Nazionalsocialismo

PATRIA POPOLO RIVOLUZIONE SOCIALISMO LIBERTA' ECOLOGIA DECRESCITA NATURA
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 Socialismo Nazionale

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
Italicvs

avatar

Messaggi : 371
Data d'iscrizione : 10.09.10
Età : 35
Località : Pescara

MessaggioTitolo: Socialismo Nazionale   Lun Set 13, 2010 5:56 pm

Cos'è? Cosa non è? Date la vostra definizione.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Italicvs

avatar

Messaggi : 371
Data d'iscrizione : 10.09.10
Età : 35
Località : Pescara

MessaggioTitolo: Re: Socialismo Nazionale   Lun Set 13, 2010 9:23 pm

Vedo che vi siete precipitati! Laughing Va bene dai, comincio io.
Da quello che ho potuto notare esistono principalmente 3 tendenze del Socialismo Nazionale:

1)I filo-fascisti (e nella maggiorparte dei casi filo-nazi). Per questi il socialismo nazionale non è altro che l'ortodossia fascista che durante il regime era stata mascherata dagli accordi che il fascismo ha fatto con la borghesia, il re e il clero; credono nella Socializzazione che consiste nella cogestione.

2)I Socialisti Tricolori craxiani. Alcuni vengono dal mondo fascista e qualcun'altro no, quello che è certo è che sono nostalgici del PSI craxiano; sono favorevoli ad una via nazionale al socialismo però questo socialismo è piuttosto moderato e aperto al libero mercato.

3)I Socialisti Nazionalitari a-fascisti (cioè noi! Very Happy ). L'unico punto di riferimento è il Risorgimento italiano e personaggi del calibro di Garibaldi e Pisacane. Per il resto sono post ideologici visto che con i totalitarismi del '900 (fascismo, nazional-socialismo e comunismo) hanno chiuso. Per questi il socialismo nazionale non è altro che una nuova corrente Socialista Rivoluzionaria; credono nella Socializzazione Integrale che consiste nell'autogestione.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Compañero

avatar

Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 10.09.10

MessaggioTitolo: Re: Socialismo Nazionale   Mar Set 14, 2010 11:42 am

Italicvs ha scritto:
Vedo che vi siete precipitati! Laughing Va bene dai, comincio io.
Da quello che ho potuto notare esistono principalmente 3 tendenze del Socialismo Nazionale:

1)I filo-fascisti (e nella maggiorparte dei casi filo-nazi). Per questi il socialismo nazionale non è altro che l'ortodossia fascista che durante il regime era stata mascherata dagli accordi che il fascismo ha fatto con la borghesia, il re e il clero; credono nella Socializzazione che consiste nella cogestione.

2)I Socialisti Tricolori craxiani. Alcuni vengono dal mondo fascista e qualcun'altro no, quello che è certo è che sono nostalgici del PSI craxiano; sono favorevoli ad una via nazionale al socialismo però questo socialismo è piuttosto moderato e aperto al libero mercato.

3)I Socialisti Nazionalitari a-fascisti (cioè noi! Very Happy ). L'unico punto di riferimento è il Risorgimento italiano e personaggi del calibro di Garibaldi e Pisacane. Per il resto sono post ideologici visto che con i totalitarismi del '900 (fascismo, nazional-socialismo e comunismo) hanno chiuso. Per questi il socialismo nazionale non è altro che una nuova corrente Socialista Rivoluzionaria; credono nella Socializzazione Integrale che consiste nell'autogestione.
Non sono d'accordo con te! Se è vero che il nazional-socialismo non c'entra nulla con il socialismo nazionale allo stesso modo il socialismo nazionale non c'entra niente con il Socialismo Nazionalitario. Basta vedere sul forum di PIR, secondo me il socialismo nazionale è semplicemente una corrente dell'area fascista niente di più niente di meno, invece il Socialismo Nazionalitario è una corrente interna del Socialismo Rivoluzionario e quindi la differenza tra socialismo nazionale e Socialismo Nazionalitario è TOTALE! A limite le origini risorgimentali possono combaciare ma per il resto siamo altro. Piuttosto dovremmo scrivere qualcosa su wikipedia per far capire anche ai meno esperti la differenza tra socialismo nazionale e Socialismo Nazionalitario
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Italicvs

avatar

Messaggi : 371
Data d'iscrizione : 10.09.10
Età : 35
Località : Pescara

MessaggioTitolo: Re: Socialismo Nazionale   Mer Set 15, 2010 9:15 am

Compañero ha scritto:
Italicvs ha scritto:
Vedo che vi siete precipitati! Laughing Va bene dai, comincio io.
Da quello che ho potuto notare esistono principalmente 3 tendenze del Socialismo Nazionale:

1)I filo-fascisti (e nella maggiorparte dei casi filo-nazi). Per questi il socialismo nazionale non è altro che l'ortodossia fascista che durante il regime era stata mascherata dagli accordi che il fascismo ha fatto con la borghesia, il re e il clero; credono nella Socializzazione che consiste nella cogestione.

2)I Socialisti Tricolori craxiani. Alcuni vengono dal mondo fascista e qualcun'altro no, quello che è certo è che sono nostalgici del PSI craxiano; sono favorevoli ad una via nazionale al socialismo però questo socialismo è piuttosto moderato e aperto al libero mercato.

3)I Socialisti Nazionalitari a-fascisti (cioè noi! Very Happy ). L'unico punto di riferimento è il Risorgimento italiano e personaggi del calibro di Garibaldi e Pisacane. Per il resto sono post ideologici visto che con i totalitarismi del '900 (fascismo, nazional-socialismo e comunismo) hanno chiuso. Per questi il socialismo nazionale non è altro che una nuova corrente Socialista Rivoluzionaria; credono nella Socializzazione Integrale che consiste nell'autogestione.
Non sono d'accordo con te! Se è vero che il nazional-socialismo non c'entra nulla con il socialismo nazionale allo stesso modo il socialismo nazionale non c'entra niente con il Socialismo Nazionalitario. Basta vedere sul forum di PIR, secondo me il socialismo nazionale è semplicemente una corrente dell'area fascista niente di più niente di meno, invece il Socialismo Nazionalitario è una corrente interna del Socialismo Rivoluzionario e quindi la differenza tra socialismo nazionale e Socialismo Nazionalitario è TOTALE! A limite le origini risorgimentali possono combaciare ma per il resto siamo altro. Piuttosto dovremmo scrivere qualcosa su wikipedia per far capire anche ai meno esperti la differenza tra socialismo nazionale e Socialismo Nazionalitario
Quindi da quello che ho capito tu sei per una linea intransigente: socialismo nazionale - socialismo nazionalitario=incompatibilità, giusto? Secondo me così però si rischia di chiudere la porta in faccia a quelle persone che fuoriescono dal mondo neofascista e quindi questo progetto verrebbe in parte compromesso perchè non si rivolgerebbe più a tutte le individualità di diverso orientamento politico ma solo ad una parte; comunque fate vobis!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
NAZBOL

avatar

Messaggi : 56
Data d'iscrizione : 10.09.10

MessaggioTitolo: Re: Socialismo Nazionale   Mer Set 15, 2010 1:11 pm

Italicvs ha scritto:
Vedo che vi siete precipitati! Laughing Va bene dai, comincio io.
Da quello che ho potuto notare esistono principalmente 3 tendenze del Socialismo Nazionale:

1)I filo-fascisti (e nella maggiorparte dei casi filo-nazi). Per questi il socialismo nazionale non è altro che l'ortodossia fascista che durante il regime era stata mascherata dagli accordi che il fascismo ha fatto con la borghesia, il re e il clero; credono nella Socializzazione che consiste nella cogestione.

2)I Socialisti Tricolori craxiani. Alcuni vengono dal mondo fascista e qualcun'altro no, quello che è certo è che sono nostalgici del PSI craxiano; sono favorevoli ad una via nazionale al socialismo però questo socialismo è piuttosto moderato e aperto al libero mercato.

3)I Socialisti Nazionalitari a-fascisti (cioè noi! Very Happy ). L'unico punto di riferimento è il Risorgimento italiano e personaggi del calibro di Garibaldi e Pisacane. Per il resto sono post ideologici visto che con i totalitarismi del '900 (fascismo, nazional-socialismo e comunismo) hanno chiuso. Per questi il socialismo nazionale non è altro che una nuova corrente Socialista Rivoluzionaria; credono nella Socializzazione Integrale che consiste nell'autogestione.
E aggiungerei pure una corrente nazional-bolscevica alla quale appartengo
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Compañero

avatar

Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 10.09.10

MessaggioTitolo: Re: Socialismo Nazionale   Mer Set 15, 2010 5:26 pm

Italicvs ha scritto:
Compañero ha scritto:
Italicvs ha scritto:
Vedo che vi siete precipitati! Laughing Va bene dai, comincio io.
Da quello che ho potuto notare esistono principalmente 3 tendenze del Socialismo Nazionale:

1)I filo-fascisti (e nella maggiorparte dei casi filo-nazi). Per questi il socialismo nazionale non è altro che l'ortodossia fascista che durante il regime era stata mascherata dagli accordi che il fascismo ha fatto con la borghesia, il re e il clero; credono nella Socializzazione che consiste nella cogestione.

2)I Socialisti Tricolori craxiani. Alcuni vengono dal mondo fascista e qualcun'altro no, quello che è certo è che sono nostalgici del PSI craxiano; sono favorevoli ad una via nazionale al socialismo però questo socialismo è piuttosto moderato e aperto al libero mercato.

3)I Socialisti Nazionalitari a-fascisti (cioè noi! Very Happy ). L'unico punto di riferimento è il Risorgimento italiano e personaggi del calibro di Garibaldi e Pisacane. Per il resto sono post ideologici visto che con i totalitarismi del '900 (fascismo, nazional-socialismo e comunismo) hanno chiuso. Per questi il socialismo nazionale non è altro che una nuova corrente Socialista Rivoluzionaria; credono nella Socializzazione Integrale che consiste nell'autogestione.
Non sono d'accordo con te! Se è vero che il nazional-socialismo non c'entra nulla con il socialismo nazionale allo stesso modo il socialismo nazionale non c'entra niente con il Socialismo Nazionalitario. Basta vedere sul forum di PIR, secondo me il socialismo nazionale è semplicemente una corrente dell'area fascista niente di più niente di meno, invece il Socialismo Nazionalitario è una corrente interna del Socialismo Rivoluzionario e quindi la differenza tra socialismo nazionale e Socialismo Nazionalitario è TOTALE! A limite le origini risorgimentali possono combaciare ma per il resto siamo altro. Piuttosto dovremmo scrivere qualcosa su wikipedia per far capire anche ai meno esperti la differenza tra socialismo nazionale e Socialismo Nazionalitario
Quindi da quello che ho capito tu sei per una linea intransigente: socialismo nazionale - socialismo nazionalitario=incompatibilità, giusto? Secondo me così però si rischia di chiudere la porta in faccia a quelle persone che fuoriescono dal mondo neofascista e quindi questo progetto verrebbe in parte compromesso perchè non si rivolgerebbe più a tutte le individualità di diverso orientamento politico ma solo ad una parte; comunque fate vobis!
Il progetto si rivolge a tutte quelle libere individualità che non si riconoscono più nelle loro ideologie precedenti ma non intende assolutamente diventare lo sfogatoio né di fasci "duri e puri" né di nostalgici del socialismo reale della serie:"addavenì baffone!" Te Italicvs mi sembri un buon elemento per cui ti dico in assoluta amicizia: smettila di tenere i piedi in due staffe e lascia perdere definitivamente sinistra nazionale, socialismo nazionale, movimento di azione popolare e gruppuscoli simili rischi di perderci la salute!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
NAZBOL

avatar

Messaggi : 56
Data d'iscrizione : 10.09.10

MessaggioTitolo: Re: Socialismo Nazionale   Gio Set 16, 2010 9:05 am

Compañero ha scritto:
Italicvs ha scritto:
Compañero ha scritto:
Italicvs ha scritto:
Vedo che vi siete precipitati! Laughing Va bene dai, comincio io.
Da quello che ho potuto notare esistono principalmente 3 tendenze del Socialismo Nazionale:

1)I filo-fascisti (e nella maggiorparte dei casi filo-nazi). Per questi il socialismo nazionale non è altro che l'ortodossia fascista che durante il regime era stata mascherata dagli accordi che il fascismo ha fatto con la borghesia, il re e il clero; credono nella Socializzazione che consiste nella cogestione.

2)I Socialisti Tricolori craxiani. Alcuni vengono dal mondo fascista e qualcun'altro no, quello che è certo è che sono nostalgici del PSI craxiano; sono favorevoli ad una via nazionale al socialismo però questo socialismo è piuttosto moderato e aperto al libero mercato.

3)I Socialisti Nazionalitari a-fascisti (cioè noi! Very Happy ). L'unico punto di riferimento è il Risorgimento italiano e personaggi del calibro di Garibaldi e Pisacane. Per il resto sono post ideologici visto che con i totalitarismi del '900 (fascismo, nazional-socialismo e comunismo) hanno chiuso. Per questi il socialismo nazionale non è altro che una nuova corrente Socialista Rivoluzionaria; credono nella Socializzazione Integrale che consiste nell'autogestione.
Non sono d'accordo con te! Se è vero che il nazional-socialismo non c'entra nulla con il socialismo nazionale allo stesso modo il socialismo nazionale non c'entra niente con il Socialismo Nazionalitario. Basta vedere sul forum di PIR, secondo me il socialismo nazionale è semplicemente una corrente dell'area fascista niente di più niente di meno, invece il Socialismo Nazionalitario è una corrente interna del Socialismo Rivoluzionario e quindi la differenza tra socialismo nazionale e Socialismo Nazionalitario è TOTALE! A limite le origini risorgimentali possono combaciare ma per il resto siamo altro. Piuttosto dovremmo scrivere qualcosa su wikipedia per far capire anche ai meno esperti la differenza tra socialismo nazionale e Socialismo Nazionalitario
Quindi da quello che ho capito tu sei per una linea intransigente: socialismo nazionale - socialismo nazionalitario=incompatibilità, giusto? Secondo me così però si rischia di chiudere la porta in faccia a quelle persone che fuoriescono dal mondo neofascista e quindi questo progetto verrebbe in parte compromesso perchè non si rivolgerebbe più a tutte le individualità di diverso orientamento politico ma solo ad una parte; comunque fate vobis!
Il progetto si rivolge a tutte quelle libere individualità che non si riconoscono più nelle loro ideologie precedenti ma non intende assolutamente diventare lo sfogatoio né di fasci "duri e puri" né di nostalgici del socialismo reale della serie:"addavenì baffone!" Te Italicvs mi sembri un buon elemento per cui ti dico in assoluta amicizia: smettila di tenere i piedi in due staffe e lascia perdere definitivamente sinistra nazionale, socialismo nazionale, movimento di azione popolare e gruppuscoli simili rischi di perderci la salute!
Ma esiste un manifesto programmatico di questo fantomatico "socialismo nazionalitario"? Perchè a me pare che stai parlando del nulla, piuttosto io mi baso sul sottotitolo del forum: "PATRIA POPOLO RIVOLUZIONE SOCIALISMO INDIPENDENZA SOVRANITA'" e in queste parole mi ci riconosco completamente perciò ti chiedo, dov'è il problema?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Compañero

avatar

Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 10.09.10

MessaggioTitolo: Re: Socialismo Nazionale   Gio Set 16, 2010 2:42 pm

NAZBOL ha scritto:
Compañero ha scritto:
Italicvs ha scritto:
Compañero ha scritto:
Italicvs ha scritto:
Vedo che vi siete precipitati! Laughing Va bene dai, comincio io.
Da quello che ho potuto notare esistono principalmente 3 tendenze del Socialismo Nazionale:

1)I filo-fascisti (e nella maggiorparte dei casi filo-nazi). Per questi il socialismo nazionale non è altro che l'ortodossia fascista che durante il regime era stata mascherata dagli accordi che il fascismo ha fatto con la borghesia, il re e il clero; credono nella Socializzazione che consiste nella cogestione.

2)I Socialisti Tricolori craxiani. Alcuni vengono dal mondo fascista e qualcun'altro no, quello che è certo è che sono nostalgici del PSI craxiano; sono favorevoli ad una via nazionale al socialismo però questo socialismo è piuttosto moderato e aperto al libero mercato.

3)I Socialisti Nazionalitari a-fascisti (cioè noi! Very Happy ). L'unico punto di riferimento è il Risorgimento italiano e personaggi del calibro di Garibaldi e Pisacane. Per il resto sono post ideologici visto che con i totalitarismi del '900 (fascismo, nazional-socialismo e comunismo) hanno chiuso. Per questi il socialismo nazionale non è altro che una nuova corrente Socialista Rivoluzionaria; credono nella Socializzazione Integrale che consiste nell'autogestione.
Non sono d'accordo con te! Se è vero che il nazional-socialismo non c'entra nulla con il socialismo nazionale allo stesso modo il socialismo nazionale non c'entra niente con il Socialismo Nazionalitario. Basta vedere sul forum di PIR, secondo me il socialismo nazionale è semplicemente una corrente dell'area fascista niente di più niente di meno, invece il Socialismo Nazionalitario è una corrente interna del Socialismo Rivoluzionario e quindi la differenza tra socialismo nazionale e Socialismo Nazionalitario è TOTALE! A limite le origini risorgimentali possono combaciare ma per il resto siamo altro. Piuttosto dovremmo scrivere qualcosa su wikipedia per far capire anche ai meno esperti la differenza tra socialismo nazionale e Socialismo Nazionalitario
Quindi da quello che ho capito tu sei per una linea intransigente: socialismo nazionale - socialismo nazionalitario=incompatibilità, giusto? Secondo me così però si rischia di chiudere la porta in faccia a quelle persone che fuoriescono dal mondo neofascista e quindi questo progetto verrebbe in parte compromesso perchè non si rivolgerebbe più a tutte le individualità di diverso orientamento politico ma solo ad una parte; comunque fate vobis!
Il progetto si rivolge a tutte quelle libere individualità che non si riconoscono più nelle loro ideologie precedenti ma non intende assolutamente diventare lo sfogatoio né di fasci "duri e puri" né di nostalgici del socialismo reale della serie:"addavenì baffone!" Te Italicvs mi sembri un buon elemento per cui ti dico in assoluta amicizia: smettila di tenere i piedi in due staffe e lascia perdere definitivamente sinistra nazionale, socialismo nazionale, movimento di azione popolare e gruppuscoli simili rischi di perderci la salute!
Ma esiste un manifesto programmatico di questo fantomatico "socialismo nazionalitario"? Perchè a me pare che stai parlando del nulla, piuttosto io mi baso sul sottotitolo del forum: "PATRIA POPOLO RIVOLUZIONE SOCIALISMO INDIPENDENZA SOVRANITA'" e in queste parole mi ci riconosco completamente perciò ti chiedo, dov'è il problema?
Esiste già un manifesto programmatico e presto verrà postato, non ti preoccupare! Per il resto tu non sei un problema ma le tue idee sì
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Italicvs

avatar

Messaggi : 371
Data d'iscrizione : 10.09.10
Età : 35
Località : Pescara

MessaggioTitolo: Re: Socialismo Nazionale   Gio Set 16, 2010 6:21 pm

NAZBOL ha scritto:
Compañero ha scritto:
Italicvs ha scritto:
Compañero ha scritto:
Italicvs ha scritto:
Vedo che vi siete precipitati! Laughing Va bene dai, comincio io.
Da quello che ho potuto notare esistono principalmente 3 tendenze del Socialismo Nazionale:

1)I filo-fascisti (e nella maggiorparte dei casi filo-nazi). Per questi il socialismo nazionale non è altro che l'ortodossia fascista che durante il regime era stata mascherata dagli accordi che il fascismo ha fatto con la borghesia, il re e il clero; credono nella Socializzazione che consiste nella cogestione.

2)I Socialisti Tricolori craxiani. Alcuni vengono dal mondo fascista e qualcun'altro no, quello che è certo è che sono nostalgici del PSI craxiano; sono favorevoli ad una via nazionale al socialismo però questo socialismo è piuttosto moderato e aperto al libero mercato.

3)I Socialisti Nazionalitari a-fascisti (cioè noi! Very Happy ). L'unico punto di riferimento è il Risorgimento italiano e personaggi del calibro di Garibaldi e Pisacane. Per il resto sono post ideologici visto che con i totalitarismi del '900 (fascismo, nazional-socialismo e comunismo) hanno chiuso. Per questi il socialismo nazionale non è altro che una nuova corrente Socialista Rivoluzionaria; credono nella Socializzazione Integrale che consiste nell'autogestione.
Non sono d'accordo con te! Se è vero che il nazional-socialismo non c'entra nulla con il socialismo nazionale allo stesso modo il socialismo nazionale non c'entra niente con il Socialismo Nazionalitario. Basta vedere sul forum di PIR, secondo me il socialismo nazionale è semplicemente una corrente dell'area fascista niente di più niente di meno, invece il Socialismo Nazionalitario è una corrente interna del Socialismo Rivoluzionario e quindi la differenza tra socialismo nazionale e Socialismo Nazionalitario è TOTALE! A limite le origini risorgimentali possono combaciare ma per il resto siamo altro. Piuttosto dovremmo scrivere qualcosa su wikipedia per far capire anche ai meno esperti la differenza tra socialismo nazionale e Socialismo Nazionalitario
Quindi da quello che ho capito tu sei per una linea intransigente: socialismo nazionale - socialismo nazionalitario=incompatibilità, giusto? Secondo me così però si rischia di chiudere la porta in faccia a quelle persone che fuoriescono dal mondo neofascista e quindi questo progetto verrebbe in parte compromesso perchè non si rivolgerebbe più a tutte le individualità di diverso orientamento politico ma solo ad una parte; comunque fate vobis!
Il progetto si rivolge a tutte quelle libere individualità che non si riconoscono più nelle loro ideologie precedenti ma non intende assolutamente diventare lo sfogatoio né di fasci "duri e puri" né di nostalgici del socialismo reale della serie:"addavenì baffone!" Te Italicvs mi sembri un buon elemento per cui ti dico in assoluta amicizia: smettila di tenere i piedi in due staffe e lascia perdere definitivamente sinistra nazionale, socialismo nazionale, movimento di azione popolare e gruppuscoli simili rischi di perderci la salute!
Ma esiste un manifesto programmatico di questo fantomatico "socialismo nazionalitario"? Perchè a me pare che stai parlando del nulla, piuttosto io mi baso sul sottotitolo del forum: "PATRIA POPOLO RIVOLUZIONE SOCIALISMO INDIPENDENZA SOVRANITA'" e in queste parole mi ci riconosco completamente perciò ti chiedo, dov'è il problema?
Da quello che ho capito mi pare che si faccia riferimento al manifesto programmatico del PSN.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Garibaldino

avatar

Messaggi : 71
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioTitolo: Re: Socialismo Nazionale   Gio Set 30, 2010 1:21 pm

Non avrei difficoltà a definirmi un "Socialista Nazionale", il fatto è che in questo modo tendono a definirsi pure molti fascisti e nazional-socialisti e siccome con questi non ho nulla a che fare preferisco la dicitura di Socialista Nazionalitario.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Compañero

avatar

Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 10.09.10

MessaggioTitolo: Re: Socialismo Nazionale   Ven Ott 01, 2010 10:58 pm

Garibaldino ha scritto:
Non avrei difficoltà a definirmi un "Socialista Nazionale", il fatto è che in questo modo tendono a definirsi pure molti fascisti e nazional-socialisti e siccome con questi non ho nulla a che fare preferisco la dicitura di Socialista Nazionalitario.
Caro Garibaldino, il Socialismo mira all'uguaglianza (negare questo sarebbe da stupidi) e si preoccupa principalmente degli sfruttati. Uno stato etico, organico e gerarchico non è uno stato Socialista ma di Estrema Destra, pensiamo ad esempio alle caste indiane: tipico caso di gerarchia e di diseguaglianza ai massimi livelli. Negli stessi stati uniti esiste una gerarchia ben precisa: più sei freddo e calcolatore e più porte ti si aprono, se invece sei onesto e povero verrai distrutto; gerarchia capitalista si chiama. Il Socialismo quindi dovrà essere egalitario, libertario e nazionalitario proprio per garantire quei valori che per noi sono eterni: Uguaglianza, Libertà e Sovranità
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Romanvs

avatar

Messaggi : 105
Data d'iscrizione : 19.09.10

MessaggioTitolo: Re: Socialismo Nazionale   Mar Ott 05, 2010 11:06 am

Compañero ha scritto:
Garibaldino ha scritto:
Non avrei difficoltà a definirmi un "Socialista Nazionale", il fatto è che in questo modo tendono a definirsi pure molti fascisti e nazional-socialisti e siccome con questi non ho nulla a che fare preferisco la dicitura di Socialista Nazionalitario.
Caro Garibaldino, il Socialismo mira all'uguaglianza (negare questo sarebbe da stupidi) e si preoccupa principalmente degli sfruttati. Uno stato etico, organico e gerarchico non è uno stato Socialista ma di Estrema Destra, pensiamo ad esempio alle caste indiane: tipico caso di gerarchia e di diseguaglianza ai massimi livelli. Negli stessi stati uniti esiste una gerarchia ben precisa: più sei freddo e calcolatore e più porte ti si aprono, se invece sei onesto e povero verrai distrutto; gerarchia capitalista si chiama. Il Socialismo quindi dovrà essere egalitario, libertario e nazionalitario proprio per garantire quei valori che per noi sono eterni: Uguaglianza, Libertà e Sovranità
Tu sei un comunista altro che socialista nazionale o nazionalitario che dirsi voglia! Rolling Eyes
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Compañero

avatar

Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 10.09.10

MessaggioTitolo: Re: Socialismo Nazionale   Ven Ott 15, 2010 7:19 pm

Romanvs ha scritto:
Compañero ha scritto:
Garibaldino ha scritto:
Non avrei difficoltà a definirmi un "Socialista Nazionale", il fatto è che in questo modo tendono a definirsi pure molti fascisti e nazional-socialisti e siccome con questi non ho nulla a che fare preferisco la dicitura di Socialista Nazionalitario.
Caro Garibaldino, il Socialismo mira all'uguaglianza (negare questo sarebbe da stupidi) e si preoccupa principalmente degli sfruttati. Uno stato etico, organico e gerarchico non è uno stato Socialista ma di Estrema Destra, pensiamo ad esempio alle caste indiane: tipico caso di gerarchia e di diseguaglianza ai massimi livelli. Negli stessi stati uniti esiste una gerarchia ben precisa: più sei freddo e calcolatore e più porte ti si aprono, se invece sei onesto e povero verrai distrutto; gerarchia capitalista si chiama. Il Socialismo quindi dovrà essere egalitario, libertario e nazionalitario proprio per garantire quei valori che per noi sono eterni: Uguaglianza, Libertà e Sovranità
Tu sei un comunista altro che socialista nazionale o nazionalitario che dirsi voglia! Rolling Eyes
Adesso spiegami perchè sarei un comunista, cos'è che non ti torna? Il fatto che condivida con questi il tema dell'uguaglianza (cosa per te ripugnante)? Il paradosso e il non senso è l'idea di socialismo anti-egalitario; all'egalitarismo e quindi al Socialismo si contrappone una visione anti-egalitaria che storicamente appartiere alla destra, per cui delle due l'una: o sei Socialista o sei di destra
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Romanvs

avatar

Messaggi : 105
Data d'iscrizione : 19.09.10

MessaggioTitolo: Re: Socialismo Nazionale   Sab Ott 16, 2010 5:53 pm

Compañero ha scritto:
Romanvs ha scritto:
Compañero ha scritto:
Garibaldino ha scritto:
Non avrei difficoltà a definirmi un "Socialista Nazionale", il fatto è che in questo modo tendono a definirsi pure molti fascisti e nazional-socialisti e siccome con questi non ho nulla a che fare preferisco la dicitura di Socialista Nazionalitario.
Caro Garibaldino, il Socialismo mira all'uguaglianza (negare questo sarebbe da stupidi) e si preoccupa principalmente degli sfruttati. Uno stato etico, organico e gerarchico non è uno stato Socialista ma di Estrema Destra, pensiamo ad esempio alle caste indiane: tipico caso di gerarchia e di diseguaglianza ai massimi livelli. Negli stessi stati uniti esiste una gerarchia ben precisa: più sei freddo e calcolatore e più porte ti si aprono, se invece sei onesto e povero verrai distrutto; gerarchia capitalista si chiama. Il Socialismo quindi dovrà essere egalitario, libertario e nazionalitario proprio per garantire quei valori che per noi sono eterni: Uguaglianza, Libertà e Sovranità
Tu sei un comunista altro che socialista nazionale o nazionalitario che dirsi voglia! Rolling Eyes
Adesso spiegami perchè sarei un comunista, cos'è che non ti torna? Il fatto che condivida con questi il tema dell'uguaglianza (cosa per te ripugnante)? Il paradosso e il non senso è l'idea di socialismo anti-egalitario; all'egalitarismo e quindi al Socialismo si contrappone una visione anti-egalitaria che storicamente appartiere alla destra, per cui delle due l'una: o sei Socialista o sei di destra
Storicamente il Socialismo Nazionale ha rappresentato la terza posizione tra il capitalismo e il marxismo e sicuramente tutt'oggi rimane l'unica ideologia anticapitalista realmente vincente. Chi è che vuole le caste indiane? Non certo noi, il Socialismo se vuole essere vincente dev'essere meritocratico quindi anti-egalitario e di conseguenza gerarchico ma questo non vuol dire premiare il censo ma il merito, insomma chi è più bravo e capace di un altro dev'essere valorizzato e questo è l'unico modo per offrire un futuro migliore ai nostri figli.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Compañero

avatar

Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 10.09.10

MessaggioTitolo: Re: Socialismo Nazionale   Sab Ott 16, 2010 9:45 pm

Romanvs ha scritto:
Compañero ha scritto:
Romanvs ha scritto:
Compañero ha scritto:
Garibaldino ha scritto:
Non avrei difficoltà a definirmi un "Socialista Nazionale", il fatto è che in questo modo tendono a definirsi pure molti fascisti e nazional-socialisti e siccome con questi non ho nulla a che fare preferisco la dicitura di Socialista Nazionalitario.
Caro Garibaldino, il Socialismo mira all'uguaglianza (negare questo sarebbe da stupidi) e si preoccupa principalmente degli sfruttati. Uno stato etico, organico e gerarchico non è uno stato Socialista ma di Estrema Destra, pensiamo ad esempio alle caste indiane: tipico caso di gerarchia e di diseguaglianza ai massimi livelli. Negli stessi stati uniti esiste una gerarchia ben precisa: più sei freddo e calcolatore e più porte ti si aprono, se invece sei onesto e povero verrai distrutto; gerarchia capitalista si chiama. Il Socialismo quindi dovrà essere egalitario, libertario e nazionalitario proprio per garantire quei valori che per noi sono eterni: Uguaglianza, Libertà e Sovranità
Tu sei un comunista altro che socialista nazionale o nazionalitario che dirsi voglia! Rolling Eyes
Adesso spiegami perchè sarei un comunista, cos'è che non ti torna? Il fatto che condivida con questi il tema dell'uguaglianza (cosa per te ripugnante)? Il paradosso e il non senso è l'idea di socialismo anti-egalitario; all'egalitarismo e quindi al Socialismo si contrappone una visione anti-egalitaria che storicamente appartiere alla destra, per cui delle due l'una: o sei Socialista o sei di destra
Storicamente il Socialismo Nazionale ha rappresentato la terza posizione tra il capitalismo e il marxismo e sicuramente tutt'oggi rimane l'unica ideologia anticapitalista realmente vincente. Chi è che vuole le caste indiane? Non certo noi, il Socialismo se vuole essere vincente dev'essere meritocratico quindi anti-egalitario e di conseguenza gerarchico ma questo non vuol dire premiare il censo ma il merito, insomma chi è più bravo e capace di un altro dev'essere valorizzato e questo è l'unico modo per offrire un futuro migliore ai nostri figli.
Pure io sono favorevole alla meritocrazia eppure allo stesso tempo rivendico l'uguaglianza. Tu hai un concetto distorto di uguaglianza e di gerarchia: la prima (l'uguaglianza) viene confusa con l'appiattimento, la seconda invece viene rivendicata da chi vuole una società fatta di caste e infatti non è un caso l'ammirazione di hitler nei confronti della cultura indiana. Tornando poi a questa fantomatica terza posizione: o sei amico del capitale o sei un suo nemico, per ottenere la pace sociale devi porre fine alle ingiustizie
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ardito

avatar

Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioTitolo: Re: Socialismo Nazionale   Mer Ott 27, 2010 9:31 pm

Italicvs ha scritto:
Cos'è? Cosa non è? Date la vostra definizione.
Per come la vedo io il socialismo nazionale non è altro che un socialismo che rifiuta il cosmopolitismo rispetto al "classico" socialismo, niente di più niente di meno. Ovviamente si distingue sia dal socialismo riformista sia dal comunismo.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ardito

avatar

Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioTitolo: Re: Socialismo Nazionale   Mer Ott 27, 2010 9:35 pm

Italicvs ha scritto:
Vedo che vi siete precipitati! Laughing Va bene dai, comincio io.
Da quello che ho potuto notare esistono principalmente 3 tendenze del Socialismo Nazionale:

1)I filo-fascisti (e nella maggiorparte dei casi filo-nazi). Per questi il socialismo nazionale non è altro che l'ortodossia fascista che durante il regime era stata mascherata dagli accordi che il fascismo ha fatto con la borghesia, il re e il clero; credono nella Socializzazione che consiste nella cogestione.

2)I Socialisti Tricolori craxiani. Alcuni vengono dal mondo fascista e qualcun'altro no, quello che è certo è che sono nostalgici del PSI craxiano; sono favorevoli ad una via nazionale al socialismo però questo socialismo è piuttosto moderato e aperto al libero mercato.

3)I Socialisti Nazionalitari a-fascisti (cioè noi! Very Happy ). L'unico punto di riferimento è il Risorgimento italiano e personaggi del calibro di Garibaldi e Pisacane. Per il resto sono post ideologici visto che con i totalitarismi del '900 (fascismo, nazional-socialismo e comunismo) hanno chiuso. Per questi il socialismo nazionale non è altro che una nuova corrente Socialista Rivoluzionaria; credono nella Socializzazione Integrale che consiste nell'autogestione.
Interessante analisi! In quest'ottica come la vedresti una collaborazione tra queste tre correnti socialiste nazionali?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ardito

avatar

Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioTitolo: Re: Socialismo Nazionale   Mer Ott 27, 2010 9:42 pm

Compañero ha scritto:
Italicvs ha scritto:
Vedo che vi siete precipitati! Laughing Va bene dai, comincio io.
Da quello che ho potuto notare esistono principalmente 3 tendenze del Socialismo Nazionale:

1)I filo-fascisti (e nella maggiorparte dei casi filo-nazi). Per questi il socialismo nazionale non è altro che l'ortodossia fascista che durante il regime era stata mascherata dagli accordi che il fascismo ha fatto con la borghesia, il re e il clero; credono nella Socializzazione che consiste nella cogestione.

2)I Socialisti Tricolori craxiani. Alcuni vengono dal mondo fascista e qualcun'altro no, quello che è certo è che sono nostalgici del PSI craxiano; sono favorevoli ad una via nazionale al socialismo però questo socialismo è piuttosto moderato e aperto al libero mercato.

3)I Socialisti Nazionalitari a-fascisti (cioè noi! Very Happy ). L'unico punto di riferimento è il Risorgimento italiano e personaggi del calibro di Garibaldi e Pisacane. Per il resto sono post ideologici visto che con i totalitarismi del '900 (fascismo, nazional-socialismo e comunismo) hanno chiuso. Per questi il socialismo nazionale non è altro che una nuova corrente Socialista Rivoluzionaria; credono nella Socializzazione Integrale che consiste nell'autogestione.
Non sono d'accordo con te! Se è vero che il nazional-socialismo non c'entra nulla con il socialismo nazionale allo stesso modo il socialismo nazionale non c'entra niente con il Socialismo Nazionalitario. Basta vedere sul forum di PIR, secondo me il socialismo nazionale è semplicemente una corrente dell'area fascista niente di più niente di meno, invece il Socialismo Nazionalitario è una corrente interna del Socialismo Rivoluzionario e quindi la differenza tra socialismo nazionale e Socialismo Nazionalitario è TOTALE! A limite le origini risorgimentali possono combaciare ma per il resto siamo altro. Piuttosto dovremmo scrivere qualcosa su wikipedia per far capire anche ai meno esperti la differenza tra socialismo nazionale e Socialismo Nazionalitario
Le tue sono scemenze "duropuriste" da quattro soldi, lasciatelo dire! Le collaborazioni tra le varie "anime" socialiste nazionali secondo me sono necessarie visto che alle spalle non abbiamo un grande partito da oltre il 30% di consensi ma un misero forum e quindi tutti servono, tutti sono necessari.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ardito

avatar

Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioTitolo: Re: Socialismo Nazionale   Mer Ott 27, 2010 9:47 pm

NAZBOL ha scritto:
Compañero ha scritto:
Italicvs ha scritto:
Compañero ha scritto:
Italicvs ha scritto:
Vedo che vi siete precipitati! Laughing Va bene dai, comincio io.
Da quello che ho potuto notare esistono principalmente 3 tendenze del Socialismo Nazionale:

1)I filo-fascisti (e nella maggiorparte dei casi filo-nazi). Per questi il socialismo nazionale non è altro che l'ortodossia fascista che durante il regime era stata mascherata dagli accordi che il fascismo ha fatto con la borghesia, il re e il clero; credono nella Socializzazione che consiste nella cogestione.

2)I Socialisti Tricolori craxiani. Alcuni vengono dal mondo fascista e qualcun'altro no, quello che è certo è che sono nostalgici del PSI craxiano; sono favorevoli ad una via nazionale al socialismo però questo socialismo è piuttosto moderato e aperto al libero mercato.

3)I Socialisti Nazionalitari a-fascisti (cioè noi! Very Happy ). L'unico punto di riferimento è il Risorgimento italiano e personaggi del calibro di Garibaldi e Pisacane. Per il resto sono post ideologici visto che con i totalitarismi del '900 (fascismo, nazional-socialismo e comunismo) hanno chiuso. Per questi il socialismo nazionale non è altro che una nuova corrente Socialista Rivoluzionaria; credono nella Socializzazione Integrale che consiste nell'autogestione.
Non sono d'accordo con te! Se è vero che il nazional-socialismo non c'entra nulla con il socialismo nazionale allo stesso modo il socialismo nazionale non c'entra niente con il Socialismo Nazionalitario. Basta vedere sul forum di PIR, secondo me il socialismo nazionale è semplicemente una corrente dell'area fascista niente di più niente di meno, invece il Socialismo Nazionalitario è una corrente interna del Socialismo Rivoluzionario e quindi la differenza tra socialismo nazionale e Socialismo Nazionalitario è TOTALE! A limite le origini risorgimentali possono combaciare ma per il resto siamo altro. Piuttosto dovremmo scrivere qualcosa su wikipedia per far capire anche ai meno esperti la differenza tra socialismo nazionale e Socialismo Nazionalitario
Quindi da quello che ho capito tu sei per una linea intransigente: socialismo nazionale - socialismo nazionalitario=incompatibilità, giusto? Secondo me così però si rischia di chiudere la porta in faccia a quelle persone che fuoriescono dal mondo neofascista e quindi questo progetto verrebbe in parte compromesso perchè non si rivolgerebbe più a tutte le individualità di diverso orientamento politico ma solo ad una parte; comunque fate vobis!
Il progetto si rivolge a tutte quelle libere individualità che non si riconoscono più nelle loro ideologie precedenti ma non intende assolutamente diventare lo sfogatoio né di fasci "duri e puri" né di nostalgici del socialismo reale della serie:"addavenì baffone!" Te Italicvs mi sembri un buon elemento per cui ti dico in assoluta amicizia: smettila di tenere i piedi in due staffe e lascia perdere definitivamente sinistra nazionale, socialismo nazionale, movimento di azione popolare e gruppuscoli simili rischi di perderci la salute!
Ma esiste un manifesto programmatico di questo fantomatico "socialismo nazionalitario"? Perchè a me pare che stai parlando del nulla, piuttosto io mi baso sul sottotitolo del forum: "PATRIA POPOLO RIVOLUZIONE SOCIALISMO INDIPENDENZA SOVRANITA'" e in queste parole mi ci riconosco completamente perciò ti chiedo, dov'è il problema?
Me lo sto chiedendo pure io! Ormai è passato circa un mese dalla mia iscrizione e vedo che questo forum non parte. So che quasi tutti noi abbiamo problemi di lavoro però almeno una mezz'oretta di tempo per aggiornare il forum non sarebbe male.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ardito

avatar

Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioTitolo: Re: Socialismo Nazionale   Mer Ott 27, 2010 9:49 pm

Garibaldino ha scritto:
Non avrei difficoltà a definirmi un "Socialista Nazionale", il fatto è che in questo modo tendono a definirsi pure molti fascisti e nazional-socialisti e siccome con questi non ho nulla a che fare preferisco la dicitura di Socialista Nazionalitario.
Eh già, questi si che sono problemi! Rolling Eyes Ma fammi il piacere!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Antagonista

avatar

Messaggi : 45
Data d'iscrizione : 10.09.10

MessaggioTitolo: Re: Socialismo Nazionale   Mar Nov 02, 2010 8:29 pm

Italicvs ha scritto:
Cos'è? Cosa non è? Date la vostra definizione.
Il Socialismo Nazionale non è un socialismo astratto basato su dogmi e sul materialismo ma è un socialismo legato alla specificità culturale, identitaria e quindi Nazionale del nostro Popolo. In sintesi per capire meglio, Socialismo Nazionale: Idealismo, Spiritualità e Nazione; socialismo riformista e socialismo marxista: internazionalismo, progressismo, materialismo e relativismo culturale.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Antagonista

avatar

Messaggi : 45
Data d'iscrizione : 10.09.10

MessaggioTitolo: Re: Socialismo Nazionale   Mar Nov 02, 2010 9:10 pm

Italicvs ha scritto:
Vedo che vi siete precipitati! Laughing Va bene dai, comincio io.
Da quello che ho potuto notare esistono principalmente 3 tendenze del Socialismo Nazionale:

1)I filo-fascisti (e nella maggiorparte dei casi filo-nazi). Per questi il socialismo nazionale non è altro che l'ortodossia fascista che durante il regime era stata mascherata dagli accordi che il fascismo ha fatto con la borghesia, il re e il clero; credono nella Socializzazione che consiste nella cogestione.

2)I Socialisti Tricolori craxiani. Alcuni vengono dal mondo fascista e qualcun'altro no, quello che è certo è che sono nostalgici del PSI craxiano; sono favorevoli ad una via nazionale al socialismo però questo socialismo è piuttosto moderato e aperto al libero mercato.

3)I Socialisti Nazionalitari a-fascisti (cioè noi! Very Happy ). L'unico punto di riferimento è il Risorgimento italiano e personaggi del calibro di Garibaldi e Pisacane. Per il resto sono post ideologici visto che con i totalitarismi del '900 (fascismo, nazional-socialismo e comunismo) hanno chiuso. Per questi il socialismo nazionale non è altro che una nuova corrente Socialista Rivoluzionaria; credono nella Socializzazione Integrale che consiste nell'autogestione.
Per come la vedo esistono non 3 ma 5 correnti, più che tendenze, del Socialismo Nazionale:

1)I Nazional-socialisti: non fanno differenza tra socialismo nazionale e nazional-socialismo visto che è un tutt'uno. Fanno del revisionismo storico la loro battaglia primaria e tendono molte volte a soffrire di un eccesso complottismo. Si rifanno principalmente alla Rivoluzione Conservatrice e al nazional-socialismo tedesco. Credono in una specie di comunismo aristocratico platonico come struttura economico-sociale della Nazione. L'unica organizzazione in Italia che porta avanti queste idee dovrebbe essere la Comunità Politica d'Avanguardia.

2)I Fascisti: si rifanno in parte al Risorgimento Italiano e soprattutto al Nazionalismo di Corradini e al Sindacalismo Rivoluzionario di Sorel. Considerano il primo fascismo diciannovista e l'ex Repubblica Sociale Italiana come l'ortodossia Socialista Nazionale che purtroppo politicamente è rimasta solo sulla carta e non è stata realizzata in pieno. Credono in un regime di democrazia organica, stato corporativo e Socializzazione. Queste idee vengono portate avanti in Italia dal Centro Studi Socialismo Nazionale, dal Movimento di Azione Popolare e da Sinistra Nazionale.

3)I Socialisti Tricolori: si rifanno principalmente al psi di Bettino Craxi, alcuni politicamente provengono dal fascismo altri dall'ex psi. Questo socialismo è piuttosto moderato e aperto al libero mercato. In Italia attualmente non mi risulta l'esistenza di organizzazioni legate a queste idee anche se Sinistra Nazionale porta avanti alcuni nostalgismi craxiani.

4)I Socialisti Nazionalitari: si rifanno principalmente ai due pilastri del Risorgimento, Garibaldi e Pisacane. Sono post- ideologici e quindi non si riconoscono nei totalitarismi novecenteschi (fascismo, nazional-socialismo, comunismo). Sono libertari, credono nella democrazia diretta e nella Socializzazione Integrale (autogestione e non cogestione come nella socializzazione fascista e neanche corporazioni e stato organico).

5)I Nazional-bolscevichi: sono "nazisti con la falce e martello" che anzichè avere Hitler come modello hanno Stalin. Per il resto sono molto simili ai nazional-socialisti piuttosto che ai comunisti visto le loro idee. Come i nazional-socialisti sono a favore di un regime comunista aristocratico platonico.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Italicvs

avatar

Messaggi : 371
Data d'iscrizione : 10.09.10
Età : 35
Località : Pescara

MessaggioTitolo: Re: Socialismo Nazionale   Ven Nov 05, 2010 11:30 am

Ardito ha scritto:
Italicvs ha scritto:
Vedo che vi siete precipitati! Laughing Va bene dai, comincio io.
Da quello che ho potuto notare esistono principalmente 3 tendenze del Socialismo Nazionale:

1)I filo-fascisti (e nella maggiorparte dei casi filo-nazi). Per questi il socialismo nazionale non è altro che l'ortodossia fascista che durante il regime era stata mascherata dagli accordi che il fascismo ha fatto con la borghesia, il re e il clero; credono nella Socializzazione che consiste nella cogestione.

2)I Socialisti Tricolori craxiani. Alcuni vengono dal mondo fascista e qualcun'altro no, quello che è certo è che sono nostalgici del PSI craxiano; sono favorevoli ad una via nazionale al socialismo però questo socialismo è piuttosto moderato e aperto al libero mercato.

3)I Socialisti Nazionalitari a-fascisti (cioè noi! Very Happy ). L'unico punto di riferimento è il Risorgimento italiano e personaggi del calibro di Garibaldi e Pisacane. Per il resto sono post ideologici visto che con i totalitarismi del '900 (fascismo, nazional-socialismo e comunismo) hanno chiuso. Per questi il socialismo nazionale non è altro che una nuova corrente Socialista Rivoluzionaria; credono nella Socializzazione Integrale che consiste nell'autogestione.
Interessante analisi! In quest'ottica come la vedresti una collaborazione tra queste tre correnti socialiste nazionali?
Ciao! Mi scuso se sono mancato ma attualmente sono pieno di impegni e il tempo per parlare è davvero poco, detto questo tornando alla tua domanda io cercherei una collaborazione soprattutto tra il primo gruppo e il terzo, il secondo tenderei ad escluderlo perchè come prima cosa sono anticapitalista e poi non sono un fan di Bettino Craxi per usare un eufemismo.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Italicvs

avatar

Messaggi : 371
Data d'iscrizione : 10.09.10
Età : 35
Località : Pescara

MessaggioTitolo: Re: Socialismo Nazionale   Ven Nov 05, 2010 11:35 am

Ardito ha scritto:
Compañero ha scritto:
Italicvs ha scritto:
Vedo che vi siete precipitati! Laughing Va bene dai, comincio io.
Da quello che ho potuto notare esistono principalmente 3 tendenze del Socialismo Nazionale:

1)I filo-fascisti (e nella maggiorparte dei casi filo-nazi). Per questi il socialismo nazionale non è altro che l'ortodossia fascista che durante il regime era stata mascherata dagli accordi che il fascismo ha fatto con la borghesia, il re e il clero; credono nella Socializzazione che consiste nella cogestione.

2)I Socialisti Tricolori craxiani. Alcuni vengono dal mondo fascista e qualcun'altro no, quello che è certo è che sono nostalgici del PSI craxiano; sono favorevoli ad una via nazionale al socialismo però questo socialismo è piuttosto moderato e aperto al libero mercato.

3)I Socialisti Nazionalitari a-fascisti (cioè noi! Very Happy ). L'unico punto di riferimento è il Risorgimento italiano e personaggi del calibro di Garibaldi e Pisacane. Per il resto sono post ideologici visto che con i totalitarismi del '900 (fascismo, nazional-socialismo e comunismo) hanno chiuso. Per questi il socialismo nazionale non è altro che una nuova corrente Socialista Rivoluzionaria; credono nella Socializzazione Integrale che consiste nell'autogestione.
Non sono d'accordo con te! Se è vero che il nazional-socialismo non c'entra nulla con il socialismo nazionale allo stesso modo il socialismo nazionale non c'entra niente con il Socialismo Nazionalitario. Basta vedere sul forum di PIR, secondo me il socialismo nazionale è semplicemente una corrente dell'area fascista niente di più niente di meno, invece il Socialismo Nazionalitario è una corrente interna del Socialismo Rivoluzionario e quindi la differenza tra socialismo nazionale e Socialismo Nazionalitario è TOTALE! A limite le origini risorgimentali possono combaciare ma per il resto siamo altro. Piuttosto dovremmo scrivere qualcosa su wikipedia per far capire anche ai meno esperti la differenza tra socialismo nazionale e Socialismo Nazionalitario
Le tue sono scemenze "duropuriste" da quattro soldi, lasciatelo dire! Le collaborazioni tra le varie "anime" socialiste nazionali secondo me sono necessarie visto che alle spalle non abbiamo un grande partito da oltre il 30% di consensi ma un misero forum e quindi tutti servono, tutti sono necessari.
Sono sostanzialmente d'accordo con te l'unico appunto: un conto la collaborazione e un altro l'identità che dev'essere ben distinta.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Italicvs

avatar

Messaggi : 371
Data d'iscrizione : 10.09.10
Età : 35
Località : Pescara

MessaggioTitolo: Re: Socialismo Nazionale   Ven Nov 05, 2010 11:43 am

Ardito ha scritto:
Garibaldino ha scritto:
Non avrei difficoltà a definirmi un "Socialista Nazionale", il fatto è che in questo modo tendono a definirsi pure molti fascisti e nazional-socialisti e siccome con questi non ho nulla a che fare preferisco la dicitura di Socialista Nazionalitario.
Eh già, questi si che sono problemi! Rolling Eyes Ma fammi il piacere!
Non per fare il pignolo ma su questo punto Garibaldino non ha tutti i torti, c'è appunto chi reputa il socialismo nazionale semplicemente come l'ortodossia fascista e c'è chi come noi considera il socialismo nazionale (o nazionalitario che per me poi è la stessa cosa) una corrente del Socialismo Rivoluzionario e questo porta a delle scelte politiche estremamente differenti per cui confermo: un conto è il dialogo e un altro l'appiattimento totale su posizioni che non ci appartengono. Spero di essere stato chiaro.
Ciao!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Socialismo Nazionale   

Tornare in alto Andare in basso
 
Socialismo Nazionale
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 4Vai alla pagina : 1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» Presentata alla Camera la terza giornata nazionale dello sbattezzo
» guardia nazionale italiana?????
» iniziamo con l'adozione nazionale....
» Adozione nazionale costi
» Inno nazionale

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Nazionalsocialismo :: Forum Politico :: Il Nazionalsocialismo-
Andare verso: