Nazionalsocialismo

PATRIA POPOLO RIVOLUZIONE SOCIALISMO LIBERTA' ECOLOGIA DECRESCITA NATURA
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 Proposta per un nuovo forum

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5
AutoreMessaggio
FascioeMartello

avatar

Messaggi : 37
Data d'iscrizione : 02.01.12
Età : 28
Località : Perugia

MessaggioTitolo: Re: Proposta per un nuovo forum   Mar Mar 27, 2012 4:22 pm

Italicvs ha scritto:
FascioeMartello ha scritto:
Salve compagni! Ho fatto personalmente richiesta agli amministratori di PIR, per l'apertura del nostro forum. La questione sarà sottoposta al gruppo che decide riguardo l'apertura di nuovi forum.
Entro un paio di settimane sarò ricontattato dallo staff di PIR per comunicarmi cosa è stato deciso.

Nel frattempo vi terrò aggiornati qui sul forum, il prima possibile.
Ciao FascioeMartello! Si sa qualcosa o ancora niente?

Allora, la prima richiesta avanzata agli amministratori di PIR (Venom, Templares) è stata bocciata..........tra l'altro con motivazioni totalmente assurde: che gli utenti del gruppo s.n. non esistono! Con una scusa del genere c'è da rimanere a bocca aperta. E poi sono stato tacciato e accusato di fascismo perché il mio nome utente è Fascio&Martello.
Per chiarire una volta per tutte la cosa, mi chiamo fascio&martello in memoria della rivolta dei fasci siciliani del 1893, quindi niente a che fare con il fascismo..

Comunque sia, io vado avanti, non mollo, ci riproverò con un secondo tentativo...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Italicvs

avatar

Messaggi : 371
Data d'iscrizione : 10.09.10
Età : 35
Località : Pescara

MessaggioTitolo: Re: Proposta per un nuovo forum   Mer Mar 28, 2012 10:21 am

FascioeMartello ha scritto:
Italicvs ha scritto:
FascioeMartello ha scritto:
Salve compagni! Ho fatto personalmente richiesta agli amministratori di PIR, per l'apertura del nostro forum. La questione sarà sottoposta al gruppo che decide riguardo l'apertura di nuovi forum.
Entro un paio di settimane sarò ricontattato dallo staff di PIR per comunicarmi cosa è stato deciso.

Nel frattempo vi terrò aggiornati qui sul forum, il prima possibile.
Ciao FascioeMartello! Si sa qualcosa o ancora niente?

Allora, la prima richiesta avanzata agli amministratori di PIR (Venom, Templares) è stata bocciata..........tra l'altro con motivazioni totalmente assurde: che gli utenti del gruppo s.n. non esistono! Con una scusa del genere c'è da rimanere a bocca aperta. E poi sono stato tacciato e accusato di fascismo perché il mio nome utente è Fascio&Martello.
Per chiarire una volta per tutte la cosa, mi chiamo fascio&martello in memoria della rivolta dei fasci siciliani del 1893, quindi niente a che fare con il fascismo..

Comunque sia, io vado avanti, non mollo, ci riproverò con un secondo tentativo...
Assurdo! Rolling Eyes Gli amministratori di PIR hanno consentito l'apertura di un forum dichiaramente fascista e nazional-socialista dal nome "Socialismo Nazionale" e poi negano a noi, autentici socialisti nazionali lontani anni luce da qualsiasi totalitarismo, un forum. Senza parole...Davvero! Rolling Eyes
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Compañero

avatar

Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 10.09.10

MessaggioTitolo: Re: Proposta per un nuovo forum   Sab Mag 19, 2012 10:27 am

Benritrovati compagni! Come va? Ci sono novità?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Compañero

avatar

Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 10.09.10

MessaggioTitolo: Re: Proposta per un nuovo forum   Sab Mag 19, 2012 11:00 am

FascioeMartello ha scritto:
Italicvs ha scritto:
FascioeMartello ha scritto:
Salve compagni! Ho fatto personalmente richiesta agli amministratori di PIR, per l'apertura del nostro forum. La questione sarà sottoposta al gruppo che decide riguardo l'apertura di nuovi forum.
Entro un paio di settimane sarò ricontattato dallo staff di PIR per comunicarmi cosa è stato deciso.

Nel frattempo vi terrò aggiornati qui sul forum, il prima possibile.
Ciao FascioeMartello! Si sa qualcosa o ancora niente?

Allora, la prima richiesta avanzata agli amministratori di PIR (Venom, Templares) è stata bocciata..........tra l'altro con motivazioni totalmente assurde: che gli utenti del gruppo s.n. non esistono! Con una scusa del genere c'è da rimanere a bocca aperta. E poi sono stato tacciato e accusato di fascismo perché il mio nome utente è Fascio&Martello.
Per chiarire una volta per tutte la cosa, mi chiamo fascio&martello in memoria della rivolta dei fasci siciliani del 1893, quindi niente a che fare con il fascismo..

Comunque sia, io vado avanti, non mollo, ci riproverò con un secondo tentativo...
Esistono forum dichiaratamente NAZIFASCISTI come quelli della DR e del SocNaz, altri COMUNISTI e MARXISTI-LENINISTI ortodossi e non può esistere una sezione che porta avanti i nostri ideali social-patriottici? Questa è UNA VERGOGNA! Mad Adesso capisco cos'è questo mortorio... Rolling Eyes Lancio un appello (anche se probabilmente rimarrà inascoltato): COMPAGNI, RIPRENDIAMO A SCRIVERE E NON FACCIAMO MORIRE PRIMA DI FARLO NASCERE UN PROGETTO CHE PUO' SEGNARE UNA SVOLTA NEL NOSTRO PANORAMA POLITICO NAZIONALE. IO CI CREDO ANCORA E VOI?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Fiamma Rossa

avatar

Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 10.09.10

MessaggioTitolo: Re: Proposta per un nuovo forum   Mar Ott 30, 2012 10:59 pm

justicialista ha scritto:
Ma stiamo scherzando?

I fatti sono due: o tale Fiamma è UN provocatore oppure è una ragazza che con l'idea socialista nazionalitaria (che rifiuta sì il femminismo...ma che non vuole nemmeno nuove Carfagne) non ha nulla a che fare.

Ho deciso: stasera andrò in disco per vedermi una bella cubista seminuda. Nulla di male, beninteso. Però state tranquilli: non spaccerò MAI una simile scelta come "gesto politico" né lo metterò in relazione ad un luogo, pur virtuale, di dibattito politico.

Desidero, in tal senso, chiarimenti e delucidazioni. Nel caso si tratti di UN provocatore vi suggerisco di allontanarlo. Nel caso la ragazza intenda la politica in maniera berlusconiana...vi suggerisco di fare lo stesso.

Chiamatemi moralista e bacchettone. A me non frega nulla.

Non era mia intenzione infastidire animi "sensibili" con la pubblicazione delle mie foto ma solo farmi ammirare. Non ho tabù, ho un rapporto molto libero e senza pregiudizi riguardo la sessualità e il modo di vivere, penso comunque che la vita privata di ognuno di noi sia estraneo dalla politica. Wink Contrariamente alle berlusconiane non sfrutterei mai la mia immagine per far carriera altrimenti sarei già stata parecchio in alto e, credimi justicialista, di proposte (indecenti e non) ne ho avute tante, detto questo benritrovati! Cool
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Fiamma Rossa

avatar

Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 10.09.10

MessaggioTitolo: Re: Proposta per un nuovo forum   Mar Ott 30, 2012 11:13 pm

Populista ha scritto:
justicialista ha scritto:
Ma stiamo scherzando?

I fatti sono due: o tale Fiamma è UN provocatore oppure è una ragazza che con l'idea socialista nazionalitaria (che rifiuta sì il femminismo...ma che non vuole nemmeno nuove Carfagne) non ha nulla a che fare.

Ho deciso: stasera andrò in disco per vedermi una bella cubista seminuda. Nulla di male, beninteso. Però state tranquilli: non spaccerò MAI una simile scelta come "gesto politico" né lo metterò in relazione ad un luogo, pur virtuale, di dibattito politico.

Desidero, in tal senso, chiarimenti e delucidazioni. Nel caso si tratti di UN provocatore vi suggerisco di allontanarlo. Nel caso la ragazza intenda la politica in maniera berlusconiana...vi suggerisco di fare lo stesso.

Chiamatemi moralista e bacchettone. A me non frega nulla.

Condivido quanto detto da justicialista! Le "ragazze per bene" come le definisce Italicvs non si mettono in mostra facendo vedere le proprie foto da nude su un forum pubblico, questa è una pratica che mi puzza tanto di "ragazza olgettina" lontano un miglio. Rolling Eyes
Pensa pure quello che ti pare (sai poi che mi frega! Rolling Eyes ) ma lasciami dire che sei in malafede. Questo moralismo bacchettone e clericale pensavo di non trovarlo in una ideologia che dovrebbe essere Laica e Libertaria come detto anche nel Manifesto Programmatico, lo stato etico di fascistoide memoria è morto e sepolto e per fortuna dico. Lasciate che ognuno viva la sua vita come meglio crede!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Fiamma Rossa

avatar

Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 10.09.10

MessaggioTitolo: Re: Proposta per un nuovo forum   Mar Ott 30, 2012 11:17 pm

Italicvs ha scritto:
Populista ha scritto:
justicialista ha scritto:
Ma stiamo scherzando?

I fatti sono due: o tale Fiamma è UN provocatore oppure è una ragazza che con l'idea socialista nazionalitaria (che rifiuta sì il femminismo...ma che non vuole nemmeno nuove Carfagne) non ha nulla a che fare.

Ho deciso: stasera andrò in disco per vedermi una bella cubista seminuda. Nulla di male, beninteso. Però state tranquilli: non spaccerò MAI una simile scelta come "gesto politico" né lo metterò in relazione ad un luogo, pur virtuale, di dibattito politico.

Desidero, in tal senso, chiarimenti e delucidazioni. Nel caso si tratti di UN provocatore vi suggerisco di allontanarlo. Nel caso la ragazza intenda la politica in maniera berlusconiana...vi suggerisco di fare lo stesso.

Chiamatemi moralista e bacchettone. A me non frega nulla.

questa è una pratica che mi puzza tanto di "ragazza olgettina" lontano un miglio. Rolling Eyes
Che cosa vorresti dire con "ragazza olgettina"? Le stai forse dando della p****na? Rolling Eyes Ma come ti permetti!!! Sarebbe questa la politica per te?!? Vergognati a parlare così di persone che non conosci! Io ci ho parlato più volte con Fiamma Rossa e ti posso dire che è tutto meno che una "ragazza olgettina" come l'hai chiamata tu Populista. Rolling Eyes
Ti ringrazio Italicvs per avermi difesa dai deliri puritani di tal "Populista". Se con le proprie azioni non danneggiamo il prossimo penso che possa esserci spazio per tutti.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Fiamma Rossa

avatar

Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 10.09.10

MessaggioTitolo: Re: Proposta per un nuovo forum   Mar Ott 30, 2012 11:19 pm

Italicvs ha scritto:
justicialista ha scritto:
Mi scuso per l'irruenza con la quale mi sono espresso nel post precedente. Ma ci sono almeno due cose che non capisco e che andrebbero chiarite.

1) Alcuni giorni fa s'è iscritto al gruppo PSN di politicaonline/inrete un certo NAZKOL. Tale soggetto è a TUTTI gli effetti un provocatore. Si definisce anarco-comunitarista-collettivista-patriottico (unendo aggettivi e parole alla cazzo), citando come esempi la DDR e i Kibbutz israeliani. Cosa hanno in comune le due esperienze? Nulla. In passato tale soggetto scrisse perfino elogi verso gli USA e contro il medioriente considerato "retrogrado, oscurantista e maschilista". Non capisco proprio cosa NAZKOL possa avere in comune con noi. Nel vecchio forum "socialismo nazionalitario" (dove io utilizzavo il nickname Eternal_Summer), se ben ricordate, il simpaticone cercò di mandare in vacca più di una discussione accusando i partecipanti di rossobrunismo e di filo fascismo.

2) Le foto postate nel profilo da tale Fiamma, sono foto di nudo (non integrale) dove la signorina si mostra con le zizze di fuori. Io non sono un puritano ma a riguardo ho già espresso la mia linea in un altro post. Le donne desiderabili nel movimento sono le donne autentiche. Non le femministe (eterne piagnone e scassacoglioni) né le berlusconiane che fanno vedere la loro mercanzia. Ripeto: non è sessuofobia. Tuttavia non voglio avere a che fare, nemmeno virtualmente, con Carfagne o Alessandre Mussolini in sedicesimo. Le proprie scelte sessuali (legittime al cento per cento) non devono essere mischiate con la nostra attività di dibattito politico e la goliardia , visto che al momento siamo pochissimi, direi di esprimerla in tempi più floridi.

Tutto qua.
Caro Justicialista purtroppo non riesco a visualizzare le foto di nudo di Fiamma Rossa (come sai non riesco a connettermi a PIR) ma penso che ci sia una spiegazione razionale a tutto questo, molto probabilmente ha postato le sue foto perchè voleva semplicemente essere ammirata e ricevere dei complimenti (e sappiamo bene che alcune ragazze sono molto vanitose) senza però alcuna malizia e alcun riferimento alla politica o almeno credo.
Hai capito perfettamente ciò che intendo! Wink
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Italicvs

avatar

Messaggi : 371
Data d'iscrizione : 10.09.10
Età : 35
Località : Pescara

MessaggioTitolo: Re: Proposta per un nuovo forum   Mar Nov 13, 2012 12:51 pm

Peccato Fiamma Rossa che hai preso tutti per il culo, come minimo dovresti chiedere scusa a tutti.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Compañero

avatar

Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 10.09.10

MessaggioTitolo: Re: Proposta per un nuovo forum   Mer Nov 14, 2012 9:50 am

Una domanda: le discussioni le seguitiamo qui, su PIR o su entrambi?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Heimbrecht

avatar

Messaggi : 8
Data d'iscrizione : 10.09.10

MessaggioTitolo: Re: Proposta per un nuovo forum   Sab Ott 07, 2017 9:09 pm

FascioeMartello ha scritto:
Heimbrecht ha scritto:
Contrario ad utilizzare il nome "sinistra nazionale". Il Socialismo Nazionalitario non è destra ma non è neanche di sinistra (nazionale o meno)

E verò oggi come oggi, parlare di identità e valori è quantomeno azzardato: l'attuale quadro socio economico non lascia molti margini per scelte ideologiche.
Destra e Sinistra sono a tutti gli effetti una derivazione filosofica hegeliana. La classica contrapposizione semplicemente non esiste.
Oggi sono inesistenti, hanno un solo collante che li unisce in un unico raggruppamento: l'ideologia Liberal-Capialista!

Le vecchie identità ideologiche sono state ampiamente abiurate dall'una e dall'altra parte, per far posto a nuovi riferimenti categorici, tuttavia dobbiamo rivolgere il nostro sguardo a Sinistra, in quanto siamo illuministi-progressisti, laici, patriottici e nazionalitari (non nazionalisti) e perchè rigettiamo tutte le ideologie reazionarie filo capitaliste ed antiegualitariste, nazionaliste, classiste tipiche della mentalità destrosa, conservatrice.


Heimbrecht ha scritto:
e non parlatemi del risorgimento  perchè non aveva niente di nazionale/patriottico, in compenso era massonico.

Ecco qui affiorano i toni della polemica reazionaria, molto in voga tra i nostalgici dell'"Ancien Régime" borbonico, asburgico. Da condannare senza se e senza ma!

Heimbrecht ha scritto:
Il Socialismo Nazionalitario nasce con Drexler e si sviluppa poi con le tesi di Strasser quindi: niente "hitlerismo", niente comunismo, niente fascismo, niente destra e niente sinistra.


Strasser aveva enunciato un ideologia di stampo "passatista-medievale" che vedeva il ritorno del popolo tedesco ad una specie di "stato di natura" in cui sarebbe stato il Volk tedesco (razza) a governare incontrastato sopra quelle "razze" che il darwinismo sociale aveva identificato come "inferiori". (ebrei, zingari, slavi, sinti, rom, italiani). Quindi lo strasserismo (anche se differente dall'hitlerismo) fu a tutti gli effetti un ideologia "razziale-medievale", in cui modernità e arcaicismo venivano combinati in un'inconciliabile commistione contraddittoria.

Poi citi Dexler e il NSDAP.......MA Che cosa ha in comune il Socialismo con le visioni passatiste, pangermaniste, antiegualitariste, razziali di Hitler?

Per carità...lasciamo perdere queste bestialità nazistoidi................Il NSADAP di Dexter & Hitler ricevette aiuti dalla grande finanza e dai capitalisti, insomma i Krupp, i Siemens, i Thyssen (tutto il mondo degli affari, i ricchi per intenderci!) oltre al sostegno accordato dalla grande industria, l'aristocrazia terriera e l'elité miliare, per contrastare l'avanzata dei partiti social-comunisti.

Il socialismo di Dexler e Hitler? per favore non scherziamo..............Dexler e Hitler riuscirono attraverso la propaganda ad ingannare le masse di lavoratori-contadini disperati: i nazisti manifestarono una grande attenzione ed un vivo interesse per le campagne della Germania: l'obiettivo finale era difatti quello di distribuire le pianure dell'est Europa ai tedeschi ariani per tramutarli in grandi proprietari terrieri, servendosi del servizio subordinato dei cosiddetti sotto-uomini slavi, impiegati nelle campagne come sottoposti e nelle città come manodopera industriale.

Fu per questo che il Regime Nazista tedesco continuò a sostenere e difendere i rappresentanti di questo mondo feudale/agricolo: gli Junker (Jungherr, giovane signore) la cui classe sociale era rappresentata appunto dai grandi proprietari terrieri delle regioni orientali prussiane.



Mi sono stufato di fare ogni volta sempre i soliti discorsi. NON SIAMO FASCISTI, NE STRASSERIANI, NE ROSSO-BRUNI, NE EVOLIANI, NE' PAGANI.....
Pur non appellandoci a nessuna forma di antifascismo isterico, (siamo contro il Nazifascismo, ma riteniamo che nel XXI secolo il nemico principale sia il capitalismo mondiale a guida USA) il nostro giudizio sul fascismo e neofascismo è negativo.
Non è una polemica passatista è proprio un dato di fatto la massoneria inglese ha finanziato il risorgimento italiano, non sono contro l'unità italiana intendiamoci ma serebbe dovuta avvenire in modo differente, la Nazione Italiana sarebbe dovuta essere federale e non centralista rispettando in questo modo le specificità culturali del nostro territorio. Su Drexler puoi avere anche ragione però io non go citato in nessun modo il NSDAP hitleriano che ritengo il partito della reazione germanica, giudizio ingeneroso per Otto Strasser soprattutto quando parli di "passatismo medievale" perchè il Socialismo non è solo progressista ma può essere anche antiprogressista, Strasser era a tutti gli effetti un Autentico Nazionalsocialista o Socialista Nazionale con buona pace di progressisti, socialdemocratici e stalinisti vari.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Econat

avatar

Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 19.09.10

MessaggioTitolo: Re: Proposta per un nuovo forum   Sab Ott 07, 2017 11:40 pm

FascioeMartello ha scritto:
Heimbrecht ha scritto:
Contrario ad utilizzare il nome "sinistra nazionale". Il Socialismo Nazionalitario non è destra ma non è neanche di sinistra (nazionale o meno)

E verò oggi come oggi, parlare di identità e valori è quantomeno azzardato: l'attuale quadro socio economico non lascia molti margini per scelte ideologiche.
Destra e Sinistra sono a tutti gli effetti una derivazione filosofica hegeliana. La classica contrapposizione semplicemente non esiste.
Oggi sono inesistenti, hanno un solo collante che li unisce in un unico raggruppamento: l'ideologia Liberal-Capialista!

Le vecchie identità ideologiche sono state ampiamente abiurate dall'una e dall'altra parte, per far posto a nuovi riferimenti categorici, tuttavia dobbiamo rivolgere il nostro sguardo a Sinistra, in quanto siamo illuministi-progressisti, laici, patriottici e nazionalitari (non nazionalisti) e perchè rigettiamo tutte le ideologie reazionarie filo capitaliste ed antiegualitariste, nazionaliste, classiste tipiche della mentalità destrosa, conservatrice.


Heimbrecht ha scritto:
e non parlatemi del risorgimento  perchè non aveva niente di nazionale/patriottico, in compenso era massonico.

Ecco qui affiorano i toni della polemica reazionaria, molto in voga tra i nostalgici dell'"Ancien Régime" borbonico, asburgico. Da condannare senza se e senza ma!

Heimbrecht ha scritto:
Il Socialismo Nazionalitario nasce con Drexler e si sviluppa poi con le tesi di Strasser quindi: niente "hitlerismo", niente comunismo, niente fascismo, niente destra e niente sinistra.


Strasser aveva enunciato un ideologia di stampo "passatista-medievale" che vedeva il ritorno del popolo tedesco ad una specie di "stato di natura" in cui sarebbe stato il Volk tedesco (razza) a governare incontrastato sopra quelle "razze" che il darwinismo sociale aveva identificato come "inferiori". (ebrei, zingari, slavi, sinti, rom, italiani). Quindi lo strasserismo (anche se differente dall'hitlerismo) fu a tutti gli effetti un ideologia "razziale-medievale", in cui modernità e arcaicismo venivano combinati in un'inconciliabile commistione contraddittoria.

Poi citi Dexler e il NSDAP.......MA Che cosa ha in comune il Socialismo con le visioni passatiste, pangermaniste, antiegualitariste, razziali di Hitler?

Per carità...lasciamo perdere queste bestialità nazistoidi................Il NSADAP di Dexter & Hitler ricevette aiuti dalla grande finanza e dai capitalisti, insomma i Krupp, i Siemens, i Thyssen (tutto il mondo degli affari, i ricchi per intenderci!) oltre al sostegno accordato dalla grande industria, l'aristocrazia terriera e l'elité miliare, per contrastare l'avanzata dei partiti social-comunisti.

Il socialismo di Dexler e Hitler? per favore non scherziamo..............Dexler e Hitler riuscirono attraverso la propaganda ad ingannare le masse di lavoratori-contadini disperati: i nazisti manifestarono una grande attenzione ed un vivo interesse per le campagne della Germania: l'obiettivo finale era difatti quello di distribuire le pianure dell'est Europa ai tedeschi ariani per tramutarli in grandi proprietari terrieri, servendosi del servizio subordinato dei cosiddetti sotto-uomini slavi, impiegati nelle campagne come sottoposti e nelle città come manodopera industriale.

Fu per questo che il Regime Nazista tedesco continuò a sostenere e difendere i rappresentanti di questo mondo feudale/agricolo: gli Junker (Jungherr, giovane signore) la cui classe sociale era rappresentata appunto dai grandi proprietari terrieri delle regioni orientali prussiane.



Mi sono stufato di fare ogni volta sempre i soliti discorsi. NON SIAMO FASCISTI, NE STRASSERIANI, NE ROSSO-BRUNI, NE EVOLIANI, NE' PAGANI.....
Pur non appellandoci a nessuna forma di antifascismo isterico, (siamo contro il Nazifascismo, ma riteniamo che nel XXI secolo il nemico principale sia il capitalismo mondiale a guida USA) il nostro giudizio sul fascismo e neofascismo è negativo.
Ma vai a rubare! Il risorgimento italiota, quello dell'esercito piemontese alleato con i garibaldini per uccidere i briganti ovvero i veri poveri che hanno avuto il coraggio di ribellarsi contro i padroni di allora. Prima di parlare di Strasser poi è meglio che ti sciacqui la bocca perchè il suo pensiero rappresenta ancora oggi l'autentico Nazionalsocialismo rivoluzionario.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
FascioeMartello

avatar

Messaggi : 37
Data d'iscrizione : 02.01.12
Età : 28
Località : Perugia

MessaggioTitolo: Re: Proposta per un nuovo forum   Dom Ott 08, 2017 5:36 pm

Heimbrecht ha scritto:
FascioeMartello ha scritto:
Heimbrecht ha scritto:
Contrario ad utilizzare il nome "sinistra nazionale". Il Socialismo Nazionalitario non è destra ma non è neanche di sinistra (nazionale o meno)

E verò oggi come oggi, parlare di identità e valori è quantomeno azzardato: l'attuale quadro socio economico non lascia molti margini per scelte ideologiche.
Destra e Sinistra sono a tutti gli effetti una derivazione filosofica hegeliana. La classica contrapposizione semplicemente non esiste.
Oggi sono inesistenti, hanno un solo collante che li unisce in un unico raggruppamento: l'ideologia Liberal-Capialista!

Le vecchie identità ideologiche sono state ampiamente abiurate dall'una e dall'altra parte, per far posto a nuovi riferimenti categorici, tuttavia dobbiamo rivolgere il nostro sguardo a Sinistra, in quanto siamo illuministi-progressisti, laici, patriottici e nazionalitari (non nazionalisti) e perchè rigettiamo tutte le ideologie reazionarie filo capitaliste ed antiegualitariste, nazionaliste, classiste tipiche della mentalità destrosa, conservatrice.


Heimbrecht ha scritto:
e non parlatemi del risorgimento  perchè non aveva niente di nazionale/patriottico, in compenso era massonico.

Ecco qui affiorano i toni della polemica reazionaria, molto in voga tra i nostalgici dell'"Ancien Régime" borbonico, asburgico. Da condannare senza se e senza ma!

Heimbrecht ha scritto:
Il Socialismo Nazionalitario nasce con Drexler e si sviluppa poi con le tesi di Strasser quindi: niente "hitlerismo", niente comunismo, niente fascismo, niente destra e niente sinistra.


Strasser aveva enunciato un ideologia di stampo "passatista-medievale" che vedeva il ritorno del popolo tedesco ad una specie di "stato di natura" in cui sarebbe stato il Volk tedesco (razza) a governare incontrastato sopra quelle "razze" che il darwinismo sociale aveva identificato come "inferiori". (ebrei, zingari, slavi, sinti, rom, italiani). Quindi lo strasserismo (anche se differente dall'hitlerismo) fu a tutti gli effetti un ideologia "razziale-medievale", in cui modernità e arcaicismo venivano combinati in un'inconciliabile commistione contraddittoria.

Poi citi Dexler e il NSDAP.......MA Che cosa ha in comune il Socialismo con le visioni passatiste, pangermaniste, antiegualitariste, razziali di Hitler?

Per carità...lasciamo perdere queste bestialità nazistoidi................Il NSADAP di Dexter & Hitler ricevette aiuti dalla grande finanza e dai capitalisti, insomma i Krupp, i Siemens, i Thyssen (tutto il mondo degli affari, i ricchi per intenderci!) oltre al sostegno accordato dalla grande industria, l'aristocrazia terriera e l'elité miliare, per contrastare l'avanzata dei partiti social-comunisti.

Il socialismo di Dexler e Hitler? per favore non scherziamo..............Dexler e Hitler riuscirono attraverso la propaganda ad ingannare le masse di lavoratori-contadini disperati: i nazisti manifestarono una grande attenzione ed un vivo interesse per le campagne della Germania: l'obiettivo finale era difatti quello di distribuire le pianure dell'est Europa ai tedeschi ariani per tramutarli in grandi proprietari terrieri, servendosi del servizio subordinato dei cosiddetti sotto-uomini slavi, impiegati nelle campagne come sottoposti e nelle città come manodopera industriale.

Fu per questo che il Regime Nazista tedesco continuò a sostenere e difendere i rappresentanti di questo mondo feudale/agricolo: gli Junker (Jungherr, giovane signore) la cui classe sociale era rappresentata appunto dai grandi proprietari terrieri delle regioni orientali prussiane.



Mi sono stufato di fare ogni volta sempre i soliti discorsi. NON SIAMO FASCISTI, NE STRASSERIANI, NE ROSSO-BRUNI, NE EVOLIANI, NE' PAGANI.....
Pur non appellandoci a nessuna forma di antifascismo isterico, (siamo contro il Nazifascismo, ma riteniamo che nel XXI secolo il nemico principale sia il capitalismo mondiale a guida USA) il nostro giudizio sul fascismo e neofascismo è negativo.
Non è una polemica passatista è proprio un dato di fatto la massoneria inglese ha finanziato il risorgimento italiano, non sono contro l'unità italiana intendiamoci ma serebbe dovuta avvenire in modo differente, la Nazione Italiana sarebbe dovuta essere federale e non centralista rispettando in questo modo le specificità culturali del nostro territorio. Su Drexler puoi avere anche ragione però io non go citato in nessun modo il NSDAP hitleriano che ritengo il partito della reazione germanica, giudizio ingeneroso per Otto Strasser soprattutto quando parli di "passatismo medievale" perchè il Socialismo non è solo progressista ma può essere anche antiprogressista, Strasser era a tutti gli effetti un Autentico Nazionalsocialista o Socialista Nazionale con buona pace di progressisti, socialdemocratici e stalinisti vari.
Prova a smentire quanto ti ho detto. Con buona pace tua e di tanti altri illusi i nemici del Risorgimento li ritroviamo tra tutte quelle forze reazionarie che non volevano l'unità e l'indipendenza italiana altro che massoneria i veri nemici sono gli antinazionali come te che in nome di una falsa comunità e falsa idea di tradizione vuole tutto immutato. Stessa cosa per Strasser, non esiste nessun "vero nazionalsocialismo" o "socialismo antimoderno" quello di cui tu parli non è altro che una destra socialpopulista che nei toni assomiglia ad una sorta di "socialismo" ma che in realtà non è. Il razzismo in Strasser anche se non assume i toni apocalittici di Hitler è sempre presente, mi spieghi come può il Socialismo che si basa sull'eguaglianza tra gli uomini appoggiare il razzismo che si basa al contrario sulla discriminazione?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
FascioeMartello

avatar

Messaggi : 37
Data d'iscrizione : 02.01.12
Età : 28
Località : Perugia

MessaggioTitolo: Re: Proposta per un nuovo forum   Dom Ott 08, 2017 5:48 pm

Econat ha scritto:
FascioeMartello ha scritto:
Heimbrecht ha scritto:
Contrario ad utilizzare il nome "sinistra nazionale". Il Socialismo Nazionalitario non è destra ma non è neanche di sinistra (nazionale o meno)

E verò oggi come oggi, parlare di identità e valori è quantomeno azzardato: l'attuale quadro socio economico non lascia molti margini per scelte ideologiche.
Destra e Sinistra sono a tutti gli effetti una derivazione filosofica hegeliana. La classica contrapposizione semplicemente non esiste.
Oggi sono inesistenti, hanno un solo collante che li unisce in un unico raggruppamento: l'ideologia Liberal-Capialista!

Le vecchie identità ideologiche sono state ampiamente abiurate dall'una e dall'altra parte, per far posto a nuovi riferimenti categorici, tuttavia dobbiamo rivolgere il nostro sguardo a Sinistra, in quanto siamo illuministi-progressisti, laici, patriottici e nazionalitari (non nazionalisti) e perchè rigettiamo tutte le ideologie reazionarie filo capitaliste ed antiegualitariste, nazionaliste, classiste tipiche della mentalità destrosa, conservatrice.


Heimbrecht ha scritto:
e non parlatemi del risorgimento  perchè non aveva niente di nazionale/patriottico, in compenso era massonico.

Ecco qui affiorano i toni della polemica reazionaria, molto in voga tra i nostalgici dell'"Ancien Régime" borbonico, asburgico. Da condannare senza se e senza ma!

Heimbrecht ha scritto:
Il Socialismo Nazionalitario nasce con Drexler e si sviluppa poi con le tesi di Strasser quindi: niente "hitlerismo", niente comunismo, niente fascismo, niente destra e niente sinistra.


Strasser aveva enunciato un ideologia di stampo "passatista-medievale" che vedeva il ritorno del popolo tedesco ad una specie di "stato di natura" in cui sarebbe stato il Volk tedesco (razza) a governare incontrastato sopra quelle "razze" che il darwinismo sociale aveva identificato come "inferiori". (ebrei, zingari, slavi, sinti, rom, italiani). Quindi lo strasserismo (anche se differente dall'hitlerismo) fu a tutti gli effetti un ideologia "razziale-medievale", in cui modernità e arcaicismo venivano combinati in un'inconciliabile commistione contraddittoria.

Poi citi Dexler e il NSDAP.......MA Che cosa ha in comune il Socialismo con le visioni passatiste, pangermaniste, antiegualitariste, razziali di Hitler?

Per carità...lasciamo perdere queste bestialità nazistoidi................Il NSADAP di Dexter & Hitler ricevette aiuti dalla grande finanza e dai capitalisti, insomma i Krupp, i Siemens, i Thyssen (tutto il mondo degli affari, i ricchi per intenderci!) oltre al sostegno accordato dalla grande industria, l'aristocrazia terriera e l'elité miliare, per contrastare l'avanzata dei partiti social-comunisti.

Il socialismo di Dexler e Hitler? per favore non scherziamo..............Dexler e Hitler riuscirono attraverso la propaganda ad ingannare le masse di lavoratori-contadini disperati: i nazisti manifestarono una grande attenzione ed un vivo interesse per le campagne della Germania: l'obiettivo finale era difatti quello di distribuire le pianure dell'est Europa ai tedeschi ariani per tramutarli in grandi proprietari terrieri, servendosi del servizio subordinato dei cosiddetti sotto-uomini slavi, impiegati nelle campagne come sottoposti e nelle città come manodopera industriale.

Fu per questo che il Regime Nazista tedesco continuò a sostenere e difendere i rappresentanti di questo mondo feudale/agricolo: gli Junker (Jungherr, giovane signore) la cui classe sociale era rappresentata appunto dai grandi proprietari terrieri delle regioni orientali prussiane.



Mi sono stufato di fare ogni volta sempre i soliti discorsi. NON SIAMO FASCISTI, NE STRASSERIANI, NE ROSSO-BRUNI, NE EVOLIANI, NE' PAGANI.....
Pur non appellandoci a nessuna forma di antifascismo isterico, (siamo contro il Nazifascismo, ma riteniamo che nel XXI secolo il nemico principale sia il capitalismo mondiale a guida USA) il nostro giudizio sul fascismo e neofascismo è negativo.
Ma vai a rubare! Il risorgimento italiota, quello dell'esercito piemontese alleato con i garibaldini per uccidere i briganti ovvero i veri poveri che hanno avuto il coraggio di ribellarsi contro i padroni di allora. Prima di parlare di Strasser poi è meglio che ti sciacqui la bocca perchè il suo pensiero rappresenta ancora oggi l'autentico Nazionalsocialismo rivoluzionario.
Ma vai a rubare tu "iperboreo" anti-italiano! I garibaldini hanno liberato il sud d'Italia dallo schiavismo, ricordi i servi della gleba? Tu forse da "vero nazionalsocialista" preferivi lo schiavismo perchè in fondo anche la liberazione dalla schiavitù è progressista e tu da antiprogressista quale sei detesti i miglioramenti vero? Facile fare demagogia sui briganti, è vero molti erano dei poveri disgraziati che hanno deciso di ribellarsi per combattere i soprusi dei padroni ma è anche vero che ne esistevano molti altri che nei fatti erano i mercenari dei borboni che cercavano di sabotare l'avanzata dei garibaldini, certo non nego alcuni errori fatti nel processo di unificazione ma si sa che la storia non si fa con i "se" e i "ma". W IL SOCIALISMO W GARIBALDI W L'ITALIA!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Proposta per un nuovo forum   

Tornare in alto Andare in basso
 
Proposta per un nuovo forum
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 5 di 5Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5
 Argomenti simili
-
» VENETO - VICENZA - TEATRO NUOVO
» mai altro forum mi ispirò così :-D
» Di nuovo pioggia di capelli
» epilazione laser!
» nuovo passeggino jane

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Nazionalsocialismo :: Politica Nazionale :: Politica Internazionale :: Cronaca e Politiche Sociali :: La Piazzetta-
Andare verso: