propria specificità ideologica primo: abbandonerei il progetto, secondo: rischia di fare la fine delle varie listarelle neofasciste e soprattutto allontanerebbe tutti quegli scontenti che provengono dalla sinistra. Se ci sono persone provenienti dal mondo fascista ma che condividono la nostra impostazione vogliosi quindi di costruire qualcosa di nuovo, allora potranno seguirci altrimenti quella è la porta e amici come prima.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Compañero

avatar

Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 10.09.10

MessaggioTitolo: Re: Anno Zero 16/12/2010: La Russa il solito fascista   Gio Gen 20, 2011 5:23 pm

Garibaldino ha scritto:
Italicvs ha scritto:
Garibaldino so che sei colpito dalle parole di Romanvs però non esagerare anche tu nel senso opposto, se è vero che non siamo fascisti è vero anche che non siamo una forza con rigurgiti antifascisti alla stregua dei vari gruppuscoli della sinistra più o meno estrema. Rifiutare il fascismo va bene, ma anche l'antifascismo che sinceramente ha stufato ed è stato usato sempre come pretesto per non cambiare il nostro paese. Romanvs avrà le sue ragioni per essersi espresso in quel modo ma questo non vuol dire chiudere la porta in faccia a tutte quelle forze che vogliono l'indipendenza politico-economica del nostro paese anche se sono di matrice fascista. Noi dobbiamo trovare ciò che ci unisce non ciò che ci divide. Vogliono il Socialismo e la Sovranità Nazionale? Per me sono compagni di lotta.
Ciao!
Mi dispiace, caro Italicvs, ma non condivido. Ideologicamente i fascisti e i nazional-socialisti come hai potuto leggere dagli interventi di Romanvs nelle varie discussioni del forum hanno un'idea del socialismo anomala. Se dici che il socialismo dev'essere anti-egalitario di fatto non fai parte della storia del socialismo ma appartieni all'estrema destra che fa dell'anti-egalitarismo la sua essenza ideologica, per non parlare poi del razzismo e dell'antigiudaismo che portano avanti. Se il Socialismo Nazionalitario ha intenzione di correre dietro ai fasci senza pensare ad una propria specificità ideologica primo: abbandonerei il progetto, secondo: rischia di fare la fine delle varie listarelle neofasciste e soprattutto allontanerebbe tutti quegli scontenti che provengono dalla sinistra. Se ci sono persone provenienti dal mondo fascista ma che condividono la nostra impostazione vogliosi quindi di costruire qualcosa di nuovo, allora potranno seguirci altrimenti quella è la porta e amici come prima.
Straquoto! Come dicevo tempo fa il socialismo nazionale non è altro che una corrente del mondo fascista che si scontra con un'altra corrente, sempre dello stesso mondo, che è quella della destra radicale. Quindi ricapitolando e chiarendo una volta per tutte: lo scontro tra queste due correnti fasciste in realtà è solo apparente perchè nei fatti entrambe portano avanti idee reazionarie come ad esempio il mito anti-egalitario, ideale tipico della destra politica e intellettuale. Il Socialismo Nazionalitario invece non è altro che socialismo patriottico che non si riconosce nella sinistra semplicemente perchè rifiuta il cosmopolitismo e il riformismo. Concludendo il Socialismo Nazionalitario è incompatibile con il socialismo nazionale
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Italicvs

avatar

Messaggi : 371
Data d'iscrizione : 10.09.10
Età : 35
Località : Pescara

MessaggioTitolo: Re: Anno Zero 16/12/2010: La Russa il solito fascista   Gio Gen 20, 2011 7:17 pm

Garibaldino e Compañero statemi a sentire, qua c'è in gioco la nostra sopravvivenza. Con tutti questi distinguo gli eventuali interessati al progetto del Socialismo Nazionalitario rimarrebbero spiazzati e ci scambierebbero per un gruppo settario e dogmatico. Il Socialismo Nazionale è un'ideologia complessa e variegata costituita da un'infinità di correnti politiche ben precise, se è vero che tra questi ci sono fascisti e nazional-socialisti è altrettanto vero che si sta formando il gruppo del Socialismo Nazionalitario con una propria specificità ideologica. Per come la vedo io il Socialismo Nazionalitario è una corrente del Socialismo Nazionale.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Garibaldino

avatar

Messaggi : 71
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioTitolo: Re: Anno Zero 16/12/2010: La Russa il solito fascista   Sab Gen 22, 2011 10:33 am

Italicvs ha scritto:
Garibaldino e Compañero statemi a sentire, qua c'è in gioco la nostra sopravvivenza. Con tutti questi distinguo gli eventuali interessati al progetto del Socialismo Nazionalitario rimarrebbero spiazzati e ci scambierebbero per un gruppo settario e dogmatico. Il Socialismo Nazionale è un'ideologia complessa e variegata costituita da un'infinità di correnti politiche ben precise, se è vero che tra questi ci sono fascisti e nazional-socialisti è altrettanto vero che si sta formando il gruppo del Socialismo Nazionalitario con una propria specificità ideologica. Per come la vedo io il Socialismo Nazionalitario è una corrente del Socialismo Nazionale.
Mi dispiace Italicvs ma continuo a non condividere. Anch'io come te ho seguito l'evoluzione del forum di cui hai parlato ma ho notato al contrario di te sempre discussioni sull'epoca fascista, sul nazional-socialismo tedesco e cosa poi francamente ripugnante discussioni contro il Risorgimento Italiano e questo se permetti è inaccettabile. Non lo capisci che sono dei reazionari? Amano i borbone, gli stati pre-unitari cos'altro devono scrivere per convincerti che quello è un mondo incompatibile con il nostro? Secondo me la strada da seguire adesso come adesso dev'essere autonoma e lontana da tutti i partiti, siccome siamo una forza Socialista Rivoluzionaria appena nata non possiamo già parlare di alleanze varie proprio perchè il Socialismo Nazionalitario com'è stato detto più volte dev'essere ancora costruito.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Praedur

avatar

Messaggi : 37
Data d'iscrizione : 13.09.10

MessaggioTitolo: Re: Anno Zero 16/12/2010: La Russa il solito fascista   Sab Gen 22, 2011 12:18 pm

Compañero ha scritto:
Garibaldino ha scritto:
Italicvs ha scritto:
Garibaldino so che sei colpito dalle parole di Romanvs però non esagerare anche tu nel senso opposto, se è vero che non siamo fascisti è vero anche che non siamo una forza con rigurgiti antifascisti alla stregua dei vari gruppuscoli della sinistra più o meno estrema. Rifiutare il fascismo va bene, ma anche l'antifascismo che sinceramente ha stufato ed è stato usato sempre come pretesto per non cambiare il nostro paese. Romanvs avrà le sue ragioni per essersi espresso in quel modo ma questo non vuol dire chiudere la porta in faccia a tutte quelle forze che vogliono l'indipendenza politico-economica del nostro paese anche se sono di matrice fascista. Noi dobbiamo trovare ciò che ci unisce non ciò che ci divide. Vogliono il Socialismo e la Sovranità Nazionale? Per me sono compagni di lotta.
Ciao!
Mi dispiace, caro Italicvs, ma non condivido. Ideologicamente i fascisti e i nazional-socialisti come hai potuto leggere dagli interventi di Romanvs nelle varie discussioni del forum hanno un'idea del socialismo anomala. Se dici che il socialismo dev'essere anti-egalitario di fatto non fai parte della storia del socialismo ma appartieni all'estrema destra che fa dell'anti-egalitarismo la sua essenza ideologica, per non parlare poi del razzismo e dell'antigiudaismo che portano avanti. Se il Socialismo Nazionalitario ha intenzione di correre dietro ai fasci senza pensare ad una propria specificità ideologica primo: abbandonerei il progetto, secondo: rischia di fare la fine delle varie listarelle neofasciste e soprattutto allontanerebbe tutti quegli scontenti che provengono dalla sinistra. Se ci sono persone provenienti dal mondo fascista ma che condividono la nostra impostazione vogliosi quindi di costruire qualcosa di nuovo, allora potranno seguirci altrimenti quella è la porta e amici come prima.
Straquoto! Come dicevo tempo fa il socialismo nazionale non è altro che una corrente del mondo fascista che si scontra con un'altra corrente, sempre dello stesso mondo, che è quella della destra radicale. Quindi ricapitolando e chiarendo una volta per tutte: lo scontro tra queste due correnti fasciste in realtà è solo apparente perchè nei fatti entrambe portano avanti idee reazionarie come ad esempio il mito anti-egalitario, ideale tipico della destra politica e intellettuale. Il Socialismo Nazionalitario invece non è altro che socialismo patriottico che non si riconosce nella sinistra semplicemente perchè rifiuta il cosmopolitismo e il riformismo. Concludendo il Socialismo Nazionalitario è incompatibile con il socialismo nazionale
C'è un grande equivoco Compañero, ovvero pensare solamente di accostare il socialismo nazionale ai totalitarismi novecenteschi come fanno il C.S.S.N., Sinistra Nazionale, Movimento di Azione Popolare ed altri. Socialismo Nazionale o Socialismo Nazionalitario per me è la stessa cosa ma il vero punto della questione che vorrei porre alle associazioni citate precedentemente è il seguente: Ma che diavolo centra il Socialismo Nazionale con il fascismo e il nazional-socialismo? Il fascismo ha tradito le aspettative e i programmi del 1919 già nel 1922 prima della marcia su Roma e prima ancora di diventare regime perchè era già diventato la guardia armata del capitalismo. Il Socialismo Nazionale lo ha in parte realizzato Peròn (solo nella prima e seconda legislatura) e oggi i leader sud-americani: Chavez, Morales e la peronista Kirchner (anche qui solo in parte). Non parliamo poi del nazional-socialismo tedesco che ha fatto dell'antisemitismo, del razzismo e dell'anticomunismo l'unico suo cavallo di battaglia e del Socialismo neanche l'ombra. Gli unici che si sono opposti a questa linea sono stati "epurati" nella Notte dei Lunghi Coltelli perciò di cosa diavolo stiamo a parlare? E' vero, in Italia non è mai esistito un partito Socialista Nazionale e bisognerebbe porre fine a questa carenza cercando di costruirlo.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Garibaldino

avatar

Messaggi : 71
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioTitolo: Re: Anno Zero 16/12/2010: La Russa il solito fascista   Sab Gen 22, 2011 3:21 pm

Praedur ha scritto:
Compañero ha scritto:
Garibaldino ha scritto:
Italicvs ha scritto:
Garibaldino so che sei colpito dalle parole di Romanvs però non esagerare anche tu nel senso opposto, se è vero che non siamo fascisti è vero anche che non siamo una forza con rigurgiti antifascisti alla stregua dei vari gruppuscoli della sinistra più o meno estrema. Rifiutare il fascismo va bene, ma anche l'antifascismo che sinceramente ha stufato ed è stato usato sempre come pretesto per non cambiare il nostro paese. Romanvs avrà le sue ragioni per essersi espresso in quel modo ma questo non vuol dire chiudere la porta in faccia a tutte quelle forze che vogliono l'indipendenza politico-economica del nostro paese anche se sono di matrice fascista. Noi dobbiamo trovare ciò che ci unisce non ciò che ci divide. Vogliono il Socialismo e la Sovranità Nazionale? Per me sono compagni di lotta.
Ciao!
Mi dispiace, caro Italicvs, ma non condivido. Ideologicamente i fascisti e i nazional-socialisti come hai potuto leggere dagli interventi di Romanvs nelle varie discussioni del forum hanno un'idea del socialismo anomala. Se dici che il socialismo dev'essere anti-egalitario di fatto non fai parte della storia del socialismo ma appartieni all'estrema destra che fa dell'anti-egalitarismo la sua essenza ideologica, per non parlare poi del razzismo e dell'antigiudaismo che portano avanti. Se il Socialismo Nazionalitario ha intenzione di correre dietro ai fasci senza pensare ad una propria specificità ideologica primo: abbandonerei il progetto, secondo: rischia di fare la fine delle varie listarelle neofasciste e soprattutto allontanerebbe tutti quegli scontenti che provengono dalla sinistra. Se ci sono persone provenienti dal mondo fascista ma che condividono la nostra impostazione vogliosi quindi di costruire qualcosa di nuovo, allora potranno seguirci altrimenti quella è la porta e amici come prima.
Straquoto! Come dicevo tempo fa il socialismo nazionale non è altro che una corrente del mondo fascista che si scontra con un'altra corrente, sempre dello stesso mondo, che è quella della destra radicale. Quindi ricapitolando e chiarendo una volta per tutte: lo scontro tra queste due correnti fasciste in realtà è solo apparente perchè nei fatti entrambe portano avanti idee reazionarie come ad esempio il mito anti-egalitario, ideale tipico della destra politica e intellettuale. Il Socialismo Nazionalitario invece non è altro che socialismo patriottico che non si riconosce nella sinistra semplicemente perchè rifiuta il cosmopolitismo e il riformismo. Concludendo il Socialismo Nazionalitario è incompatibile con il socialismo nazionale
C'è un grande equivoco Compañero, ovvero pensare solamente di accostare il socialismo nazionale ai totalitarismi novecenteschi come fanno il C.S.S.N., Sinistra Nazionale, Movimento di Azione Popolare ed altri. Socialismo Nazionale o Socialismo Nazionalitario per me è la stessa cosa ma il vero punto della questione che vorrei porre alle associazioni citate precedentemente è il seguente: Ma che diavolo centra il Socialismo Nazionale con il fascismo e il nazional-socialismo? Il fascismo ha tradito le aspettative e i programmi del 1919 già nel 1922 prima della marcia su Roma e prima ancora di diventare regime perchè era già diventato la guardia armata del capitalismo. Il Socialismo Nazionale lo ha in parte realizzato Peròn (solo nella prima e seconda legislatura) e oggi i leader sud-americani: Chavez, Morales e la peronista Kirchner (anche qui solo in parte). Non parliamo poi del nazional-socialismo tedesco che ha fatto dell'antisemitismo, del razzismo e dell'anticomunismo l'unico suo cavallo di battaglia e del Socialismo neanche l'ombra. Gli unici che si sono opposti a questa linea sono stati "epurati" nella Notte dei Lunghi Coltelli perciò di cosa diavolo stiamo a parlare? E' vero, in Italia non è mai esistito un partito Socialista Nazionale e bisognerebbe porre fine a questa carenza cercando di costruirlo.
Caro Praedur, pure io so queste cose e infatti non avrei problema a dichiararmi socialista nazionale il fatto è che la maggiorparte di quelli che si definiscono in questo modo sono fascisti e nazional-socialisti e siccome con questi non ho nulla a che fare preferisco la definizione di Socialista Nazionalitario; poi c'è anche un altro problema, purtroppo la voce "socialismo nazionale" come diceva tempo fa l'utente Romanvs è regolarmente registrata e quindi se provassimo a cambiare la definizione probabilmente avremmo noie legali. Purtroppo per non finire nel dimenticatoio delle ideologie ormai sconfitte dalla storia molti fascisti hanno ripescato il termine "socialismo nazionale" che sicuramente fa più "figo" per cercare di avere consensi e costruirsi una verginità ideologica. Purtroppo è così.
Ciao!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
justicialista

avatar

Messaggi : 189
Data d'iscrizione : 05.12.10

MessaggioTitolo: Re: Anno Zero 16/12/2010: La Russa il solito fascista   Sab Mar 19, 2011 6:22 am

Citazione :
Il Socialismo Nazionale lo ha in parte realizzato Peròn (solo nella prima e seconda legislatura) e oggi i leader sud-americani: Chavez, Morales e la peronista Kirchner (anche qui solo in parte). Non parliamo poi del nazional-socialismo tedesco che ha fatto dell'antisemitismo, del razzismo e dell'anticomunismo l'unico suo cavallo di battaglia e del Socialismo neanche l'ombra. Gli unici che si sono opposti a questa linea sono stati "epurati" nella Notte dei Lunghi Coltelli perciò di cosa diavolo stiamo a parlare? E' vero, in Italia non è mai esistito un partito Socialista Nazionale e bisognerebbe porre fine a questa carenza cercando di costruirlo.

Mai lette parole più veritiere! Dobbiamo molto riflettere su quelle che sono state le azioni di questi grandi uomini di stato, ai quali aggiungo i sandinisti e Nasser.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Socialrivoluzionario

avatar

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 15.09.10

MessaggioTitolo: Re: Anno Zero 16/12/2010: La Russa il solito fascista   Gio Set 08, 2011 11:47 am

Per far capire di che squallido personaggio stiamo parlando ecco il video:


Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Anno Zero 16/12/2010: La Russa il solito fascista   

Tornare in alto Andare in basso
 
Anno Zero 16/12/2010: La Russa il solito fascista
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Nazionalsocialismo :: Politica Nazionale :: Politica Internazionale :: Cronaca e Politiche Sociali :: La Piazzetta-
Andare verso: