Nazionalsocialismo

PATRIA POPOLO RIVOLUZIONE SOCIALISMO LIBERTA' ECOLOGIA DECRESCITA NATURA
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 La truffa del corporativismo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
justicialista

avatar

Messaggi : 189
Data d'iscrizione : 05.12.10

MessaggioTitolo: La truffa del corporativismo   Gio Ott 27, 2011 10:26 am

Tempo fa mi capitò di leggere questo articolo

http://ressurreicaonacionalista.blogspot.com/2009/11/clt-e-negacao-da-carta-de-del-lavore.html

Non si tratta di un articolo estrapolato dagli archivi dell'Anpi o del PRC, bensì di un articolo pubblicato da un blog brasiliano di orientamento socialista nazionalitario. E' vero che la figura del loro mentore (Getulio Vargas) non è del tutto cristallina. Ma è interessante notare come i nostri cugini brasiliani , con lucidità, abbiano notato e sottolineato le incongruenze manifestatesi tra dottrina e prassi del corporativismo mussoliniano. Se conoscete il portoghese risulterà facile leggerlo. In caso contrario, fate come il sottoscritto: attivate il traduttore.

Queste sono considerazioni che poche volte mi è capitato di leggere. Credo, tuttavia, che facciano più che bene a chi , come noi, cerca nuove sintesi e tenta di esporre nuove proposte.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Nazionalista Rosso

avatar

Messaggi : 52
Data d'iscrizione : 15.09.10

MessaggioTitolo: Re: La truffa del corporativismo   Gio Ott 27, 2011 9:12 pm

justicialista ha scritto:
Tempo fa mi capitò di leggere questo articolo

http://ressurreicaonacionalista.blogspot.com/2009/11/clt-e-negacao-da-carta-de-del-lavore.html

Non si tratta di un articolo estrapolato dagli archivi dell'Anpi o del PRC, bensì di un articolo pubblicato da un blog brasiliano di orientamento socialista nazionalitario. E' vero che la figura del loro mentore (Getulio Vargas) non è del tutto cristallina. Ma è interessante notare come i nostri cugini brasiliani , con lucidità, abbiano notato e sottolineato le incongruenze manifestatesi tra dottrina e prassi del corporativismo mussoliniano. Se conoscete il portoghese risulterà facile leggerlo. In caso contrario, fate come il sottoscritto: attivate il traduttore.

Queste sono considerazioni che poche volte mi è capitato di leggere. Credo, tuttavia, che facciano più che bene a chi , come noi, cerca nuove sintesi e tenta di esporre nuove proposte.
Molto interessante! Sarebbe utile postare qui la traduzione in modo da smerdare definitivamente i sostenitori dello "pseudo-socialismo fascistoide".
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Italicvs

avatar

Messaggi : 371
Data d'iscrizione : 10.09.10
Età : 35
Località : Pescara

MessaggioTitolo: Re: La truffa del corporativismo   Ven Ott 28, 2011 10:15 am

Eh già justicialista! Se riesci posta la traduzione, questo è un documento troppo importante da passare inosservato. Il bello poi è che questa critica del corporativismo non proviene da ambienti "antifà" o di "sinistra", ostilmente predisposti, ma da un movimento di orientamento Socialista Nazionalitario.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
justicialista

avatar

Messaggi : 189
Data d'iscrizione : 05.12.10

MessaggioTitolo: Re: La truffa del corporativismo   Dom Ott 30, 2011 7:34 pm

Ho provato velocemente a copia-incollare il testo tradotto ma è pieno di errori grammaticali. Il succo, comunque, è questo: l'ordinamento corporativo italiano non rendeva realmente partecipi i lavoratori. Per noi non è una novità. Importante, come ho già scritto, è che ci sia un movimento nazionalista (e non marxista) a farcelo notare!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: La truffa del corporativismo   

Tornare in alto Andare in basso
 
La truffa del corporativismo
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Nazionalsocialismo :: Forum Politico :: Il Nazionalsocialismo-
Andare verso: