Nazionalbolscevismo

PATRIA POPOLO RIVOLUZIONE SOCIALISMO LIBERTA' ECOLOGIA DECRESCITA NATURA


    Attacco frontale contro lavoratori e pensionati

    Condividi
    avatar
    justicialista

    Messaggi : 189
    Data d'iscrizione : 05.12.10

    Attacco frontale contro lavoratori e pensionati

    Messaggio  justicialista il Gio Nov 03, 2011 11:47 am

    ROMA - Nessuna patrimoniale o prelievo forzoso sui conti correnti, nessun decreto, nessuna misura choc come la modifica dell'articolo 18 o il blocco delle pensioni di anzianità. Il pacchetto «Europa» che oggi il premier Silvio Berlusconi dovrà presentare al G20 di Cannes ha preso faticosamente il via sotto la forma di un maxi emendamento di un centinaio di pagine alla legge di stabilità. Conterrà le misure già contenute e illustrate nella lettera inviata da Berlusconi all'Unione Europea la settimana scorsa. Con qualche novità di non poco conto come il licenziamento dei dipendenti pubblici in esubero che non accettano entro due anni nuove proposte d'impiego.
    Tra i provvedimenti più sensibili, infatti, quelli riferibili al mondo del lavoro: zero contributi per tre anni sulle nuove assunzioni di apprendisti nelle aziende fino a 9 dipendenti; l'aumento di un punto per i contributi previdenziali dei cocopro, che salgono quasi al 28%; riduzione del 25% dei contributi per l'assunzione di donne con contratto di inserimento; più spazio di manovra alle Regioni per definire il gettito Irap con la possibilità di dedurre il costo del lavoro variabile, cioè quello riconducibile agli accordi aziendali. Ma sono solo indiscrezioni perché alla fine di un Consiglio dei ministri decisivo nella storia politica di Berlusconi non è stata fatta alcuna conferenza stampa né diffuso un comunicato esauriente per capire i provvedimenti.

    http://www.corriere.it/economia/11_novembre_03/piano-aiuti-occupazione_dead8e02-05e1-11e1-a74a-dac8530a33df.shtml

    Ormai è ufficiale. L'UE e l' "euroscettico" Berlusconi, come già accaduto, si trovano uniti nel promuovere il peggioramento delle condizioni dei lavoratori e dei pensionati. Speriamo, a questo punto, che i sindacati si facciano sentire. Sciopero generale ad oltranza.
    avatar
    rossolittore

    Messaggi : 65
    Data d'iscrizione : 03.10.10

    Re: Attacco frontale contro lavoratori e pensionati

    Messaggio  rossolittore il Dom Nov 06, 2011 7:18 pm

    justicialista ha scritto:ROMA - Nessuna patrimoniale o prelievo forzoso sui conti correnti, nessun decreto, nessuna misura choc come la modifica dell'articolo 18 o il blocco delle pensioni di anzianità. Il pacchetto «Europa» che oggi il premier Silvio Berlusconi dovrà presentare al G20 di Cannes ha preso faticosamente il via sotto la forma di un maxi emendamento di un centinaio di pagine alla legge di stabilità. Conterrà le misure già contenute e illustrate nella lettera inviata da Berlusconi all'Unione Europea la settimana scorsa. Con qualche novità di non poco conto come il licenziamento dei dipendenti pubblici in esubero che non accettano entro due anni nuove proposte d'impiego.
    Tra i provvedimenti più sensibili, infatti, quelli riferibili al mondo del lavoro: zero contributi per tre anni sulle nuove assunzioni di apprendisti nelle aziende fino a 9 dipendenti; l'aumento di un punto per i contributi previdenziali dei cocopro, che salgono quasi al 28%; riduzione del 25% dei contributi per l'assunzione di donne con contratto di inserimento; più spazio di manovra alle Regioni per definire il gettito Irap con la possibilità di dedurre il costo del lavoro variabile, cioè quello riconducibile agli accordi aziendali. Ma sono solo indiscrezioni perché alla fine di un Consiglio dei ministri decisivo nella storia politica di Berlusconi non è stata fatta alcuna conferenza stampa né diffuso un comunicato esauriente per capire i provvedimenti.

    http://www.corriere.it/economia/11_novembre_03/piano-aiuti-occupazione_dead8e02-05e1-11e1-a74a-dac8530a33df.shtml

    Ormai è ufficiale. L'UE e l' "euroscettico" Berlusconi, come già accaduto, si trovano uniti nel promuovere il peggioramento delle condizioni dei lavoratori e dei pensionati. Speriamo, a questo punto, che i sindacati si facciano sentire. Sciopero generale ad oltranza.
    E pensare che i "bricofasci" alias "neo-fasci" hanno sostenuto e sostengono tutt'ora quest'uomo di merda Rolling Eyes ... Qui nessuno forse ha ancora capito che gli attuali partiti italiani sono tutti mondialisti che seguono le direttive dei burocrati di Bruxelles, di israele e degli usa. Non si può trattare con questa gentaglia ma solo Opposizione, Opposizione Totale e Permanente. Mad Comunque questo articolo non fa che confermare le tesi di Giulietto Chiesa: Il Meno Peggio Non Esiste!

      La data/ora di oggi è Sab Mag 26, 2018 8:08 am