Nazionalsocialismo

PATRIA POPOLO RIVOLUZIONE SOCIALISMO LIBERTA' ECOLOGIA DECRESCITA NATURA


    Socialismo Nazionale

    Condividi
    avatar
    Italicvs

    Messaggi : 371
    Data d'iscrizione : 10.09.10
    Età : 36
    Località : Pescara

    Re: Socialismo Nazionale

    Messaggio  Italicvs il Ven Nov 05, 2010 11:46 am

    Antagonista ha scritto:
    Italicvs ha scritto:Vedo che vi siete precipitati! Laughing Va bene dai, comincio io.
    Da quello che ho potuto notare esistono principalmente 3 tendenze del Socialismo Nazionale:

    1)I filo-fascisti (e nella maggiorparte dei casi filo-nazi). Per questi il socialismo nazionale non è altro che l'ortodossia fascista che durante il regime era stata mascherata dagli accordi che il fascismo ha fatto con la borghesia, il re e il clero; credono nella Socializzazione che consiste nella cogestione.

    2)I Socialisti Tricolori craxiani. Alcuni vengono dal mondo fascista e qualcun'altro no, quello che è certo è che sono nostalgici del PSI craxiano; sono favorevoli ad una via nazionale al socialismo però questo socialismo è piuttosto moderato e aperto al libero mercato.

    3)I Socialisti Nazionalitari a-fascisti (cioè noi! Very Happy ). L'unico punto di riferimento è il Risorgimento italiano e personaggi del calibro di Garibaldi e Pisacane. Per il resto sono post ideologici visto che con i totalitarismi del '900 (fascismo, nazional-socialismo e comunismo) hanno chiuso. Per questi il socialismo nazionale non è altro che una nuova corrente Socialista Rivoluzionaria; credono nella Socializzazione Integrale che consiste nell'autogestione.
    Per come la vedo esistono non 3 ma 5 correnti, più che tendenze, del Socialismo Nazionale:

    1)I Nazional-socialisti: non fanno differenza tra socialismo nazionale e nazional-socialismo visto che è un tutt'uno. Fanno del revisionismo storico la loro battaglia primaria e tendono molte volte a soffrire di un eccesso complottismo. Si rifanno principalmente alla Rivoluzione Conservatrice e al nazional-socialismo tedesco. Credono in una specie di comunismo aristocratico platonico come struttura economico-sociale della Nazione. L'unica organizzazione in Italia che porta avanti queste idee dovrebbe essere la Comunità Politica d'Avanguardia.

    2)I Fascisti: si rifanno in parte al Risorgimento Italiano e soprattutto al Nazionalismo di Corradini e al Sindacalismo Rivoluzionario di Sorel. Considerano il primo fascismo diciannovista e l'ex Repubblica Sociale Italiana come l'ortodossia Socialista Nazionale che purtroppo politicamente è rimasta solo sulla carta e non è stata realizzata in pieno. Credono in un regime di democrazia organica, stato corporativo e Socializzazione. Queste idee vengono portate avanti in Italia dal Centro Studi Socialismo Nazionale, dal Movimento di Azione Popolare e da Sinistra Nazionale.

    3)I Socialisti Tricolori: si rifanno principalmente al psi di Bettino Craxi, alcuni politicamente provengono dal fascismo altri dall'ex psi. Questo socialismo è piuttosto moderato e aperto al libero mercato. In Italia attualmente non mi risulta l'esistenza di organizzazioni legate a queste idee anche se Sinistra Nazionale porta avanti alcuni nostalgismi craxiani.

    4)I Socialisti Nazionalitari: si rifanno principalmente ai due pilastri del Risorgimento, Garibaldi e Pisacane. Sono post- ideologici e quindi non si riconoscono nei totalitarismi novecenteschi (fascismo, nazional-socialismo, comunismo). Sono libertari, credono nella democrazia diretta e nella Socializzazione Integrale (autogestione e non cogestione come nella socializzazione fascista e neanche corporazioni e stato organico).

    5)I Nazional-bolscevichi: sono "nazisti con la falce e martello" che anzichè avere Hitler come modello hanno Stalin. Per il resto sono molto simili ai nazional-socialisti piuttosto che ai comunisti visto le loro idee. Come i nazional-socialisti sono a favore di un regime comunista aristocratico platonico.
    Ottimo Antagonista, condivido tutto! In quest'ottica escluderei qualsiasi dialogo sia con i nazional-socialisti sia con i nazional-bolscevichi entrambi favorevoli al totalitarismo e quindi estranei alla nostra visione libertaria.
    avatar
    Compañero

    Messaggi : 158
    Data d'iscrizione : 10.09.10

    Re: Socialismo Nazionale

    Messaggio  Compañero il Ven Nov 05, 2010 9:01 pm

    Ardito ha scritto:
    Italicvs ha scritto:Cos'è? Cosa non è? Date la vostra definizione.
    Per come la vedo io il socialismo nazionale non è altro che un socialismo che rifiuta il cosmopolitismo rispetto al "classico" socialismo, niente di più niente di meno. Ovviamente si distingue sia dal socialismo riformista sia dal comunismo.
    Nazionale o meno il Socialismo vuole creare una società giusta, egalitaria e solidale e secondo me dev'essere questo il nocciolo della questione
    avatar
    Compañero

    Messaggi : 158
    Data d'iscrizione : 10.09.10

    Re: Socialismo Nazionale

    Messaggio  Compañero il Ven Nov 05, 2010 10:04 pm

    Ardito ha scritto:
    Compañero ha scritto:
    Italicvs ha scritto:Vedo che vi siete precipitati! Laughing Va bene dai, comincio io.
    Da quello che ho potuto notare esistono principalmente 3 tendenze del Socialismo Nazionale:

    1)I filo-fascisti (e nella maggiorparte dei casi filo-nazi). Per questi il socialismo nazionale non è altro che l'ortodossia fascista che durante il regime era stata mascherata dagli accordi che il fascismo ha fatto con la borghesia, il re e il clero; credono nella Socializzazione che consiste nella cogestione.

    2)I Socialisti Tricolori craxiani. Alcuni vengono dal mondo fascista e qualcun'altro no, quello che è certo è che sono nostalgici del PSI craxiano; sono favorevoli ad una via nazionale al socialismo però questo socialismo è piuttosto moderato e aperto al libero mercato.

    3)I Socialisti Nazionalitari a-fascisti (cioè noi! Very Happy ). L'unico punto di riferimento è il Risorgimento italiano e personaggi del calibro di Garibaldi e Pisacane. Per il resto sono post ideologici visto che con i totalitarismi del '900 (fascismo, nazional-socialismo e comunismo) hanno chiuso. Per questi il socialismo nazionale non è altro che una nuova corrente Socialista Rivoluzionaria; credono nella Socializzazione Integrale che consiste nell'autogestione.
    Non sono d'accordo con te! Se è vero che il nazional-socialismo non c'entra nulla con il socialismo nazionale allo stesso modo il socialismo nazionale non c'entra niente con il Socialismo Nazionalitario. Basta vedere sul forum di PIR, secondo me il socialismo nazionale è semplicemente una corrente dell'area fascista niente di più niente di meno, invece il Socialismo Nazionalitario è una corrente interna del Socialismo Rivoluzionario e quindi la differenza tra socialismo nazionale e Socialismo Nazionalitario è TOTALE! A limite le origini risorgimentali possono combaciare ma per il resto siamo altro. Piuttosto dovremmo scrivere qualcosa su wikipedia per far capire anche ai meno esperti la differenza tra socialismo nazionale e Socialismo Nazionalitario
    Le tue sono scemenze "duropuriste" da quattro soldi, lasciatelo dire! Le collaborazioni tra le varie "anime" socialiste nazionali secondo me sono necessarie visto che alle spalle non abbiamo un grande partito da oltre il 30% di consensi ma un misero forum e quindi tutti servono, tutti sono necessari.
    Scemenze duropuriste un cazzo! Ti ho già spiegato la differenza e non vorrei ripetermi
    avatar
    Compañero

    Messaggi : 158
    Data d'iscrizione : 10.09.10

    Re: Socialismo Nazionale

    Messaggio  Compañero il Ven Nov 05, 2010 10:10 pm

    Italicvs ha scritto:
    Ardito ha scritto:
    Garibaldino ha scritto:Non avrei difficoltà a definirmi un "Socialista Nazionale", il fatto è che in questo modo tendono a definirsi pure molti fascisti e nazional-socialisti e siccome con questi non ho nulla a che fare preferisco la dicitura di Socialista Nazionalitario.
    Eh già, questi si che sono problemi! Rolling Eyes Ma fammi il piacere!
    Non per fare il pignolo ma su questo punto Garibaldino non ha tutti i torti, c'è appunto chi reputa il socialismo nazionale semplicemente come l'ortodossia fascista e c'è chi come noi considera il socialismo nazionale (o nazionalitario che per me poi è la stessa cosa) una corrente del Socialismo Rivoluzionario e questo porta a delle scelte politiche estremamente differenti per cui confermo: un conto è il dialogo e un altro l'appiattimento totale su posizioni che non ci appartengono. Spero di essere stato chiaro.
    Ciao!
    Bentornato! Secondo me il dialogo con chi non la pensa come noi è importante per maturare delle idee e rafforzare proprie convinzioni, detto questo però vorrei farti notare le opinioni dell'utente Romanvs in apparenza rivoluzionario ma nei fatti con idee simili alla destra radicale
    avatar
    Romanvs

    Messaggi : 105
    Data d'iscrizione : 19.09.10

    Re: Socialismo Nazionale

    Messaggio  Romanvs il Sab Nov 06, 2010 12:15 pm

    Compañero ha scritto:
    Ardito ha scritto:
    Italicvs ha scritto:Cos'è? Cosa non è? Date la vostra definizione.
    Per come la vedo io il socialismo nazionale non è altro che un socialismo che rifiuta il cosmopolitismo rispetto al "classico" socialismo, niente di più niente di meno. Ovviamente si distingue sia dal socialismo riformista sia dal comunismo.
    Nazionale o meno il Socialismo vuole creare una società giusta, egalitaria e solidale e secondo me dev'essere questo il nocciolo della questione
    Il Socialismo Nazionale vuole creare una società meritocratica, interclassista e gerarchica dove ognuno occupi il giusto posto che gli compete, il resto sono solo stupidaggini marxiste.
    avatar
    Romanvs

    Messaggi : 105
    Data d'iscrizione : 19.09.10

    Re: Socialismo Nazionale

    Messaggio  Romanvs il Sab Nov 06, 2010 12:22 pm

    Compañero ha scritto:
    Italicvs ha scritto:
    Ardito ha scritto:
    Garibaldino ha scritto:Non avrei difficoltà a definirmi un "Socialista Nazionale", il fatto è che in questo modo tendono a definirsi pure molti fascisti e nazional-socialisti e siccome con questi non ho nulla a che fare preferisco la dicitura di Socialista Nazionalitario.
    Eh già, questi si che sono problemi! Rolling Eyes Ma fammi il piacere!
    Non per fare il pignolo ma su questo punto Garibaldino non ha tutti i torti, c'è appunto chi reputa il socialismo nazionale semplicemente come l'ortodossia fascista e c'è chi come noi considera il socialismo nazionale (o nazionalitario che per me poi è la stessa cosa) una corrente del Socialismo Rivoluzionario e questo porta a delle scelte politiche estremamente differenti per cui confermo: un conto è il dialogo e un altro l'appiattimento totale su posizioni che non ci appartengono. Spero di essere stato chiaro.
    Ciao!
    Bentornato! Secondo me il dialogo con chi non la pensa come noi è importante per maturare delle idee e rafforzare proprie convinzioni, detto questo però vorrei farti notare le opinioni dell'utente Romanvs in apparenza rivoluzionario ma nei fatti con idee simili alla destra radicale
    Chi è di destra!!!?!?!? scratch Mai stato tale, la destra (moderata, sociale radicale) è una cosa, il Socialismo Nazionale un'altra e il comunismo un'altra ancora. Sei tu quello che ha le idee confuse e parecchio!
    avatar
    Romanvs

    Messaggi : 105
    Data d'iscrizione : 19.09.10

    Re: Socialismo Nazionale

    Messaggio  Romanvs il Sab Nov 06, 2010 2:27 pm

    Italicvs ha scritto:Cos'è? Cosa non è? Date la vostra definizione.
    Secondo me questa è la definizione esatta: "I nostri programmi sono decisamente rivoluzionari, le nostre idee appartengono a quelle che in un regime democratico si chiamano di sinistra. Su ciò non può esserci alcun dubbio: noi siamo i proletari in lotta contro il capitalismo. Se questo è vero, rivolgersi alla borghesia agitando il pericolo rosso è assurdo. Lo spauracchio vero, il pericolo autentico, la minaccia contro cui lottiamo senza sosta viene da destra." BENITO MUSSOLINI
    avatar
    Romanvs

    Messaggi : 105
    Data d'iscrizione : 19.09.10

    Re: Socialismo Nazionale

    Messaggio  Romanvs il Dom Nov 07, 2010 10:55 am

    Morale della favola? Il Socialismo Nazionale (e quindi il fascismo autentico) ha molti punti in comune con un pensiero di "sinistra" altro che destra radicale. Cool
    avatar
    Digos

    Messaggi : 12
    Data d'iscrizione : 09.10.10

    Re: Socialismo Nazionale

    Messaggio  Digos il Lun Nov 08, 2010 10:21 am

    Romanvs ha scritto:
    Italicvs ha scritto:Cos'è? Cosa non è? Date la vostra definizione.
    Secondo me questa è la definizione esatta: "I nostri programmi sono decisamente rivoluzionari, le nostre idee appartengono a quelle che in un regime democratico si chiamano di sinistra. Su ciò non può esserci alcun dubbio: noi siamo i proletari in lotta contro il capitalismo. Se questo è vero, rivolgersi alla borghesia agitando il pericolo rosso è assurdo. Lo spauracchio vero, il pericolo autentico, la minaccia contro cui lottiamo senza sosta viene da destra." BENITO MUSSOLINI
    Il "famoso" testamento...Falso! Laughing
    avatar
    Digos

    Messaggi : 12
    Data d'iscrizione : 09.10.10

    Re: Socialismo Nazionale

    Messaggio  Digos il Lun Nov 08, 2010 10:25 am

    Romanvs ha scritto:Morale della favola? Il Socialismo Nazionale (e quindi il fascismo autentico) ha molti punti in comune con un pensiero di "sinistra" altro che destra radicale. Cool
    Ma ancora si va avanti con queste caz***e? Rolling Eyes Il Fascismo "socialista" Razz esiste, fortunatamente, solamente nella testa di qualche bacato. Twisted Evil
    avatar
    Italicvs

    Messaggi : 371
    Data d'iscrizione : 10.09.10
    Età : 36
    Località : Pescara

    Re: Socialismo Nazionale

    Messaggio  Italicvs il Lun Nov 08, 2010 10:40 pm

    Digos sei pregato di andare a provocare su un altro forum, qui non stiamo su destra radicale cerca di ricordartelo.
    avatar
    Compañero

    Messaggi : 158
    Data d'iscrizione : 10.09.10

    Re: Socialismo Nazionale

    Messaggio  Compañero il Ven Nov 12, 2010 4:22 pm

    Chiedo l'intervento immediato dell'amministrazione! FUORI GLI SBIRRI DAL NOSTRO FORUM!!!!!!!!
    avatar
    KAOS

    Messaggi : 2
    Data d'iscrizione : 21.09.10

    Re: Socialismo Nazionale

    Messaggio  KAOS il Gio Nov 18, 2010 6:51 pm

    Ma adesso pure la pula si iscrive ai forum? Laughing
    avatar
    Romanvs

    Messaggi : 105
    Data d'iscrizione : 19.09.10

    Re: Socialismo Nazionale

    Messaggio  Romanvs il Dom Nov 21, 2010 8:21 pm

    Digos ha scritto:
    Romanvs ha scritto:Morale della favola? Il Socialismo Nazionale (e quindi il fascismo autentico) ha molti punti in comune con un pensiero di "sinistra" altro che destra radicale. Cool
    Ma ancora si va avanti con queste caz***e? Rolling Eyes Il Fascismo "socialista" Razz esiste, fortunatamente, solamente nella testa di qualche bacato. Twisted Evil
    Ecco, ora che hai detto le tue cazzate puoi tornartene nel forum del pdl destroide da tastiera. Twisted Evil
    avatar
    Garibaldino

    Messaggi : 71
    Data d'iscrizione : 11.09.10

    Re: Socialismo Nazionale

    Messaggio  Garibaldino il Ven Dic 17, 2010 11:13 am

    Italicvs ha scritto:
    Ardito ha scritto:
    Garibaldino ha scritto:Non avrei difficoltà a definirmi un "Socialista Nazionale", il fatto è che in questo modo tendono a definirsi pure molti fascisti e nazional-socialisti e siccome con questi non ho nulla a che fare preferisco la dicitura di Socialista Nazionalitario.
    Eh già, questi si che sono problemi! Rolling Eyes Ma fammi il piacere!
    Non per fare il pignolo ma su questo punto Garibaldino non ha tutti i torti, c'è appunto chi reputa il socialismo nazionale semplicemente come l'ortodossia fascista e c'è chi come noi considera il socialismo nazionale (o nazionalitario che per me poi è la stessa cosa) una corrente del Socialismo Rivoluzionario e questo porta a delle scelte politiche estremamente differenti per cui confermo: un conto è il dialogo e un altro l'appiattimento totale su posizioni che non ci appartengono. Spero di essere stato chiaro.
    Ciao!
    Secondo me non può esserci dialogo con i razzisti e gli antiegalitari. Chi propone nel 2010 una nazione etnicamente pura, miti ancestrali, saluti romani e una non precisata organizzazione statale gerarchica non appartiene e non può appartenere alla storia del Socialismo.
    avatar
    Italicvs

    Messaggi : 371
    Data d'iscrizione : 10.09.10
    Età : 36
    Località : Pescara

    Re: Socialismo Nazionale

    Messaggio  Italicvs il Lun Dic 20, 2010 10:18 am

    Garibaldino ha scritto:
    Italicvs ha scritto:
    Ardito ha scritto:
    Garibaldino ha scritto:Non avrei difficoltà a definirmi un "Socialista Nazionale", il fatto è che in questo modo tendono a definirsi pure molti fascisti e nazional-socialisti e siccome con questi non ho nulla a che fare preferisco la dicitura di Socialista Nazionalitario.
    Eh già, questi si che sono problemi! Rolling Eyes Ma fammi il piacere!
    Non per fare il pignolo ma su questo punto Garibaldino non ha tutti i torti, c'è appunto chi reputa il socialismo nazionale semplicemente come l'ortodossia fascista e c'è chi come noi considera il socialismo nazionale (o nazionalitario che per me poi è la stessa cosa) una corrente del Socialismo Rivoluzionario e questo porta a delle scelte politiche estremamente differenti per cui confermo: un conto è il dialogo e un altro l'appiattimento totale su posizioni che non ci appartengono. Spero di essere stato chiaro.
    Ciao!
    Secondo me non può esserci dialogo con i razzisti e gli antiegalitari. Chi propone nel 2010 una nazione etnicamente pura, miti ancestrali, saluti romani e una non precisata organizzazione statale gerarchica non appartiene e non può appartenere alla storia del Socialismo.
    Garibaldino come vedi il discorso, gira e rigira, va a finire sempre lì: da un lato abbiamo i cosiddetti "fascisti eretici" o "fascisti rossi" che pur rifiutando i discorsi reazionari restano ancorati a quel mondo e da un altro abbiamo dei Socialisti Rivoluzionari post-ideologici che cercano di costruire qualcosa di nuovo. Per costruire qualcosa di nuovo però abbiamo bisogno di tutti e non possiamo chiuderci in posizioni dogmatiche di rifiuto preventivo, alla fine noi non siamo entità astratte ma persone ognuna con le proprie idee, sensibilità e inclinazioni.
    avatar
    Stanis Ruinas

    Messaggi : 16
    Data d'iscrizione : 24.01.11

    Re: Socialismo Nazionale

    Messaggio  Stanis Ruinas il Lun Gen 24, 2011 9:19 pm

    Italicvs ha scritto:Cos'è? Cosa non è? Date la vostra definizione.
    Il Socialismo Nazionale è un socialismo popolare e patriottico, ispiratore degli ideali della "sinistra fascista". Lo possiamo definire come la forma più antica di Socialismo risalente al Risorgimento, niente a che vedere né con il classico socialismo internazionalcosmopolita liberale e riformista né con il comunismo marxista e marxista-leninista.
    avatar
    Antagonista

    Messaggi : 54
    Data d'iscrizione : 10.09.10

    Re: Socialismo Nazionale

    Messaggio  Antagonista il Mer Gen 26, 2011 3:55 pm

    Stanis Ruinas ha scritto:
    Italicvs ha scritto:Cos'è? Cosa non è? Date la vostra definizione.
    Il Socialismo Nazionale è un socialismo popolare e patriottico, ispiratore degli ideali della "sinistra fascista". Lo possiamo definire come la forma più antica di Socialismo risalente al Risorgimento, niente a che vedere né con il classico socialismo internazionalcosmopolita liberale e riformista né con il comunismo marxista e marxista-leninista.
    Nazionale o meno è sempre socialismo quindi di fatto è razionalista e produttivista, perciò cosa cambia?
    avatar
    Garibaldino

    Messaggi : 71
    Data d'iscrizione : 11.09.10

    Re: Socialismo Nazionale

    Messaggio  Garibaldino il Gio Gen 27, 2011 10:56 am

    Stanis Ruinas ha scritto:
    Italicvs ha scritto:Cos'è? Cosa non è? Date la vostra definizione.
    Il Socialismo Nazionale è un socialismo popolare e patriottico, ispiratore degli ideali della "sinistra fascista". Lo possiamo definire come la forma più antica di Socialismo risalente al Risorgimento, niente a che vedere né con il classico socialismo internazionalcosmopolita liberale e riformista né con il comunismo marxista e marxista-leninista.
    D'accordo con te sulla specificità ideologica basta che questa poi non si trasformi in intolleranza anticomunista. Bisogna ricordarsi che il nostro nemico resta il capitale.
    avatar
    Garibaldino

    Messaggi : 71
    Data d'iscrizione : 11.09.10

    Re: Socialismo Nazionale

    Messaggio  Garibaldino il Gio Gen 27, 2011 11:05 am

    Antagonista ha scritto:
    Stanis Ruinas ha scritto:
    Italicvs ha scritto:Cos'è? Cosa non è? Date la vostra definizione.
    Il Socialismo Nazionale è un socialismo popolare e patriottico, ispiratore degli ideali della "sinistra fascista". Lo possiamo definire come la forma più antica di Socialismo risalente al Risorgimento, niente a che vedere né con il classico socialismo internazionalcosmopolita liberale e riformista né con il comunismo marxista e marxista-leninista.
    Nazionale o meno è sempre socialismo quindi di fatto è razionalista e produttivista, perciò cosa cambia?
    E dimmi quale sarebbe il tuo ideale antimoderno ed antiprogressista? scratch Tornare al medioevo? No hai ragione, è troppo moderno e progredito meglio tornare direttamente dentro le caverne quello si che è il mondo di voi duri e puri. Per coerenza però dovresti rinunciare anche alla tecnologia e a tutte le comodità che il mondo moderno ti offre. Rolling Eyes
    avatar
    Antagonista

    Messaggi : 54
    Data d'iscrizione : 10.09.10

    Re: Socialismo Nazionale

    Messaggio  Antagonista il Mer Feb 02, 2011 7:08 pm

    Garibaldino ha scritto:
    Antagonista ha scritto:
    Stanis Ruinas ha scritto:
    Italicvs ha scritto:Cos'è? Cosa non è? Date la vostra definizione.
    Il Socialismo Nazionale è un socialismo popolare e patriottico, ispiratore degli ideali della "sinistra fascista". Lo possiamo definire come la forma più antica di Socialismo risalente al Risorgimento, niente a che vedere né con il classico socialismo internazionalcosmopolita liberale e riformista né con il comunismo marxista e marxista-leninista.
    Nazionale o meno è sempre socialismo quindi di fatto è razionalista e produttivista, perciò cosa cambia?
    E dimmi quale sarebbe il tuo ideale antimoderno ed antiprogressista? scratch Tornare al medioevo? No hai ragione, è troppo moderno e progredito meglio tornare direttamente dentro le caverne quello si che è il mondo di voi duri e puri. Per coerenza però dovresti rinunciare anche alla tecnologia e a tutte le comodità che il mondo moderno ti offre. Rolling Eyes
    Davvero non capisco questa tua ironia rozza e villana rivolta ad un utente come il sottoscritto che non ha mai fatto caciara e ha cercato di dare il suo contributo civilmente. Forse adesso mi disprezzi perchè ho aderito ad un movimento antimoderno per cui destroide e reazionario? Niente di più falso! Movimento Zero non si è mai definito di destra e tantomeno fascista.
    avatar
    Italicvs

    Messaggi : 371
    Data d'iscrizione : 10.09.10
    Età : 36
    Località : Pescara

    Re: Socialismo Nazionale

    Messaggio  Italicvs il Sab Feb 12, 2011 10:25 am

    Antagonista ha scritto:
    Garibaldino ha scritto:
    Antagonista ha scritto:
    Stanis Ruinas ha scritto:
    Italicvs ha scritto:Cos'è? Cosa non è? Date la vostra definizione.
    Il Socialismo Nazionale è un socialismo popolare e patriottico, ispiratore degli ideali della "sinistra fascista". Lo possiamo definire come la forma più antica di Socialismo risalente al Risorgimento, niente a che vedere né con il classico socialismo internazionalcosmopolita liberale e riformista né con il comunismo marxista e marxista-leninista.
    Nazionale o meno è sempre socialismo quindi di fatto è razionalista e produttivista, perciò cosa cambia?
    E dimmi quale sarebbe il tuo ideale antimoderno ed antiprogressista? scratch Tornare al medioevo? No hai ragione, è troppo moderno e progredito meglio tornare direttamente dentro le caverne quello si che è il mondo di voi duri e puri. Per coerenza però dovresti rinunciare anche alla tecnologia e a tutte le comodità che il mondo moderno ti offre. Rolling Eyes
    Davvero non capisco questa tua ironia rozza e villana rivolta ad un utente come il sottoscritto che non ha mai fatto caciara e ha cercato di dare il suo contributo civilmente. Forse adesso mi disprezzi perchè ho aderito ad un movimento antimoderno per cui destroide e reazionario? Niente di più falso! Movimento Zero non si è mai definito di destra e tantomeno fascista.
    Capisco il tuo disappunto ma il movimento dove militi adesso insieme a movimento cinque stelle sono tra i più antipolitici movimenti esistenti in Italia. Un conto è prendere le distanze dai totalitarismi novecenteschi, come facciamo noi tra l'altro, un altro è negare le ideologie. Forse Garibaldino è stato troppo duro ma ha fatto capire l'identità di movimento zero.
    avatar
    Stanis Ruinas

    Messaggi : 16
    Data d'iscrizione : 24.01.11

    Re: Socialismo Nazionale

    Messaggio  Stanis Ruinas il Mar Feb 15, 2011 12:27 pm

    Antagonista ha scritto:
    Stanis Ruinas ha scritto:
    Italicvs ha scritto:Cos'è? Cosa non è? Date la vostra definizione.
    Il Socialismo Nazionale è un socialismo popolare e patriottico, ispiratore degli ideali della "sinistra fascista". Lo possiamo definire come la forma più antica di Socialismo risalente al Risorgimento, niente a che vedere né con il classico socialismo internazionalcosmopolita liberale e riformista né con il comunismo marxista e marxista-leninista.
    Nazionale o meno è sempre socialismo quindi di fatto è razionalista e produttivista, perciò cosa cambia?
    Scusa, ma che frase è? scratch E' ovvio che il Socialismo cerchi di migliorare le condizioni di vita umane materiali e spirituali sia questo nazionale o meno...Ah! Adesso capisco...sei di movimento zero, ora è tutto più chiaro. Rolling Eyes
    avatar
    Stanis Ruinas

    Messaggi : 16
    Data d'iscrizione : 24.01.11

    Re: Socialismo Nazionale

    Messaggio  Stanis Ruinas il Mar Feb 15, 2011 12:33 pm

    Antagonista ha scritto:
    Garibaldino ha scritto:
    Antagonista ha scritto:
    Stanis Ruinas ha scritto:
    Italicvs ha scritto:Cos'è? Cosa non è? Date la vostra definizione.
    Il Socialismo Nazionale è un socialismo popolare e patriottico, ispiratore degli ideali della "sinistra fascista". Lo possiamo definire come la forma più antica di Socialismo risalente al Risorgimento, niente a che vedere né con il classico socialismo internazionalcosmopolita liberale e riformista né con il comunismo marxista e marxista-leninista.
    Nazionale o meno è sempre socialismo quindi di fatto è razionalista e produttivista, perciò cosa cambia?
    E dimmi quale sarebbe il tuo ideale antimoderno ed antiprogressista? scratch Tornare al medioevo? No hai ragione, è troppo moderno e progredito meglio tornare direttamente dentro le caverne quello si che è il mondo di voi duri e puri. Per coerenza però dovresti rinunciare anche alla tecnologia e a tutte le comodità che il mondo moderno ti offre. Rolling Eyes
    Davvero non capisco questa tua ironia rozza e villana rivolta ad un utente come il sottoscritto che non ha mai fatto caciara e ha cercato di dare il suo contributo civilmente. Forse adesso mi disprezzi perchè ho aderito ad un movimento antimoderno per cui destroide e reazionario? Niente di più falso! Movimento Zero non si è mai definito di destra e tantomeno fascista.
    Bah! Movimento zero secondo me è una delle "destracce" più abominevoli in assoluto antimoderna e reazionaria.
    avatar
    Stanis Ruinas

    Messaggi : 16
    Data d'iscrizione : 24.01.11

    Re: Socialismo Nazionale

    Messaggio  Stanis Ruinas il Mar Feb 15, 2011 12:40 pm

    Italicvs ha scritto:
    Antagonista ha scritto:
    Garibaldino ha scritto:
    Antagonista ha scritto:
    Stanis Ruinas ha scritto:
    Italicvs ha scritto:Cos'è? Cosa non è? Date la vostra definizione.
    Il Socialismo Nazionale è un socialismo popolare e patriottico, ispiratore degli ideali della "sinistra fascista". Lo possiamo definire come la forma più antica di Socialismo risalente al Risorgimento, niente a che vedere né con il classico socialismo internazionalcosmopolita liberale e riformista né con il comunismo marxista e marxista-leninista.
    Nazionale o meno è sempre socialismo quindi di fatto è razionalista e produttivista, perciò cosa cambia?
    E dimmi quale sarebbe il tuo ideale antimoderno ed antiprogressista? scratch Tornare al medioevo? No hai ragione, è troppo moderno e progredito meglio tornare direttamente dentro le caverne quello si che è il mondo di voi duri e puri. Per coerenza però dovresti rinunciare anche alla tecnologia e a tutte le comodità che il mondo moderno ti offre. Rolling Eyes
    Davvero non capisco questa tua ironia rozza e villana rivolta ad un utente come il sottoscritto che non ha mai fatto caciara e ha cercato di dare il suo contributo civilmente. Forse adesso mi disprezzi perchè ho aderito ad un movimento antimoderno per cui destroide e reazionario? Niente di più falso! Movimento Zero non si è mai definito di destra e tantomeno fascista.
    Capisco il tuo disappunto ma il movimento dove militi adesso insieme a movimento cinque stelle sono tra i più antipolitici movimenti esistenti in Italia. Un conto è prendere le distanze dai totalitarismi novecenteschi, come facciamo noi tra l'altro, un altro è negare le ideologie. Forse Garibaldino è stato troppo duro ma ha fatto capire l'identità di movimento zero.
    Quoto! Lasciamo pure questi "movimentucoli" ai disfattisti e ai qualunquisti (in genere tutti borghesi annoiati con manie pseudo-elitarie). Il Socialismo (nazionale o meno) ha una storia alle spalle e una serie incredibile di successi cosa che "grillini" e "movimentozerini" non potranno mai vantare. Occupiamoci di politica per favore e lasciamo questi "fenomeni" sbraitare "vaffanculo" nelle piazze.

    Contenuto sponsorizzato

    Re: Socialismo Nazionale

    Messaggio  Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Lun Dic 17, 2018 3:11 am