Nazionalbolscevismo

PATRIA POPOLO RIVOLUZIONE SOCIALISMO LIBERTA' ECOLOGIA DECRESCITA NATURA


    Proposta per un nuovo forum

    Condividi
    avatar
    Compañero

    Messaggi : 158
    Data d'iscrizione : 10.09.10

    Proposta per un nuovo forum

    Messaggio  Compañero il Sab Gen 07, 2012 11:36 am

    Ciao ragazzi, non ho scritto in questo periodo festivo però ho seguito tutti gli ultimi sviluppi e ho notato che nonostante i buoni propositi e l'impegno dell'amministrazione i provocatori la fanno da padrone e penso che anche nel futuro non andrà meglio sotto questo punto di vista. Pensando e ripensando sono giunto ad una conclusione ed è qui che nasce la mia proposta: perchè non apriamo uno spazio Socialista Nazionalitario su Politica In Rete? So benissimo che esiste già un forum socialista nazionale ma noi da quello che abbiamo detto da tempo non c'entriamo nulla con loro per cui perchè non provarci? Escludendo troll, provocatori e ospiti coumnque siamo una quarantina di persone circa interessate al Socialismo Nazionalitario, che ne dite? E' fattibile?
    Ho pensato pure ai moderatori che dovrebbero essere Italicvs e Justicialista indice di serietà per il forum Wink
    avatar
    Italicvs

    Messaggi : 371
    Data d'iscrizione : 10.09.10
    Età : 35
    Località : Pescara

    Re: Proposta per un nuovo forum

    Messaggio  Italicvs il Sab Gen 07, 2012 8:12 pm

    Compañero ha scritto:Ciao ragazzi, non ho scritto in questo periodo festivo però ho seguito tutti gli ultimi sviluppi e ho notato che nonostante i buoni propositi e l'impegno dell'amministrazione i provocatori la fanno da padrone e penso che anche nel futuro non andrà meglio sotto questo punto di vista. Pensando e ripensando sono giunto ad una conclusione ed è qui che nasce la mia proposta: perchè non apriamo uno spazio Socialista Nazionalitario su Politica In Rete? So benissimo che esiste già un forum socialista nazionale ma noi da quello che abbiamo detto da tempo non c'entriamo nulla con loro per cui perchè non provarci? Escludendo troll, provocatori e ospiti coumnque siamo una quarantina di persone circa interessate al Socialismo Nazionalitario, che ne dite? E' fattibile?
    Ho pensato pure ai moderatori che dovrebbero essere Italicvs e Justicialista indice di serietà per il forum Wink
    Ciao Companero! Che dire? Penso pure io che questa sia una soluzione però vedi su PIR esiste già un forum chiamato Socialismo Nazionale che almeno nel nome è tanto ma tanto simile al Socialismo Nazionalitario...Non so! Templares mi sembra una persona disponibile però prima di convincerlo a farci aprire un forum "quasi doppione" dobbiamo spiegargli molto bene la differenza tra Socialismo Nazionale e Socialismo Nazionalitario in modo che possa darci l'okay. Comunque per me va bene, però sentiamo tutti gli altri prima. Wink
    avatar
    justicialista

    Messaggi : 189
    Data d'iscrizione : 05.12.10

    Re: Proposta per un nuovo forum

    Messaggio  justicialista il Gio Gen 12, 2012 3:15 am

    Compañero ha scritto:Ciao ragazzi, non ho scritto in questo periodo festivo però ho seguito tutti gli ultimi sviluppi e ho notato che nonostante i buoni propositi e l'impegno dell'amministrazione i provocatori la fanno da padrone e penso che anche nel futuro non andrà meglio sotto questo punto di vista. Pensando e ripensando sono giunto ad una conclusione ed è qui che nasce la mia proposta: perchè non apriamo uno spazio Socialista Nazionalitario su Politica In Rete? So benissimo che esiste già un forum socialista nazionale ma noi da quello che abbiamo detto da tempo non c'entriamo nulla con loro per cui perchè non provarci? Escludendo troll, provocatori e ospiti coumnque siamo una quarantina di persone circa interessate al Socialismo Nazionalitario, che ne dite? E' fattibile?
    Ho pensato pure ai moderatori che dovrebbero essere Italicvs e Justicialista indice di serietà per il forum Wink

    Hei , grazie per la fiducia! Very Happy

    Non sarebbe una cattiva idea. Come scritto da Italicvs, però, dovremmo scegliere un altro nome...perché quello attuale e molto simile a "socialismo nazionale". Possibili alternative: "patria e giustizia sociale", "quarta via" o "movimento patria e lavoro" (vecchio gruppo fb da me creato ma, ormai, deceduto).
    avatar
    Compañero

    Messaggi : 158
    Data d'iscrizione : 10.09.10

    Re: Proposta per un nuovo forum

    Messaggio  Compañero il Gio Gen 12, 2012 10:16 am

    justicialista ha scritto:
    Compañero ha scritto:Ciao ragazzi, non ho scritto in questo periodo festivo però ho seguito tutti gli ultimi sviluppi e ho notato che nonostante i buoni propositi e l'impegno dell'amministrazione i provocatori la fanno da padrone e penso che anche nel futuro non andrà meglio sotto questo punto di vista. Pensando e ripensando sono giunto ad una conclusione ed è qui che nasce la mia proposta: perchè non apriamo uno spazio Socialista Nazionalitario su Politica In Rete? So benissimo che esiste già un forum socialista nazionale ma noi da quello che abbiamo detto da tempo non c'entriamo nulla con loro per cui perchè non provarci? Escludendo troll, provocatori e ospiti coumnque siamo una quarantina di persone circa interessate al Socialismo Nazionalitario, che ne dite? E' fattibile?
    Ho pensato pure ai moderatori che dovrebbero essere Italicvs e Justicialista indice di serietà per il forum Wink

    Hei , grazie per la fiducia! Very Happy

    Non sarebbe una cattiva idea. Come scritto da Italicvs, però, dovremmo scegliere un altro nome...perché quello attuale e molto simile a "socialismo nazionale". Possibili alternative: "patria e giustizia sociale", "quarta via" o "movimento patria e lavoro" (vecchio gruppo fb da me creato ma, ormai, deceduto).
    Hai ragione! Dobbiamo trovare un nome credibile...Che dici Socialismo XXI secolo? Io comunque direi d'insistere con Socialismo Nazionalitario, di nomi ce ne sono tanti e dobbiamo scegliere quelli giusti
    avatar
    Italicvs

    Messaggi : 371
    Data d'iscrizione : 10.09.10
    Età : 35
    Località : Pescara

    Re: Proposta per un nuovo forum

    Messaggio  Italicvs il Gio Gen 12, 2012 10:32 am

    justicialista ha scritto:
    Compañero ha scritto:Ciao ragazzi, non ho scritto in questo periodo festivo però ho seguito tutti gli ultimi sviluppi e ho notato che nonostante i buoni propositi e l'impegno dell'amministrazione i provocatori la fanno da padrone e penso che anche nel futuro non andrà meglio sotto questo punto di vista. Pensando e ripensando sono giunto ad una conclusione ed è qui che nasce la mia proposta: perchè non apriamo uno spazio Socialista Nazionalitario su Politica In Rete? So benissimo che esiste già un forum socialista nazionale ma noi da quello che abbiamo detto da tempo non c'entriamo nulla con loro per cui perchè non provarci? Escludendo troll, provocatori e ospiti coumnque siamo una quarantina di persone circa interessate al Socialismo Nazionalitario, che ne dite? E' fattibile?
    Ho pensato pure ai moderatori che dovrebbero essere Italicvs e Justicialista indice di serietà per il forum Wink

    Hei , grazie per la fiducia! Very Happy

    Non sarebbe una cattiva idea. Come scritto da Italicvs, però, dovremmo scegliere un altro nome...perché quello attuale e molto simile a "socialismo nazionale". Possibili alternative: "patria e giustizia sociale", "quarta via" o "movimento patria e lavoro" (vecchio gruppo fb da me creato ma, ormai, deceduto).
    Justicialista questi mi sembrano più nomi di movimenti che di ideologie, tra questi elencati sicuramente quello più credibile è Quarta Via. L'unica cosa che ci rimane da fare è un azzardo ovvero chiamare questo nuovo forum Sinistra Nazionale, ti spiego: più di un anno prima dell'apertura di questo forum ero moderatore su "politica on line per sempre" di una sezione chiamata proprio "Sinistra Nazionale" e ovviamente quel forum non aveva niente a che fare con il movimento Sinistra Nazionale di Gaudenzi. Se per te va bene...
    avatar
    Compañero

    Messaggi : 158
    Data d'iscrizione : 10.09.10

    Re: Proposta per un nuovo forum

    Messaggio  Compañero il Gio Gen 12, 2012 10:37 am

    Italicvs ha scritto:
    justicialista ha scritto:
    Compañero ha scritto:Ciao ragazzi, non ho scritto in questo periodo festivo però ho seguito tutti gli ultimi sviluppi e ho notato che nonostante i buoni propositi e l'impegno dell'amministrazione i provocatori la fanno da padrone e penso che anche nel futuro non andrà meglio sotto questo punto di vista. Pensando e ripensando sono giunto ad una conclusione ed è qui che nasce la mia proposta: perchè non apriamo uno spazio Socialista Nazionalitario su Politica In Rete? So benissimo che esiste già un forum socialista nazionale ma noi da quello che abbiamo detto da tempo non c'entriamo nulla con loro per cui perchè non provarci? Escludendo troll, provocatori e ospiti coumnque siamo una quarantina di persone circa interessate al Socialismo Nazionalitario, che ne dite? E' fattibile?
    Ho pensato pure ai moderatori che dovrebbero essere Italicvs e Justicialista indice di serietà per il forum Wink

    Hei , grazie per la fiducia! Very Happy

    Non sarebbe una cattiva idea. Come scritto da Italicvs, però, dovremmo scegliere un altro nome...perché quello attuale e molto simile a "socialismo nazionale". Possibili alternative: "patria e giustizia sociale", "quarta via" o "movimento patria e lavoro" (vecchio gruppo fb da me creato ma, ormai, deceduto).
    Justicialista questi mi sembrano più nomi di movimenti che di ideologie, tra questi elencati sicuramente quello più credibile è Quarta Via. L'unica cosa che ci rimane da fare è un azzardo ovvero chiamare questo nuovo forum Sinistra Nazionale, ti spiego: più di un anno prima dell'apertura di questo forum ero moderatore su "politica on line per sempre" di una sezione chiamata proprio "Sinistra Nazionale" e ovviamente quel forum non aveva niente a che fare con il movimento Sinistra Nazionale di Gaudenzi. Se per te va bene...
    Sinistra Nazionale piace anche a me e penso che Templares non avrebbe problemi nell'acconsentire l'apertura di una sezione con questa denominazione
    avatar
    Italicvs

    Messaggi : 371
    Data d'iscrizione : 10.09.10
    Età : 35
    Località : Pescara

    Re: Proposta per un nuovo forum

    Messaggio  Italicvs il Gio Gen 12, 2012 10:40 am

    Compañero ha scritto:
    Italicvs ha scritto:
    justicialista ha scritto:
    Compañero ha scritto:Ciao ragazzi, non ho scritto in questo periodo festivo però ho seguito tutti gli ultimi sviluppi e ho notato che nonostante i buoni propositi e l'impegno dell'amministrazione i provocatori la fanno da padrone e penso che anche nel futuro non andrà meglio sotto questo punto di vista. Pensando e ripensando sono giunto ad una conclusione ed è qui che nasce la mia proposta: perchè non apriamo uno spazio Socialista Nazionalitario su Politica In Rete? So benissimo che esiste già un forum socialista nazionale ma noi da quello che abbiamo detto da tempo non c'entriamo nulla con loro per cui perchè non provarci? Escludendo troll, provocatori e ospiti coumnque siamo una quarantina di persone circa interessate al Socialismo Nazionalitario, che ne dite? E' fattibile?
    Ho pensato pure ai moderatori che dovrebbero essere Italicvs e Justicialista indice di serietà per il forum Wink

    Hei , grazie per la fiducia! Very Happy

    Non sarebbe una cattiva idea. Come scritto da Italicvs, però, dovremmo scegliere un altro nome...perché quello attuale e molto simile a "socialismo nazionale". Possibili alternative: "patria e giustizia sociale", "quarta via" o "movimento patria e lavoro" (vecchio gruppo fb da me creato ma, ormai, deceduto).
    Justicialista questi mi sembrano più nomi di movimenti che di ideologie, tra questi elencati sicuramente quello più credibile è Quarta Via. L'unica cosa che ci rimane da fare è un azzardo ovvero chiamare questo nuovo forum Sinistra Nazionale, ti spiego: più di un anno prima dell'apertura di questo forum ero moderatore su "politica on line per sempre" di una sezione chiamata proprio "Sinistra Nazionale" e ovviamente quel forum non aveva niente a che fare con il movimento Sinistra Nazionale di Gaudenzi. Se per te va bene...
    Sinistra Nazionale piace anche a me e penso che Templares non avrebbe problemi nell'acconsentire l'apertura di una sezione con questa denominazione
    Diciamo che io lo considero il più passabile e il meno peggio. Mettere nel nome "sinistra" non mi entusiasma proprio perchè il Socialismo Nazionalitario per la sua natura non si riconosce nella destra e nella sinistra (sia pure nazionale).
    avatar
    Compañero

    Messaggi : 158
    Data d'iscrizione : 10.09.10

    Re: Proposta per un nuovo forum

    Messaggio  Compañero il Gio Gen 12, 2012 10:45 am

    Italicvs ha scritto:
    Compañero ha scritto:
    Italicvs ha scritto:
    justicialista ha scritto:
    Compañero ha scritto:Ciao ragazzi, non ho scritto in questo periodo festivo però ho seguito tutti gli ultimi sviluppi e ho notato che nonostante i buoni propositi e l'impegno dell'amministrazione i provocatori la fanno da padrone e penso che anche nel futuro non andrà meglio sotto questo punto di vista. Pensando e ripensando sono giunto ad una conclusione ed è qui che nasce la mia proposta: perchè non apriamo uno spazio Socialista Nazionalitario su Politica In Rete? So benissimo che esiste già un forum socialista nazionale ma noi da quello che abbiamo detto da tempo non c'entriamo nulla con loro per cui perchè non provarci? Escludendo troll, provocatori e ospiti coumnque siamo una quarantina di persone circa interessate al Socialismo Nazionalitario, che ne dite? E' fattibile?
    Ho pensato pure ai moderatori che dovrebbero essere Italicvs e Justicialista indice di serietà per il forum Wink

    Hei , grazie per la fiducia! Very Happy

    Non sarebbe una cattiva idea. Come scritto da Italicvs, però, dovremmo scegliere un altro nome...perché quello attuale e molto simile a "socialismo nazionale". Possibili alternative: "patria e giustizia sociale", "quarta via" o "movimento patria e lavoro" (vecchio gruppo fb da me creato ma, ormai, deceduto).
    Justicialista questi mi sembrano più nomi di movimenti che di ideologie, tra questi elencati sicuramente quello più credibile è Quarta Via. L'unica cosa che ci rimane da fare è un azzardo ovvero chiamare questo nuovo forum Sinistra Nazionale, ti spiego: più di un anno prima dell'apertura di questo forum ero moderatore su "politica on line per sempre" di una sezione chiamata proprio "Sinistra Nazionale" e ovviamente quel forum non aveva niente a che fare con il movimento Sinistra Nazionale di Gaudenzi. Se per te va bene...
    Sinistra Nazionale piace anche a me e penso che Templares non avrebbe problemi nell'acconsentire l'apertura di una sezione con questa denominazione
    Diciamo che io lo considero il più passabile e il meno peggio. Mettere nel nome "sinistra" non mi entusiasma proprio perchè il Socialismo Nazionalitario per la sua natura non si riconosce nella destra e nella sinistra (sia pure nazionale).
    E allora cosa vorresti fare? Insistere con Socialismo Nazionalitario? Socialismo Nazionalitario è troppo simile a Socialismo Nazionale mentre Sinistra Nazionale (almeno nel nome) è diverso da Socialismo Nazionale
    avatar
    justicialista

    Messaggi : 189
    Data d'iscrizione : 05.12.10

    Re: Proposta per un nuovo forum

    Messaggio  justicialista il Gio Gen 12, 2012 2:38 pm

    A me va bene sinistra nazionale. La parola "sinistra", in effetti, non è molto esaltante ma certamente ci aiuterà a differenziarci dal forum Socialismo Nazionale (nazionalsocialisti strasseriani o di altro tipo).Il problema, come al solito, è che gli animatori del progetto omonimo (legati a "Rinascita", se non erro) potrebbero muovere obiezioni. Anche "Quarta Via" non sarebbe male.
    avatar
    FascioeMartello

    Messaggi : 37
    Data d'iscrizione : 02.01.12
    Età : 29
    Località : Perugia

    Re: Proposta per un nuovo forum

    Messaggio  FascioeMartello il Sab Gen 14, 2012 7:05 pm

    Anche io preferisco SINISTRA NAZIONALE..e ne spiego il motivo.

    Io auspico un superamento di 'destrismo e sinistrismo' e più ingenerale la divergenza destra/sinistra. Non uso il termine “dicotomia” (che appartiene al dibattito contemporaneo su destra e sinistra) perché implica l'irriducibilità dei termini, mentre a mio modesto parere destra e sinistra non necessariamente si escludono come potrebbe sembrare.
    Nello specifico sostengo che la distinzione sia da abolire e servono proposte culturali effettivamente capaci di superare l'antitesi. I concetti “di destra e sinistra” oggi sono concetti "storici". In un certo senso questo è vero: destra e sinistra sono categorie legate a un certo contesto storico, a determinate strutture socio-economiche e via discorrendo e che sono andate in disuso dopo la caduta dei due totem (Fascismo/Comunismo).

    Oggi più che il “superamento” si sta assitsendo un estremizzazone del dualismo destra/sinistra. Questo per dire quanto pesano le categorizzazioni alla Bobbio, Veneziani, Panebianco e Carocci di organizzare la divisione tra due diverse visioni della politica. Allora se proprio “polarizzazione estrema” della politica deve essere, lancio una proposta accattivante: schierarci tutti a Sinistra, senza seguire le logiche precostituite dello schieramento, senza precludersi l’ascolto delle ragioni degli avversari, senza fanatismi totalizzanti, senza cadere in una nuova schiavitù di appartenenza ideologica.
    Del resto sarebbe un'operazione interessante provare a vedere se ci sia un significato "diverso" o “trans-storico” della antiquata terminologia “Destra & Sinistra”.

    Nella tradizione storico-politica del nostro Paese e sempre esistita una Destra, ed era quella Liberale. Quella che non esiste ancora è una tradizione di Sinistra Nazionale. La DESTRA NAZIONALE deve essere combattuta sul piano economico-sociale ma deve essere screditata sul piano etico e morale. Dobbiamo combattere contro questa visione manichea fascismo/antifascismo, comunismo/anticomunismo impostaci dalla DESTRA NAZIONALE e giungere così ad una proficua collaborazione con tutte le anime della SINISTRA antifascista e non, e per l'affermazione politica e culturale di un vasto schieramento della SINISTRA NAZIONALE.
    La Sinistra Nazionale diversamente dalla Sinistra Nazionale di Ugo Gaudenzi che si dichiara apertamente “Fascista”, ritiene definitivamente superati i totalitrismo del XX secolo: il principale limite del Comunismo è stato l'utopismo e internazionalismo marxista (Socialismo Scientifico), il principale limite del Fascismo è stato l'Anticomunismo, il Razzismo, il FiloCapitalismo, che ha prodotto nel dopoguerra il “Neofascismo” come strumento funzionale al Capitalismo, Atlantismo, e LiberalDemocrazia.
    La DESTRA rappresenta tutti i partiti dai fascisti ai comunisti per cui il lavoratore è sempre un salariato, un servo, uno schiavo del sistema capitalista. A SINISTRA invece, quelli che rifuggono dalle logica Capitalista in nome della “Nazione Sociale” e della rivoluzione del lavoro. L'errore è stato quello di ritenere la Sinistra il Marxismo e la Destra la sue perfetta negazione. No non è così.

    Una Sinistra che a differenza della DESTRA, paladina della reazione atlantica, capitalista, clericale non ha tradito l'aspirazione originaria, laica, nazionale e socialita del Risorgimento Italiano, quello di Mazzini, Garibaldi, Pisacane, Cattaneo. La SINISTRA NAZIONALE sarà autenticamente “Comunista” (non il comunismo storico marxista-collettivista) perché recupererà quel filo ininterrotto della storia che parte dal filosofo Platone (primo comunista della storia umana), in cui era già presente un progetto di riflessione che poi ha influenzato il pensiero socialista, e passa per Garibaldi, Proudhon, Sorel, Pisacane, Mazzini, i Fasci Siciliani, e arriva dritto alla Sinistra Intrventista, al Sindacalismo Rivoluzionario a Fiume, alla Carta del Carnaro, agli Arditi del Popolo, ad Antonio Gramsci (critica del Risorgimento come Rivoluzione incompiuta e tradita).

    E forse arrivato il momento di abbandonare sia l'Antifascismo che l'Anticomunismo militante e tutte le strumentalizzazioni finalizzate ad impedire la completa e definitiva pacificazione nazionale. Non è più tempo di lottare contro i fantasmi, ma oggi più che mai per la pace, la libertà e l'indipendenza dell'Italia.

    Ecco perché bisogna discutere con tutte le componenti della Sinistra, bisogna criticarli ma sempre da uomini che hanno optato per la repubblica e scelto la via del SOCIALISMO. Gli unici veri traditori della Nazione Sociale sono gli epigoni della corrotta DESTRA NAZIONALE che vogliono ricacciare il nostro paese nelle tenebre del NEOGUELFISMO, del BADOGLISMO, della PARTITOCRAZIA CAPITALISTICO-TECNOCRATICA e dell'ANTICOMUNITARISMO.

    E' necessario, quindi rompere gli schemi della politica abituale per creare una SINISTRA NAZIONALE contrapposta, ieri come oggi, al TOTALITARISMO PLUTORATICO INTERNAZIONALISTA.

    che ne dite?
    avatar
    Compañero

    Messaggi : 158
    Data d'iscrizione : 10.09.10

    Re: Proposta per un nuovo forum

    Messaggio  Compañero il Dom Gen 15, 2012 10:30 pm

    justicialista ha scritto:A me va bene sinistra nazionale. La parola "sinistra", in effetti, non è molto esaltante ma certamente ci aiuterà a differenziarci dal forum Socialismo Nazionale (nazionalsocialisti strasseriani o di altro tipo).Il problema, come al solito, è che gli animatori del progetto omonimo (legati a "Rinascita", se non erro) potrebbero muovere obiezioni. Anche "Quarta Via" non sarebbe male.
    Sinistra Nazionale dev'essere il nome di un'area politica e non il nome di un movimento e già per questo ci distingueremmo dalla (pseudo)sinistra nazionale di Gaudenzi e soci purtroppo per queste mie idee sono stato cacciato dal quotidiano Rinascita... ebbene sì! Sono un ex collaboratore del quotidiano di Gaudenzi...
    avatar
    Compañero

    Messaggi : 158
    Data d'iscrizione : 10.09.10

    Re: Proposta per un nuovo forum

    Messaggio  Compañero il Dom Gen 15, 2012 10:33 pm

    FascioeMartello ha scritto:Anche io preferisco SINISTRA NAZIONALE..e ne spiego il motivo.

    Io auspico un superamento di 'destrismo e sinistrismo' e più ingenerale la divergenza destra/sinistra. Non uso il termine “dicotomia” (che appartiene al dibattito contemporaneo su destra e sinistra) perché implica l'irriducibilità dei termini, mentre a mio modesto parere destra e sinistra non necessariamente si escludono come potrebbe sembrare.
    Nello specifico sostengo che la distinzione sia da abolire e servono proposte culturali effettivamente capaci di superare l'antitesi. I concetti “di destra e sinistra” oggi sono concetti "storici". In un certo senso questo è vero: destra e sinistra sono categorie legate a un certo contesto storico, a determinate strutture socio-economiche e via discorrendo e che sono andate in disuso dopo la caduta dei due totem (Fascismo/Comunismo).

    Oggi più che il “superamento” si sta assitsendo un estremizzazone del dualismo destra/sinistra. Questo per dire quanto pesano le categorizzazioni alla Bobbio, Veneziani, Panebianco e Carocci di organizzare la divisione tra due diverse visioni della politica. Allora se proprio “polarizzazione estrema” della politica deve essere, lancio una proposta accattivante: schierarci tutti a Sinistra, senza seguire le logiche precostituite dello schieramento, senza precludersi l’ascolto delle ragioni degli avversari, senza fanatismi totalizzanti, senza cadere in una nuova schiavitù di appartenenza ideologica.
    Del resto sarebbe un'operazione interessante provare a vedere se ci sia un significato "diverso" o “trans-storico” della antiquata terminologia “Destra & Sinistra”.

    Nella tradizione storico-politica del nostro Paese e sempre esistita una Destra, ed era quella Liberale. Quella che non esiste ancora è una tradizione di Sinistra Nazionale. La DESTRA NAZIONALE deve essere combattuta sul piano economico-sociale ma deve essere screditata sul piano etico e morale. Dobbiamo combattere contro questa visione manichea fascismo/antifascismo, comunismo/anticomunismo impostaci dalla DESTRA NAZIONALE e giungere così ad una proficua collaborazione con tutte le anime della SINISTRA antifascista e non, e per l'affermazione politica e culturale di un vasto schieramento della SINISTRA NAZIONALE.
    La Sinistra Nazionale diversamente dalla Sinistra Nazionale di Ugo Gaudenzi che si dichiara apertamente “Fascista”, ritiene definitivamente superati i totalitrismo del XX secolo: il principale limite del Comunismo è stato l'utopismo e internazionalismo marxista (Socialismo Scientifico), il principale limite del Fascismo è stato l'Anticomunismo, il Razzismo, il FiloCapitalismo, che ha prodotto nel dopoguerra il “Neofascismo” come strumento funzionale al Capitalismo, Atlantismo, e LiberalDemocrazia.
    La DESTRA rappresenta tutti i partiti dai fascisti ai comunisti per cui il lavoratore è sempre un salariato, un servo, uno schiavo del sistema capitalista. A SINISTRA invece, quelli che rifuggono dalle logica Capitalista in nome della “Nazione Sociale” e della rivoluzione del lavoro. L'errore è stato quello di ritenere la Sinistra il Marxismo e la Destra la sue perfetta negazione. No non è così.

    Una Sinistra che a differenza della DESTRA, paladina della reazione atlantica, capitalista, clericale non ha tradito l'aspirazione originaria, laica, nazionale e socialita del Risorgimento Italiano, quello di Mazzini, Garibaldi, Pisacane, Cattaneo. La SINISTRA NAZIONALE sarà autenticamente “Comunista” (non il comunismo storico marxista-collettivista) perché recupererà quel filo ininterrotto della storia che parte dal filosofo Platone (primo comunista della storia umana), in cui era già presente un progetto di riflessione che poi ha influenzato il pensiero socialista, e passa per Garibaldi, Proudhon, Sorel, Pisacane, Mazzini, i Fasci Siciliani, e arriva dritto alla Sinistra Intrventista, al Sindacalismo Rivoluzionario a Fiume, alla Carta del Carnaro, agli Arditi del Popolo, ad Antonio Gramsci (critica del Risorgimento come Rivoluzione incompiuta e tradita).

    E forse arrivato il momento di abbandonare sia l'Antifascismo che l'Anticomunismo militante e tutte le strumentalizzazioni finalizzate ad impedire la completa e definitiva pacificazione nazionale. Non è più tempo di lottare contro i fantasmi, ma oggi più che mai per la pace, la libertà e l'indipendenza dell'Italia.

    Ecco perché bisogna discutere con tutte le componenti della Sinistra, bisogna criticarli ma sempre da uomini che hanno optato per la repubblica e scelto la via del SOCIALISMO. Gli unici veri traditori della Nazione Sociale sono gli epigoni della corrotta DESTRA NAZIONALE che vogliono ricacciare il nostro paese nelle tenebre del NEOGUELFISMO, del BADOGLISMO, della PARTITOCRAZIA CAPITALISTICO-TECNOCRATICA e dell'ANTICOMUNITARISMO.

    E' necessario, quindi rompere gli schemi della politica abituale per creare una SINISTRA NAZIONALE contrapposta, ieri come oggi, al TOTALITARISMO PLUTORATICO INTERNAZIONALISTA.

    che ne dite?
    Avrei da dire molte cose su quello che hai scritto ma è tardi, ti rispondo domani. Promesso! Wink
    avatar
    Compañero

    Messaggi : 158
    Data d'iscrizione : 10.09.10

    Re: Proposta per un nuovo forum

    Messaggio  Compañero il Lun Gen 16, 2012 1:31 pm

    "Una Sinistra Nazionale in Italia non è mai esistita."
    Verissimo, la sinistra soprattutto nel dopoguerra è stata sempre sinonimo d'internazionalismo spinto, cosmopolitismo e pacifismo (pensiamo agli "hyppie") quindi l'unica strada è ritornare alle origini ovvero al Risorgimento dove Socialismo e Orgoglio Nazionale viaggiavano di pari passo. Proprio per questo rimasi attratto dalla sinistra nazionale di Gaudenzi e divenni un collaboratore del quotidiano Rinascita ma come ben saprai gli obiettivi di questa gente sono altri ovvero dimostrare la natura "socialista" e "di sinistra" del regime fascista (cosa assolutamente falsa visto che la sinistra fascista venne marginalizzata dal regime) e non il cercare di costruire una reale Sinistra Nazionale lontana quindi dai totalitarismi novecenteschi

    "Platone".
    Non mi sembra un riferimento ideologico per un Socialista
    avatar
    Compañero

    Messaggi : 158
    Data d'iscrizione : 10.09.10

    Re: Proposta per un nuovo forum

    Messaggio  Compañero il Lun Gen 16, 2012 1:41 pm

    In un altro 3d hai parlato poi di democrazia organica, cosa ne pensi invece della Democrazia Diretta proposta dal nostro manifesto programmatico? Te lo chiedo perchè democrazia organica e democrazia diretta in genere portano a soluzioni politiche diverse
    avatar
    FascioeMartello

    Messaggi : 37
    Data d'iscrizione : 02.01.12
    Età : 29
    Località : Perugia

    Re: Proposta per un nuovo forum

    Messaggio  FascioeMartello il Lun Gen 16, 2012 4:55 pm

    Compañero ha scritto:In un altro 3d hai parlato poi di democrazia organica, cosa ne pensi invece della Democrazia Diretta proposta dal nostro manifesto programmatico? Te lo chiedo perchè democrazia organica e democrazia diretta in genere portano a soluzioni politiche diverse

    Per "Democrazia Organica" intendo un sistema sociale basato su di un principio: la partecipazione popolare e diretta alla vita politica e sociale, avente lo scopo di promuovere il progresso, ma allo stesso tempo la salvaguardia del tessuto comunitario di una società, rispetto alle necessità individuali. La Comunità, il Popolo che si fa Stato, Governo, Legge. "Partecipazione Popolare" sconosciuta nelle oramai "Corrotte Democrazie Parlamentari" fondate sulla partitocrazia, sulla propaganda demagogica mass-mediatica, la corruzione e l'immobilismo assoluto, ecc.......
    Il mio modello di Democrazia Organica (o Diretta, che poi alla fin fine e lo stesso identico concetto) presenta delle caratteristiche e degli elementi riscontrabili nel pensiero Sindacalista Rivoluzionaro e si avvicina molto alle ideologie prettamente libertarie e vagamente anarco-comuniste. Secondo me, esempi o modelli di Democrazie Organiche sono stati nel corso del tempo le "Camere del Lavoro", la Repubblica Romana, la Reggenza del Carnaro e cosi di seguito.

    Tuttavia, nella definizione che ho dato della "Democrazia Organica", essa è molto di diversa dalla pseudo democrazia organica fascista (fallacemente rappresentativa degli interessi comuni) che è tradizionalmente gerarchico-autocratica.
    La "Democrazia Organica" si riferisce a un modello politico e amministrativo contrapposto alle derive partitocratiche, insite nella democrazia liberale, parlamentare e alternativa come modello al Totalitarismo Sovietico Comunista-/Collettivista, che ha generato sistemi iperstatalisti e burocratici distanti dal popolo e dalla comunità, insomma un perfetto socialcapitalismo di Stato (ovvero non si identificava il Soviet e il Partito Comunista con il popolo o la nazione, ma con la casta politico-burocratica che si era venuta a formare).

    In sostanza, la DEMOCRAZIA ORGANICA E' LIBERTARIA (non liberale) PERCHE' SI PONE IN NETTO CONTRASTO SIA CON IL CONCETTO DI DEMOCRAZIA PROPRIO DELL'INDIVIDUALISMO LIBERALE CHE DISSOLVE LA COMUNITA', SIA LE CONCEZIONI ORGANICHE E GERARCHICHE DEL FASCISMO, SIA A QUELLE UTOPICO-MARXISTE DEL COMUNISMO CHE SCHIACCIANO L'INDIVIDUO. La democrazia diretta si riferisce a una comunità di libere individualità, democratica, popolare e nazionalitaria non nazionalista, revanscista, sciovinista e imperialista.

    In fondo tutti i totalitarismo del XX secolo hanno praticato una politica imperialistica e colonialista. Se il Fascismo ha avuto il colonialismo, il nazionalsocialismo ha attaccato la Polonia, la Francia e l'invaso l'URSS. In compenso, l'URSS ha dato prova d essere una grande potenza miltar-imperialista invadendo la Finlandia, Polonia, Ungheria, Cecoslovacchia, Afghanistan, ecc......






















    avatar
    Nazionalista Rosso

    Messaggi : 52
    Data d'iscrizione : 15.09.10

    Re: Proposta per un nuovo forum

    Messaggio  Nazionalista Rosso il Lun Gen 16, 2012 7:30 pm

    Favorevole all'apertura di un nuovo forum su Politica In Rete e favorevole a chiamarlo Sinistra Nazionale, ragione? Basta leggere l'ottimo intervento di FascioeMartello per capirne la ragione. Wink Già che ci sono dò il mio benvenuto al nuovo compagno.
    avatar
    Populista

    Messaggi : 22
    Data d'iscrizione : 12.09.10

    Re: Proposta per un nuovo forum

    Messaggio  Populista il Lun Gen 16, 2012 8:41 pm

    Favorevole all'apertura di un nuovo forum dove venga garantita serietà nelle conversazioni e ostilità nei confronti di trolls e provocari di ogni tipo. Per quanto riguarda il nome per me è indifferente e lo ritengo l'ultimo dei problemi, quello che mi piacerebbe sapere piuttosto è il carattere delle discussioni: riguarderanno più la politica internazionale o nazionale e di attualità?
    avatar
    PirataRosso

    Messaggi : 6
    Data d'iscrizione : 07.01.12

    Re: Proposta per un nuovo forum

    Messaggio  PirataRosso il Mar Gen 17, 2012 1:05 am

    Salve!!!!

    A me va bene Sinistra Nazionale, suona meglio di Socialismo nazionale o nazionalitario........

    Il patriottismo che si afferma durante la rivoluzione francese nasce a Sinistra, dal popolo, dal movimento Giacobino.....per cui si.......a me sta bene SINISTRA NAZIONALE Twisted Evil
    avatar
    justicialista

    Messaggi : 189
    Data d'iscrizione : 05.12.10

    Re: Proposta per un nuovo forum

    Messaggio  justicialista il Mar Gen 17, 2012 12:25 pm

    Bene, sia sul nome che sulla collocazione del forum siamo tutti d'accordo. Ora toccherà a qualcuno contattare lo staff di PIR e capire se ci concederanno lo spazio richiesto. Prego, tuttavia, gli "entusiasti" a non essere tali solo ora ma anche, e sopratutto, quando avremo la possibilità di veicolare le nostre idee su uno dei siti più importanti di dibattito politico online. Ovviamente ci saranno momenti, anche per il sottoscritto, nei quali sarà difficile partecipare. Per lavoro o per problemi d'altro tipo , infatti, ognuno di noi potrà attraversare periodi "no". Tuttavia prego chi fino ad oggi ci ha seguiti (esclusi ovviamente i cloni) a presenziare anche sulla possibile nuova sede virtuale. Il nostro è un progetto che, tra mille ostacoli, avanza. Ma per continuare la sua avanzata ha bisogno della presenza di noi tutti. Con la parola "presenza", ovviamente, non intendo stare appiccicati allo schermo 24 ore su 24 (a tutto c'è un limite).

    Admin e Italicvs: Voi avete contatti con i fondatori e/o moderatori di PIR?
    avatar
    rossolittore

    Messaggi : 65
    Data d'iscrizione : 03.10.10

    Re: Proposta per un nuovo forum

    Messaggio  rossolittore il Mar Gen 17, 2012 10:12 pm

    Scusate ragazzi se mi intrometto. Premesso che sono favorevole all'apertura di un vostro spazio politico su PIR vi vorrei mettere in guardia su "Sinistra Nazionale": è stato sempre un nome di organizzazioni neofasciste come il Movimento Antagonista Sinistra Nazionale costituito da fuoriusciti del msi e provenienti dalla sinistra missina, poi abbiamo la Sinistra Nazionale di Gaudenzi costituita da ex militanti di Lotta di Popolo altro movimento neofascista. Siccome ho notato che voi non vi riconoscete nel fascismo secondo me sarebbe un errore adottare il nome di movimenti neofascisti, poi fate voi.
    avatar
    justicialista

    Messaggi : 189
    Data d'iscrizione : 05.12.10

    Re: Proposta per un nuovo forum

    Messaggio  justicialista il Mar Gen 17, 2012 10:19 pm

    Io mi sono posto proprio la domanda formulata da rossolittore.

    A me il nome va benissimo, sia ben chiaro, ma credo che sia attualmente utilizzato dagli ex FSN oggi vicini a "Rinascita". Probabili, in questo senso, loro proteste o ammonimenti. Chiedo a Italicvs , che dovrebbe conoscere alcuni membri di Sinistra Nazionale, se la formazione omonima è pronta a darci il nulla osta per la scelta di quel nome.

    In caso contrario, volenti o nolenti dovremo scegliere qualcosa d'altro. Io ho proposto "Patria e Lavoro" o "Quarta Via". Si potrebbe chiedere ai nostri amici d'oltreoceano se è possibile italianizzare il loro di nome ("Falange Socialista").
    avatar
    rossolittore

    Messaggi : 65
    Data d'iscrizione : 03.10.10

    Re: Proposta per un nuovo forum

    Messaggio  rossolittore il Mar Gen 17, 2012 10:24 pm

    justicialista ha scritto:Io mi sono posto proprio la domanda formulata da rossolittore.

    A me il nome va benissimo, sia ben chiaro, ma credo che sia attualmente utilizzato dagli ex FSN oggi vicini a "Rinascita". Probabili, in questo senso, loro proteste o ammonimenti. Chiedo a Italicvs , che dovrebbe conoscere alcuni membri di Sinistra Nazionale, se la formazione omonima è pronta a darci il nulla osta per la scelta di quel nome.

    In caso contrario, volenti o nolenti dovremo scegliere qualcosa d'altro. Io ho proposto "Patria e Lavoro" o "Quarta Via". Si potrebbe chiedere ai nostri amici d'oltreoceano se è possibile italianizzare il loro di nome ("Falange Socialista").
    Da quello che so non hanno il "copyright" sul nome "Sinistra Nazionale" contrariamente al Socialismo Nazionale ma rimane il fatto che Sinistra Nazionale è stato comunque il nome di movimenti neofascisti.
    avatar
    justicialista

    Messaggi : 189
    Data d'iscrizione : 05.12.10

    Re: Proposta per un nuovo forum

    Messaggio  justicialista il Mar Gen 17, 2012 10:39 pm

    So che un tempo era la corrente di Niccolai, poi il secondo nome della rivista "Aurora" e oggi quello di un gruppo legato a "Rinascita". Noi, comunque, con quel nome intendiamo un programma socialista e anticapitalista di ispirazione patriottica (dove patriottismo corrisponde a sovranismo e anti imperialismo). Non è nostra intenzione ricreare l'ennesima corrente "fascista rossa".
    avatar
    PirataRosso

    Messaggi : 6
    Data d'iscrizione : 07.01.12

    Re: Proposta per un nuovo forum

    Messaggio  PirataRosso il Mer Gen 18, 2012 2:36 am

    Da quello che ne so io, Sinistra Nazionale era una corrente del MSI, fondata da Rassu, Pini, (tutti contrari alla destra di Michelini e Almirante) che collaboravano con il Pensiero Nazionale del filo-comunista Stanis Ruinas. Giorgio Pini, poi insieme a Ernesto Massi, fondò il Comitato d’iniziativa per la Sinistra Nazionale.

    E comunque anche Sinistra nazionale è legata in un qualche modo all'esperienza del Socialismo Nazionale, perché rivendica sul piano storico-politico il Fascismo mussolinismo, oltre al bagaglio culturale che deriva da certo tradizionalismo "Evoliano".

    Infine, Sinistra nazionale e Socialismo Nazionale considerano l'erresseismo, come la vera essenza del fascismo, quindi si, appartengono alla galassia neofascista e "Nostalgica" con cui noi che ci definiamo SOCIALISTI non abbiamo proprio nulla a che spartire.

    Che ne dite di "MOVIMENTO PATRIA & SOCIALISMO", "SOCIALISMO PATRIOTTICO", oppure "FRONTE ROSSO"?

    avatar
    Nazionalista Rosso

    Messaggi : 52
    Data d'iscrizione : 15.09.10

    Re: Proposta per un nuovo forum

    Messaggio  Nazionalista Rosso il Mer Gen 18, 2012 10:54 am

    rossolittore ha scritto:Scusate ragazzi se mi intrometto. Premesso che sono favorevole all'apertura di un vostro spazio politico su PIR vi vorrei mettere in guardia su "Sinistra Nazionale": è stato sempre un nome di organizzazioni neofasciste come il Movimento Antagonista Sinistra Nazionale costituito da fuoriusciti del msi e provenienti dalla sinistra missina, poi abbiamo la Sinistra Nazionale di Gaudenzi costituita da ex militanti di Lotta di Popolo altro movimento neofascista. Siccome ho notato che voi non vi riconoscete nel fascismo secondo me sarebbe un errore adottare il nome di movimenti neofascisti, poi fate voi.
    "Sveglione", chi credi di fregare? So benissimo che sinistra nazionale è stato il nome di movimenti neofascisti ma appunto di MOVIMENTI. Quello che forse non ti è chiaro è che Sinistra Nazionale, almeno per come la intendiamo noi, non è il nome di un movimento politico ma il nome di un'area politica. Capisci la differenza oppure bisogna farti un disegnino? In Italia non è mai esistita un'area politica di questo tipo, al contrario è sempre esistita una destra reazionaria e una sinistra cosmopolita ma mai e dico MAI una SINISTRA NAZIONALE.

    Contenuto sponsorizzato

    Re: Proposta per un nuovo forum

    Messaggio  Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Sab Mag 26, 2018 8:05 am