Nazionalbolscevismo

PATRIA POPOLO RIVOLUZIONE SOCIALISMO LIBERTA' ECOLOGIA DECRESCITA NATURA


    Eurasia: un mito da sfatare

    Condividi
    avatar
    Italicvs

    Messaggi : 371
    Data d'iscrizione : 10.09.10
    Età : 36
    Località : Pescara

    Eurasia: un mito da sfatare

    Messaggio  Italicvs il Mer Mag 11, 2011 2:59 pm

    Avendo personalmente seguito l'involuzione degli eurasiatisti passati da posizioni alternative al sistema a strenui difensori di berlusconi e del berlusconismo proporrei un vecchio articolo dei comunisti comunitari: http://www.comunitarismo.it/eurasia_mito.htm

    Cosa ne pensate?
    avatar
    Nihil 1.1

    Messaggi : 30
    Data d'iscrizione : 19.03.11

    Re: Eurasia: un mito da sfatare

    Messaggio  Nihil 1.1 il Gio Mag 12, 2011 11:35 am

    Non concordo con Neri quando sostiene che l'Eurasia sia solamente un mito: è stata una realtà geopolitica con la Santa Alleanza, che poi è naufragata miseramente come sappiamo. Però all'epoca aveva un suo senso: Russia, Austria e Prussia con i loro regimi feudali ancora saldi e i loro domini multi-etnici in tempo di risveglio di coscienza nazionale avevano qualcosa di più che interessi economici a unirle. Durante la repubblica di Weimar già aveva meno senso richiamarsi all'idea di eurosia, dato che i soviet avevano spazzato via gran parte della vecchia Russia, mentre la classe junker prussiana era in forte crisi ma ancora influente culturalmente ed economicamente, e lo fece ben vedere quando appoggiò la rapida scalata di Hitler al potere. Oggi può aver senso l'Eurasia? Sì, ma a certe condizioni: che l'unione sia più economica e culturale che non politica, dato che le tradizioni autoritarie tipicamente russe cozzano con la nostra storia democratica, mentre la ricchezza di materie prime e l'esperienza militare russa potrebbero essere molti utili in vista di un affracamento dall'orbita USA. Per quanto riguarda la cultura la cosa è più semplice: lo spiritualismo russo è da 150 anni che influenza le avanguardie artistiche e spirituali europee, scrittori post-moderni come Viktor Pelevin e Eduard Limonov sono per certi versi molto più vicini a noi degli osannati statunitensi Breton Ellis ("American psycho") e Chuck Palahniuk ("Fight club", "Soffocare") , ma anche di un irlandese dissidente come Irving Welsh ("Trainspotting").

    avatar
    ULTIMA LEGIONE

    Messaggi : 25
    Data d'iscrizione : 14.05.11

    Re: Eurasia: un mito da sfatare

    Messaggio  ULTIMA LEGIONE il Sab Mag 14, 2011 12:19 pm

    Innanzitutto, salve a tutti (non mi pare aver visto un apposito spezio per presentarsi)

    Nel tema. Eurasia finita? Non direi proprio. Perchè finita? Berlusconi beniamino degli eurasiatisti italiani? Non direi proprio, semmai il berluska pre bunga bunga aveva impostato una politica estera, diciamo meno dipendente dagli anglo americani, e per questo vista con simpatia dagli eurasiatisti. Ma da qui a sostenere che il CPE abbia sosteenuto il governo, direi che ce ne corre.
    avatar
    justicialista

    Messaggi : 189
    Data d'iscrizione : 05.12.10

    Re: Eurasia: un mito da sfatare

    Messaggio  justicialista il Mar Mag 17, 2011 6:46 pm

    Ottimo e condivisibile il discorso di Nihil.

    Ma qui bisogna analizzare il neo-eurasiatismo ed il suo massimo esponente: A. Dugin.

    Un intellettuale un po' sui generis che parla di geomanzia, evolismo, socialismo (oggi neanche tanto) e di argomenti alle volte bizzarri. Non riesco a credere al calderone ideologico "naz-bol" e non penso che Dugin sia l'erede di Otto Strasser...nonostante abbia fondato un non ben definito "Fronte Nero".


    SI' ad una STRATEGICA alleanza tra Russia ed Europa. No ai miti dell'Impero ecc..
    avatar
    NAZBOL

    Messaggi : 56
    Data d'iscrizione : 10.09.10

    Re: Eurasia: un mito da sfatare

    Messaggio  NAZBOL il Mar Mag 24, 2011 5:47 pm

    ULTIMA LEGIONE ha scritto:Innanzitutto, salve a tutti (non mi pare aver visto un apposito spezio per presentarsi)

    Nel tema. Eurasia finita? Non direi proprio. Perchè finita? Berlusconi beniamino degli eurasiatisti italiani? Non direi proprio, semmai il berluska pre bunga bunga aveva impostato una politica estera, diciamo meno dipendente dagli anglo americani, e per questo vista con simpatia dagli eurasiatisti. Ma da qui a sostenere che il CPE abbia sosteenuto il governo, direi che ce ne corre.
    Benvenuto Tovarish! Very Happy Non ci badare troppo, i socialisti nazionalitari hanno purtroppo alcune "piccole" fissazioni come l'anti-eurasiatismo e l'anti-nazionalbolscevismo ma in fondo sono dei bravi ragazzi. Wink
    avatar
    ULTIMA LEGIONE

    Messaggi : 25
    Data d'iscrizione : 14.05.11

    Re: Eurasia: un mito da sfatare

    Messaggio  ULTIMA LEGIONE il Mar Mag 24, 2011 7:15 pm

    NAZBOL ha scritto:
    ULTIMA LEGIONE ha scritto:Innanzitutto, salve a tutti (non mi pare aver visto un apposito spezio per presentarsi)

    Nel tema. Eurasia finita? Non direi proprio. Perchè finita? Berlusconi beniamino degli eurasiatisti italiani? Non direi proprio, semmai il berluska pre bunga bunga aveva impostato una politica estera, diciamo meno dipendente dagli anglo americani, e per questo vista con simpatia dagli eurasiatisti. Ma da qui a sostenere che il CPE abbia sosteenuto il governo, direi che ce ne corre.
    Benvenuto Tovarish! Very Happy Non ci badare troppo, i socialisti nazionalitari hanno purtroppo alcune "piccole" fissazioni come l'anti-eurasiatismo e l'anti-nazionalbolscevismo ma in fondo sono dei bravi ragazzi. Wink

    Grazie Tovarish. Mi sa che ci conosciamo...... Very Happy
    avatar
    Berretto Verde

    Messaggi : 13
    Data d'iscrizione : 09.10.10

    Re: Eurasia: un mito da sfatare

    Messaggio  Berretto Verde il Mar Mag 24, 2011 7:59 pm

    Un legionario con la falce e martello...Che schifo! Rolling Eyes
    avatar
    ULTIMA LEGIONE

    Messaggi : 25
    Data d'iscrizione : 14.05.11

    Re: Eurasia: un mito da sfatare

    Messaggio  ULTIMA LEGIONE il Gio Mag 26, 2011 7:44 pm

    Berretto Verde ha scritto:Un legionario con la falce e martello...Che schifo! Rolling Eyes

    No No
    avatar
    NAZBOL

    Messaggi : 56
    Data d'iscrizione : 10.09.10

    Re: Eurasia: un mito da sfatare

    Messaggio  NAZBOL il Ven Giu 03, 2011 10:25 pm

    ULTIMA LEGIONE ha scritto:
    NAZBOL ha scritto:
    ULTIMA LEGIONE ha scritto:Innanzitutto, salve a tutti (non mi pare aver visto un apposito spezio per presentarsi)

    Nel tema. Eurasia finita? Non direi proprio. Perchè finita? Berlusconi beniamino degli eurasiatisti italiani? Non direi proprio, semmai il berluska pre bunga bunga aveva impostato una politica estera, diciamo meno dipendente dagli anglo americani, e per questo vista con simpatia dagli eurasiatisti. Ma da qui a sostenere che il CPE abbia sosteenuto il governo, direi che ce ne corre.
    Benvenuto Tovarish! Very Happy Non ci badare troppo, i socialisti nazionalitari hanno purtroppo alcune "piccole" fissazioni come l'anti-eurasiatismo e l'anti-nazionalbolscevismo ma in fondo sono dei bravi ragazzi. Wink

    Grazie Tovarish. Mi sa che ci conosciamo...... Very Happy
    Non credo, fino adesso ho frequentato questo forum, in passato quello della sinistra nazionale e ancora più indietro un forum marxista-leninista ma lì durai ben poco vista l'ottusaggine antifà presente.
    avatar
    Garibaldino

    Messaggi : 71
    Data d'iscrizione : 11.09.10

    Re: Eurasia: un mito da sfatare

    Messaggio  Garibaldino il Mer Giu 15, 2011 6:38 pm

    ULTIMA LEGIONE ha scritto:Innanzitutto, salve a tutti (non mi pare aver visto un apposito spezio per presentarsi)

    Nel tema. Eurasia finita? Non direi proprio. Perchè finita? Berlusconi beniamino degli eurasiatisti italiani? Non direi proprio, semmai il berluska pre bunga bunga aveva impostato una politica estera, diciamo meno dipendente dagli anglo americani, e per questo vista con simpatia dagli eurasiatisti. Ma da qui a sostenere che il CPE abbia sosteenuto il governo, direi che ce ne corre.
    Personalmente sono a favore di una politica eurasiatista, ma bisogna intendersi sul termine. Contrariamente al CPE che ha un'idea di eurasiatismo imperiale ed antidemocratica, io sono a favore di una federazione eurasiatica democratica di Nazioni Sovrane e Indipendenti che è poi la stessa posizione di Costanzo Preve.
    avatar
    Italicvs

    Messaggi : 371
    Data d'iscrizione : 10.09.10
    Età : 36
    Località : Pescara

    Re: Eurasia: un mito da sfatare

    Messaggio  Italicvs il Gio Giu 16, 2011 9:13 am

    ULTIMA LEGIONE ha scritto:Innanzitutto, salve a tutti (non mi pare aver visto un apposito spezio per presentarsi)

    Nel tema. Eurasia finita? Non direi proprio. Perchè finita? Berlusconi beniamino degli eurasiatisti italiani? Non direi proprio, semmai il berluska pre bunga bunga aveva impostato una politica estera, diciamo meno dipendente dagli anglo americani, e per questo vista con simpatia dagli eurasiatisti. Ma da qui a sostenere che il CPE abbia sosteenuto il governo, direi che ce ne corre.
    Benvenuto Ultima Legione, ti posso assicurare che il CPE "post 2009" è berlusconiano al 100% e per molti aspetti è più berlusconiano di alcuni partiti della DR. Fidati! Conosco molti appartenenti al CPE e ho notato questo cambiamento di linguaggio dal 2009 in poi roba tipo: "berlusconi è il nuovo stalin" deliri alla stessa stregua del massone g. saya: "berlusconi è il nuovo cesare e noi siamo le sue legioni" Rolling Eyes . Ormai pure loro cominciano a parlare del "meno peggio" esattamente quello che i militanti della DR dicevano alcuni anni fa e il "meno peggio" chissà perchè è sempre berlusconi... Rolling Eyes
    avatar
    Italicvs

    Messaggi : 371
    Data d'iscrizione : 10.09.10
    Età : 36
    Località : Pescara

    Re: Eurasia: un mito da sfatare

    Messaggio  Italicvs il Gio Giu 16, 2011 9:21 am

    Garibaldino ha scritto:
    ULTIMA LEGIONE ha scritto:Innanzitutto, salve a tutti (non mi pare aver visto un apposito spezio per presentarsi)

    Nel tema. Eurasia finita? Non direi proprio. Perchè finita? Berlusconi beniamino degli eurasiatisti italiani? Non direi proprio, semmai il berluska pre bunga bunga aveva impostato una politica estera, diciamo meno dipendente dagli anglo americani, e per questo vista con simpatia dagli eurasiatisti. Ma da qui a sostenere che il CPE abbia sosteenuto il governo, direi che ce ne corre.
    Personalmente sono a favore di una politica eurasiatista, ma bisogna intendersi sul termine. Contrariamente al CPE che ha un'idea di eurasiatismo imperiale ed antidemocratica, io sono a favore di una federazione eurasiatica democratica di Nazioni Sovrane e Indipendenti che è poi la stessa posizione di Costanzo Preve.
    Conosco l'idea di "eurasiatismo" di Costanzo Preve. Che dirti? Può essere interessante, sicuramente un modo diverso per intendere l'eurasiatismo.
    avatar
    ULTIMA LEGIONE

    Messaggi : 25
    Data d'iscrizione : 14.05.11

    Re: Eurasia: un mito da sfatare

    Messaggio  ULTIMA LEGIONE il Sab Giu 18, 2011 2:02 pm

    Italicvs ha scritto:
    ULTIMA LEGIONE ha scritto:Innanzitutto, salve a tutti (non mi pare aver visto un apposito spezio per presentarsi)

    Nel tema. Eurasia finita? Non direi proprio. Perchè finita? Berlusconi beniamino degli eurasiatisti italiani? Non direi proprio, semmai il berluska pre bunga bunga aveva impostato una politica estera, diciamo meno dipendente dagli anglo americani, e per questo vista con simpatia dagli eurasiatisti. Ma da qui a sostenere che il CPE abbia sosteenuto il governo, direi che ce ne corre.
    Benvenuto Ultima Legione, ti posso assicurare che il CPE "post 2009" è berlusconiano al 100% e per molti aspetti è più berlusconiano di alcuni partiti della DR. Fidati! Conosco molti appartenenti al CPE e ho notato questo cambiamento di linguaggio dal 2009 in poi roba tipo: "berlusconi è il nuovo stalin" deliri alla stessa stregua del massone g. saya: "berlusconi è il nuovo cesare e noi siamo le sue legioni" Rolling Eyes . Ormai pure loro cominciano a parlare del "meno peggio" esattamente quello che i militanti della DR dicevano alcuni anni fa e il "meno peggio" chissà perchè è sempre berlusconi... Rolling Eyes

    Non nego che fino a qualche mese fa il CPE fosse non critico verso Berlusconi, io stesso gli riconoscevo dei meriti in politica estera. Dal bunga bunga in avanti invece, Berlusconi ha dimostrato quello che è e, forse, è sempre stato e mi pare che anche il CPE ne abbia preso le dovute distanze.
    avatar
    Avanguardista

    Messaggi : 8
    Data d'iscrizione : 10.10.10

    Re: Eurasia: un mito da sfatare

    Messaggio  Avanguardista il Mar Set 06, 2011 12:19 pm

    Essere eurasiatisti è come essere atlantisti ovvero volere russi e cinesi a capo dell'attuale realtà mondialista invece degli americani, chi è anti-imperialista e vuole l'indipendenza delle proprie terre deve staccarsi da entrambi questi progetti.
    avatar
    Silvio

    Messaggi : 16
    Data d'iscrizione : 16.09.10

    Re: Eurasia: un mito da sfatare

    Messaggio  Silvio il Ven Nov 25, 2011 10:56 am

    Italicvs ha scritto:
    ULTIMA LEGIONE ha scritto:Innanzitutto, salve a tutti (non mi pare aver visto un apposito spezio per presentarsi)

    Nel tema. Eurasia finita? Non direi proprio. Perchè finita? Berlusconi beniamino degli eurasiatisti italiani? Non direi proprio, semmai il berluska pre bunga bunga aveva impostato una politica estera, diciamo meno dipendente dagli anglo americani, e per questo vista con simpatia dagli eurasiatisti. Ma da qui a sostenere che il CPE abbia sosteenuto il governo, direi che ce ne corre.
    Benvenuto Ultima Legione, ti posso assicurare che il CPE "post 2009" è berlusconiano al 100% e per molti aspetti è più berlusconiano di alcuni partiti della DR. Fidati! Conosco molti appartenenti al CPE e ho notato questo cambiamento di linguaggio dal 2009 in poi roba tipo: "berlusconi è il nuovo stalin" deliri alla stessa stregua del massone g. saya: "berlusconi è il nuovo cesare e noi siamo le sue legioni" Rolling Eyes . Ormai pure loro cominciano a parlare del "meno peggio" esattamente quello che i militanti della DR dicevano alcuni anni fa e il "meno peggio" chissà perchè è sempre berlusconi... Rolling Eyes
    Berlusconi oggi come Craxi ieri hanno rappresentato governi Autorevoli e Sovranisti al contrario dell'ultra-atlantista PCI e dei suoi successori del PD che hanno pensato di svendere la nostra Patria agli ameri-kani e ai loro lacchè. La svolta di cui tu parli è semplicemente aver preso atto del fatto che in questo disgraziato paese un governo perfetto non ci sarà mai e quindi non si fa altro che sostenere il meno peggio ossia Berlusconi che nonostante il suo anticomunismo di facciata si è dimostrato il leader più Comunista degli ultimi sessant'anni.
    avatar
    Silvio

    Messaggi : 16
    Data d'iscrizione : 16.09.10

    Re: Eurasia: un mito da sfatare

    Messaggio  Silvio il Ven Nov 25, 2011 11:04 am

    Avanguardista ha scritto:Essere eurasiatisti è come essere atlantisti ovvero volere russi e cinesi a capo dell'attuale realtà mondialista invece degli americani, chi è anti-imperialista e vuole l'indipendenza delle proprie terre deve staccarsi da entrambi questi progetti.
    Mettiti l'animo in pace caro Avanguardista l'Italia senza la Russia e la Cina è destinata a crollare su se stessa. E' questo che non volete capire voi "neofascisti", non esistono "terze vie" da seguire o sei un amico degli yankees o un loro nemico infatti tutti i cosiddetti paesi "non allineati" alla fine hanno fatto gli interessi degli usa. Medita dunque... Rolling Eyes
    avatar
    Italicvs

    Messaggi : 371
    Data d'iscrizione : 10.09.10
    Età : 36
    Località : Pescara

    Re: Eurasia: un mito da sfatare

    Messaggio  Italicvs il Ven Nov 25, 2011 10:02 pm

    Der Kämpfer ha scritto:
    Italicvs ha scritto:
    ULTIMA LEGIONE ha scritto:Innanzitutto, salve a tutti (non mi pare aver visto un apposito spezio per presentarsi)

    Nel tema. Eurasia finita? Non direi proprio. Perchè finita? Berlusconi beniamino degli eurasiatisti italiani? Non direi proprio, semmai il berluska pre bunga bunga aveva impostato una politica estera, diciamo meno dipendente dagli anglo americani, e per questo vista con simpatia dagli eurasiatisti. Ma da qui a sostenere che il CPE abbia sosteenuto il governo, direi che ce ne corre.
    Benvenuto Ultima Legione, ti posso assicurare che il CPE "post 2009" è berlusconiano al 100% e per molti aspetti è più berlusconiano di alcuni partiti della DR. Fidati! Conosco molti appartenenti al CPE e ho notato questo cambiamento di linguaggio dal 2009 in poi roba tipo: "berlusconi è il nuovo stalin" deliri alla stessa stregua del massone g. saya: "berlusconi è il nuovo cesare e noi siamo le sue legioni" Rolling Eyes . Ormai pure loro cominciano a parlare del "meno peggio" esattamente quello che i militanti della DR dicevano alcuni anni fa e il "meno peggio" chissà perchè è sempre berlusconi... Rolling Eyes
    Berlusconi oggi come Craxi ieri hanno rappresentato governi Autorevoli e Sovranisti al contrario dell'ultra-atlantista PCI e dei suoi successori del PD che hanno pensato di svendere la nostra Patria agli ameri-kani e ai loro lacchè. La svolta di cui tu parli è semplicemente aver preso atto del fatto che in questo disgraziato paese un governo perfetto non ci sarà mai e quindi non si fa altro che sostenere il meno peggio ossia Berlusconi che nonostante il suo anticomunismo di facciata si è dimostrato il leader più Comunista degli ultimi sessant'anni.
    Con tutto il rispetto Der Kampfer ma questo è delirio allo stato puro. Shocked La P2 ti dice qualcosa? e Gladio? Tu da estimatore di Stalin esalti i suoi più acerrimi nemici ma come si fa? Rolling Eyes Senza parlare del berlusconismo che ha americanizzato totalmente lo stile di vita degli Italiani. Rolling Eyes
    Ripeto, che faccia schifo la sinistra italiana è un dato di fatto ma da qui ad esaltare Berlusconi ce ne passa. Bisogna mettersi in testa che non esiste il meno peggio, è un po' come scegliere tra la me**a di cane e di gatto, sempre di me**a si tratta.
    avatar
    Italicvs

    Messaggi : 371
    Data d'iscrizione : 10.09.10
    Età : 36
    Località : Pescara

    Re: Eurasia: un mito da sfatare

    Messaggio  Italicvs il Ven Nov 25, 2011 10:08 pm

    Der Kämpfer ha scritto:
    Avanguardista ha scritto:Essere eurasiatisti è come essere atlantisti ovvero volere russi e cinesi a capo dell'attuale realtà mondialista invece degli americani, chi è anti-imperialista e vuole l'indipendenza delle proprie terre deve staccarsi da entrambi questi progetti.
    Mettiti l'animo in pace caro Avanguardista l'Italia senza la Russia e la Cina è destinata a crollare su se stessa. E' questo che non volete capire voi "neofascisti", non esistono "terze vie" da seguire o sei un amico degli yankees o un loro nemico infatti tutti i cosiddetti paesi "non allineati" alla fine hanno fatto gli interessi degli usa. Medita dunque... Rolling Eyes
    Hai delle prove sul filo-americanismo dei paesi non allineati? Perchè sennò si tratta di aria fritta. Poi tutta questa esterofilia e disfattismo nei confronti della nostra Nazione mica mi piace tanto eh! Posso concordare sul fatto che l'autarchia nazionale in questi tempi è pura utopia ma da qui a svendersi agli altri paesi ce ne passa.
    avatar
    justicialista

    Messaggi : 189
    Data d'iscrizione : 05.12.10

    Re: Eurasia: un mito da sfatare

    Messaggio  justicialista il Sab Nov 26, 2011 1:24 am

    Der Kämpfer ha scritto:Mettiti l'animo in pace caro Avanguardista l'Italia senza la Russia e la Cina è destinata a crollare su se stessa. E' questo che non volete capire voi "neofascisti", non esistono "terze vie" da seguire o sei un amico degli yankees o un loro nemico infatti tutti i cosiddetti paesi "non allineati" alla fine hanno fatto gli interessi degli usa. Medita dunque... Rolling Eyes

    Che sia necessario collaborare con la zona eurasiatica l'abbiamo sempre affermato. Sei tu che stai travisando le nostre parole. Poi: i paesi antiamericani come l'URSS sono spesso venuti a patti con gli USA. Chi se l'è spartita l'Europa? Eh? Anche i regimi fascisti hanno, sopratutto agli albori, beneficiato di sovvenzioni provenienti da Washington. Evita , per favore, di darci lezioni di "duropurismo" e rispetta uomini come Peron o Nasser. L'uno autonomo e l'altro TATTICAMENTE vicino all'URSS ma per nulla comunista.

    Contenuto sponsorizzato

    Re: Eurasia: un mito da sfatare

    Messaggio  Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Ven Set 21, 2018 12:47 pm