Nazionalbolscevismo

PATRIA POPOLO RIVOLUZIONE SOCIALISMO LIBERTA' ECOLOGIA DECRESCITA NATURA


    Posizioni da chiarire

    Condividi
    avatar
    Garibaldino

    Messaggi : 71
    Data d'iscrizione : 11.09.10

    Re: Posizioni da chiarire

    Messaggio  Garibaldino il Ven Dic 17, 2010 11:26 am

    justicialista ha scritto:Beh in Italia avrei effettuato una scelta precisa: mi sarei schierato con i sindacalisti nazionali e fiumani capeggiati da Alceste De Ambris.

    In Germania, invece, con lo Schwarze Front di Otto Strasser.

    Questo perché con social-riformisti (non leninisti ma comunque internazionalisti), comunisti, cattolici e liberali non avrei potuto parteggiare.
    Ottimo! E sugli Arditi del popolo che mi dici?
    avatar
    Garibaldino

    Messaggi : 71
    Data d'iscrizione : 11.09.10

    Re: Posizioni da chiarire

    Messaggio  Garibaldino il Ven Dic 17, 2010 11:34 am

    justicialista ha scritto:Riguardo il "socialismo reale": Forse avrei potuto parteggiare per uno stato simile a quello cubano. Ma nell'URSS staliniana o nella Cina maoista, quasi sicuramente, avrei fatto comunella con oppositori "socialisti" ma non pro-capitalismo (penso, per esempio, ai social-rivoluzionari russi).

    Credo che a) liberal-democrazia capitalista b) comunismo novecentesco b) nazismo e fascismo , non facciano per me.

    Mi riconosco, invece, nelle VERE terze vie. Nel peronismo, nel nasserismo, nel bolivarismo o in nuovi esperimenti economico-politici e comunitari che, spero, entro breve nasceranno.
    Per quanto mi riguarda il "socialismo reale" ha le stesse caratteristiche (negative) dei regimi nazifascisti ovvero la disumanità totalitaria (soprattutto nel caso di hitler e di stalin), la repressione politica e il delirio di onnipotenza per cui restano "rottami" politici dei quali sbarazzarsi definitivamente.
    avatar
    justicialista

    Messaggi : 189
    Data d'iscrizione : 05.12.10

    Re: Posizioni da chiarire

    Messaggio  justicialista il Lun Dic 20, 2010 3:21 pm

    Garibaldino ha scritto: Ottimo! E sugli Arditi del popolo che mi dici?

    Molti sindacalisti rivoluzionari e una certa componente di sindacalisti nazionali (fuoriusciti dai fasci di combattimento attorno al '20) si schierarono con gli Arditi del Popolo. Gli Arditi , a dispetto di quanto sostenuto dalla vulgata comunista, erano composti da molte e differenti anime. C'erano sì i filo-sovietici, ma anche i social-massimalisti, i repubblicani, i soreliani, gli anarchici e i diciannovisti delusi. Quindi, da socialista fiumano, avrei probabilmente aderito.
    avatar
    Stanis Ruinas

    Messaggi : 16
    Data d'iscrizione : 24.01.11

    Re: Posizioni da chiarire

    Messaggio  Stanis Ruinas il Mar Gen 25, 2011 11:46 am

    Admin ha scritto:Vista l'eterogeneità dell'utenza invito tutti voi ad esprimere delle opinioni generali riguardo fascismo/antifascismo, comunismo/anticomunismo, sulla religione, sull'immigrazione e qualunque altra cosa vi venga in mente. Leggerò le vostre opinioni e poi dirò la mia dunque dateci dentro!
    Dato che vi siete espressi tutti quanti esprimerò su questi punti le mie idee, dunque:

    IMMIGRAZIONE: monitorata e controllata. Non sono razzista quindi non propongo soluzioni tipo lega nord e affini ma rifiuterò sempre e comunque il buonismo e il permessivismo dell'attuale pseudosinistra.
    COPPIE DI FATTO: favorevole. Siamo in uno stato laico fino a prova contraria e quindi nessuno deve intromettersi nelle libere scelte del cittadino.
    DROGHE: favorevole alla loro liberalizzazione ma lotta totale contro i suoi abusi (guidare sotto l'effetto di droghe ad esempio).
    RELIGIONE: stato laico e indipendenza dal vaticano. Rimozione dei crocifissi da tutti i luoghi pubblici, siccome siamo uno laico la presenza dei simboli religiosi dev'essere consentita esclusivamente nelle proprie abitazioni e non nei luoghi pubblici.
    FASCISMO E NEOFASCISMO: il fascismo è morto nell'aprile del 1945 e il suo giudizio secondo me va consegnato alla storia. Ciò detto sono comunque molto critico riguardo il regime fascista, penso che sia stata una rivoluzione mancata anche se non bisogna condannarlo in blocco. Vorrei ricordare l'esistenza all'interno del regime della cosiddetta "sinistra fascista" certo minoritaria ma sempre in fermento e propositiva, condanno le leggi razziali e l'alleanza con la germania nazista. Stendiamo un velo pietoso sul neofascismo sempre su posizioni atlantiche e anticomuniste. Le uniche due formazioni degne sono sicuramente Pensiero Nazionale e Lotta di Popolo.
    COMUNISMO: così come rigetto l'antifascismo rigetto anche l'anticomunismo, due facce della stessa medaglia. Riconosco un grande merito al pci di Berlinguer ovvero l'aver preso le distanze con il marxismo-leninismo. Il mio giudizio sul comunismo comunque rimane uno ovvero capitalismo di stato.
    avatar
    Garibaldino

    Messaggi : 71
    Data d'iscrizione : 11.09.10

    Re: Posizioni da chiarire

    Messaggio  Garibaldino il Gio Gen 27, 2011 10:52 am

    Stanis Ruinas ha scritto:
    Admin ha scritto:Vista l'eterogeneità dell'utenza invito tutti voi ad esprimere delle opinioni generali riguardo fascismo/antifascismo, comunismo/anticomunismo, sulla religione, sull'immigrazione e qualunque altra cosa vi venga in mente. Leggerò le vostre opinioni e poi dirò la mia dunque dateci dentro!
    Dato che vi siete espressi tutti quanti esprimerò su questi punti le mie idee, dunque:

    IMMIGRAZIONE: monitorata e controllata. Non sono razzista quindi non propongo soluzioni tipo lega nord e affini ma rifiuterò sempre e comunque il buonismo e il permessivismo dell'attuale pseudosinistra.
    COPPIE DI FATTO: favorevole. Siamo in uno stato laico fino a prova contraria e quindi nessuno deve intromettersi nelle libere scelte del cittadino.
    DROGHE: favorevole alla loro liberalizzazione ma lotta totale contro i suoi abusi (guidare sotto l'effetto di droghe ad esempio).
    RELIGIONE: stato laico e indipendenza dal vaticano. Rimozione dei crocifissi da tutti i luoghi pubblici, siccome siamo uno laico la presenza dei simboli religiosi dev'essere consentita esclusivamente nelle proprie abitazioni e non nei luoghi pubblici.
    FASCISMO E NEOFASCISMO: il fascismo è morto nell'aprile del 1945 e il suo giudizio secondo me va consegnato alla storia. Ciò detto sono comunque molto critico riguardo il regime fascista, penso che sia stata una rivoluzione mancata anche se non bisogna condannarlo in blocco. Vorrei ricordare l'esistenza all'interno del regime della cosiddetta "sinistra fascista" certo minoritaria ma sempre in fermento e propositiva, condanno le leggi razziali e l'alleanza con la germania nazista. Stendiamo un velo pietoso sul neofascismo sempre su posizioni atlantiche e anticomuniste. Le uniche due formazioni degne sono sicuramente Pensiero Nazionale e Lotta di Popolo.
    COMUNISMO: così come rigetto l'antifascismo rigetto anche l'anticomunismo, due facce della stessa medaglia. Riconosco un grande merito al pci di Berlinguer ovvero l'aver preso le distanze con il marxismo-leninismo. Il mio giudizio sul comunismo comunque rimane uno ovvero capitalismo di stato.
    Condivido molte cose e mi fa piacere il fatto che prendi le distanze dalle leggi razziali e dall'alleanza con hitler nefasta per l'Italia, detto questo però vorrei approfondire il discorso su questo "fascismo di sinistra" utilizzato da molti come scusa per continuare ad appartenere al mondo fascista.
    avatar
    Stanis Ruinas

    Messaggi : 16
    Data d'iscrizione : 24.01.11

    Re: Posizioni da chiarire

    Messaggio  Stanis Ruinas il Mar Feb 15, 2011 12:48 pm

    Garibaldino ha scritto:
    Stanis Ruinas ha scritto:
    Admin ha scritto:Vista l'eterogeneità dell'utenza invito tutti voi ad esprimere delle opinioni generali riguardo fascismo/antifascismo, comunismo/anticomunismo, sulla religione, sull'immigrazione e qualunque altra cosa vi venga in mente. Leggerò le vostre opinioni e poi dirò la mia dunque dateci dentro!
    Dato che vi siete espressi tutti quanti esprimerò su questi punti le mie idee, dunque:

    IMMIGRAZIONE: monitorata e controllata. Non sono razzista quindi non propongo soluzioni tipo lega nord e affini ma rifiuterò sempre e comunque il buonismo e il permessivismo dell'attuale pseudosinistra.
    COPPIE DI FATTO: favorevole. Siamo in uno stato laico fino a prova contraria e quindi nessuno deve intromettersi nelle libere scelte del cittadino.
    DROGHE: favorevole alla loro liberalizzazione ma lotta totale contro i suoi abusi (guidare sotto l'effetto di droghe ad esempio).
    RELIGIONE: stato laico e indipendenza dal vaticano. Rimozione dei crocifissi da tutti i luoghi pubblici, siccome siamo uno laico la presenza dei simboli religiosi dev'essere consentita esclusivamente nelle proprie abitazioni e non nei luoghi pubblici.
    FASCISMO E NEOFASCISMO: il fascismo è morto nell'aprile del 1945 e il suo giudizio secondo me va consegnato alla storia. Ciò detto sono comunque molto critico riguardo il regime fascista, penso che sia stata una rivoluzione mancata anche se non bisogna condannarlo in blocco. Vorrei ricordare l'esistenza all'interno del regime della cosiddetta "sinistra fascista" certo minoritaria ma sempre in fermento e propositiva, condanno le leggi razziali e l'alleanza con la germania nazista. Stendiamo un velo pietoso sul neofascismo sempre su posizioni atlantiche e anticomuniste. Le uniche due formazioni degne sono sicuramente Pensiero Nazionale e Lotta di Popolo.
    COMUNISMO: così come rigetto l'antifascismo rigetto anche l'anticomunismo, due facce della stessa medaglia. Riconosco un grande merito al pci di Berlinguer ovvero l'aver preso le distanze con il marxismo-leninismo. Il mio giudizio sul comunismo comunque rimane uno ovvero capitalismo di stato.
    Condivido molte cose e mi fa piacere il fatto che prendi le distanze dalle leggi razziali e dall'alleanza con hitler nefasta per l'Italia, detto questo però vorrei approfondire il discorso su questo "fascismo di sinistra" utilizzato da molti come scusa per continuare ad appartenere al mondo fascista.
    Non nego di provenire da questo ambiente, posso solo dire che ho maturato un preciso percorso politico per cui adesso posso pure definirmi un "post-fascista" che salva dalla precedente esperienza le idee socialiste e sindacaliste rivoluzionarie. Non sono un nostalgico però allo stesso tempo non rinnego quel mondo che mi ha dato occasione di maturare quelle idee politiche che ho tuttora, quindi non sono un antifà ma allo stesso tempo non considero i comunisti i miei nemici ma il capitalismo.
    avatar
    NAZBOL

    Messaggi : 56
    Data d'iscrizione : 10.09.10

    Re: Posizioni da chiarire

    Messaggio  NAZBOL il Dom Feb 20, 2011 11:52 am

    Garibaldino ha scritto:
    justicialista ha scritto:Riguardo il "socialismo reale": Forse avrei potuto parteggiare per uno stato simile a quello cubano. Ma nell'URSS staliniana o nella Cina maoista, quasi sicuramente, avrei fatto comunella con oppositori "socialisti" ma non pro-capitalismo (penso, per esempio, ai social-rivoluzionari russi).

    Credo che a) liberal-democrazia capitalista b) comunismo novecentesco b) nazismo e fascismo , non facciano per me.

    Mi riconosco, invece, nelle VERE terze vie. Nel peronismo, nel nasserismo, nel bolivarismo o in nuovi esperimenti economico-politici e comunitari che, spero, entro breve nasceranno.
    Per quanto mi riguarda il "socialismo reale" ha le stesse caratteristiche (negative) dei regimi nazifascisti ovvero la disumanità totalitaria (soprattutto nel caso di hitler e di stalin), la repressione politica e il delirio di onnipotenza per cui restano "rottami" politici dei quali sbarazzarsi definitivamente.
    Ancora con questi luoghi comuni? E che diamine! Stalin ormai nell'immaginario collettivo ormai è diventato sinonimo di stragi e di male assoluto, le critiche giungono da tutti (o quasi): ovviamente dai soliti destrorsi reazionari anticomunisti filoborghesi e filo-atlantici, dalla sinistra (liberali, progressisti, buonisti, pacifisti e "cattocomunisti") e persino nel mondo comunista ritenuto ormai come il responsabile del fallimento delle istanze Socialiste. Ormai gli unici difensori di Stalin e del suo operato siamo rimasti solo noi nazional-bolscevichi, tutte le altre forze politiche si sono schierate apertamente con i nemici del Socialismo e quindi con i nemici di Stalin. Potete dire quello che volete ma l'unica nazione che ha potuto contrastare il dominio statunitense è stata proprio l'ex URSS, il resto è aria fritta!
    avatar
    NAZBOL

    Messaggi : 56
    Data d'iscrizione : 10.09.10

    Re: Posizioni da chiarire

    Messaggio  NAZBOL il Dom Feb 20, 2011 11:57 am

    Garibaldino ha scritto:
    Stanis Ruinas ha scritto:
    Admin ha scritto:Vista l'eterogeneità dell'utenza invito tutti voi ad esprimere delle opinioni generali riguardo fascismo/antifascismo, comunismo/anticomunismo, sulla religione, sull'immigrazione e qualunque altra cosa vi venga in mente. Leggerò le vostre opinioni e poi dirò la mia dunque dateci dentro!
    Dato che vi siete espressi tutti quanti esprimerò su questi punti le mie idee, dunque:

    IMMIGRAZIONE: monitorata e controllata. Non sono razzista quindi non propongo soluzioni tipo lega nord e affini ma rifiuterò sempre e comunque il buonismo e il permessivismo dell'attuale pseudosinistra.
    COPPIE DI FATTO: favorevole. Siamo in uno stato laico fino a prova contraria e quindi nessuno deve intromettersi nelle libere scelte del cittadino.
    DROGHE: favorevole alla loro liberalizzazione ma lotta totale contro i suoi abusi (guidare sotto l'effetto di droghe ad esempio).
    RELIGIONE: stato laico e indipendenza dal vaticano. Rimozione dei crocifissi da tutti i luoghi pubblici, siccome siamo uno laico la presenza dei simboli religiosi dev'essere consentita esclusivamente nelle proprie abitazioni e non nei luoghi pubblici.
    FASCISMO E NEOFASCISMO: il fascismo è morto nell'aprile del 1945 e il suo giudizio secondo me va consegnato alla storia. Ciò detto sono comunque molto critico riguardo il regime fascista, penso che sia stata una rivoluzione mancata anche se non bisogna condannarlo in blocco. Vorrei ricordare l'esistenza all'interno del regime della cosiddetta "sinistra fascista" certo minoritaria ma sempre in fermento e propositiva, condanno le leggi razziali e l'alleanza con la germania nazista. Stendiamo un velo pietoso sul neofascismo sempre su posizioni atlantiche e anticomuniste. Le uniche due formazioni degne sono sicuramente Pensiero Nazionale e Lotta di Popolo.
    COMUNISMO: così come rigetto l'antifascismo rigetto anche l'anticomunismo, due facce della stessa medaglia. Riconosco un grande merito al pci di Berlinguer ovvero l'aver preso le distanze con il marxismo-leninismo. Il mio giudizio sul comunismo comunque rimane uno ovvero capitalismo di stato.
    Condivido molte cose e mi fa piacere il fatto che prendi le distanze dalle leggi razziali e dall'alleanza con hitler nefasta per l'Italia, detto questo però vorrei approfondire il discorso su questo "fascismo di sinistra" utilizzato da molti come scusa per continuare ad appartenere al mondo fascista.
    I "sinistri nazziunali" non sono fascisti di sinistra ma smplicemente nostalgici di Craxi e niente di più. Ufficialmente sono nati da una scissione del C.S.S.N. di Canosci e mantengono tutte le caratteristiche pseudolideristiche dei partitucoli della destra radicale.
    avatar
    justicialista

    Messaggi : 189
    Data d'iscrizione : 05.12.10

    Re: Posizioni da chiarire

    Messaggio  justicialista il Sab Mar 19, 2011 6:09 am

    NAZBOL ha scritto:Ancora con questi luoghi comuni? E che diamine! Stalin ormai nell'immaginario collettivo ormai è diventato sinonimo di stragi e di male assoluto, le critiche giungono da tutti (o quasi): ovviamente dai soliti destrorsi reazionari anticomunisti filoborghesi e filo-atlantici, dalla sinistra (liberali, progressisti, buonisti, pacifisti e "cattocomunisti") e persino nel mondo comunista ritenuto ormai come il responsabile del fallimento delle istanze Socialiste. Ormai gli unici difensori di Stalin e del suo operato siamo rimasti solo noi nazional-bolscevichi, tutte le altre forze politiche si sono schierate apertamente con i nemici del Socialismo e quindi con i nemici di Stalin. Potete dire quello che volete ma l'unica nazione che ha potuto contrastare il dominio statunitense è stata proprio l'ex URSS, il resto è aria fritta!

    1) Luoghi comuni? Lo saranno per te.

    2) Non appartengo a nessuna di quelle infauste congreghe che hai citato alla rinfusa. Io guardo a Peron, ai sandinisti, a Nasser, a Chavez o al recentemente defunto N. Kirchner ! Di sette trotzkiste e anarcoidi-consiliariste, di socialdemocratici e lib-lab come , del resto, di catto-comunisti e caritas, perdonami tanto, NON NE SENTO IL BISOGNO.

    3) Ah sì! Perché voi "nazbol", SOPRATUTTO IN ITALIA, esistete e siete molti! Nevvero?

    4) Di quelle che sono state talune "DEVIAZIONI" della sinistra nazionale, FRANCAMENTE, me ne sbatto! Io non sono neofascista e nemmeno craxiano. Qui si sta tentando , CON TUTTI I LIMITI DEL CASO, di intraprendere un discorso politico PROPRIO dove questo era stato interrotto (a causa dei nostalgismi e di certi abbagli).

    avatar
    Nihil 1.1

    Messaggi : 30
    Data d'iscrizione : 19.03.11

    Re: Posizioni da chiarire

    Messaggio  Nihil 1.1 il Sab Mar 19, 2011 2:20 pm

    Tralasciando la polemica precedente, queste le mie posizioni

    IMMIGRAZIONE: il numero degli immigrati da accettare va tarato secondo le risorse del territorio e le disponibilità di posti di lavoro. Facilitazione agli immigrati che provengono da una cultura che è più facilmente integrabile alla nostra (Polacchi, rumeni, moldavi, africani cristiani, latino-americani), per gli immigrati mussulmani invece evitare le grandi concentrazioni e verificare la loro reale integrazione dopo tot anni di vita sul nostro suolo. Dopo di 10 anni di residenza e un esame di lingua e storia italiana cittadinanza. Assolutamente contro il razzismo, sia di vecchio stampo sia il nuovo "razzialismo" alla Duke.

    COPPIE DI FATTO: favorevole sia a quelle etero che a quelle omo, a quest'ultime però divieto di adozione. Tendenzialmente da credente preferirei il matrimonio, ma capisco benissimo che in queste condizioni economiche e culturali il matrimonio è per molti una roulette russa (il divorzio per molti uomini significa rovina economica vita natural durante).

    DROGHE: liberalizzazione di quelle leggere, lotta contro quelle pesanti (solo spacciatori ovviamente). Recupero dei tossicodipendenti in apposite strutture finanziate dallo stato, assolutamente no al carcere per i consumatori che sono vittime e non criminali.

    RELIGIONE: Lo stato deve essere laico ma non laicista, quindi sì alle scuole religiose private autofinanziate, alle manifestazioni pubbliche del proprio credo (processioni, assemblee), alla possibilità di portale il velo e il crocifisso in luoghi pubblici. Abolizione dell'8x1000 e altre forme di finanziamento indiretto della Chiesa Cattolica.

    FASCISMO E NEOFASCISMO: del fascismo storico salvo le riforme sociali, e il tentativo di rifarsi ad una visione romana dello stato (pragmatismo e rispetto della gerarchia), da condannare l'imperialismo, le leggi razziali, la persuzione delle opposizioni, l'alleanza con Hitler. Del neo-fascismo interessanti alcuni recuperi di aspetti movimentisti come il fiumanesimo, l'arditismo e personaggi poco ortodossi come Evola, Reghini, Guenon, Marinetti, Junger e Drieu la Rochelle, purtroppo il tutto è condito da un razzismo fuori tempo massimo, un settarismo al limite del religioso e ad un idea di stato totalitario in cui non mi riconosco.

    COMUNISMO E NEOCOMUNISMO: Interessanti alcune riforme sociali, e l'idea umanista dell'homo faber... da rigettare la persecuzione alle opposizioni e ai credenti, il mito produttivistico e il cosmopolitismo acefalo. Del neocomunismo sono interessanti alcune frange che si rifanno alle analisi sociologiche di Guy Debord e Zygmunt Bauman, la via al comunismo nazionale teorizzata da Gramsci e realizzata fra mille contraddizioni da Berlinguer. Io eviterei di definire il comunismo male assoluto, di certo non è stato il mio ideale di regime politico, ma ha fatto cose interessanti (penso a certe forme di cogestione di Tito).






    avatar
    justicialista

    Messaggi : 189
    Data d'iscrizione : 05.12.10

    Re: Posizioni da chiarire

    Messaggio  justicialista il Sab Mar 19, 2011 2:25 pm

    Nihil 1.1 ha scritto:Tralasciando la polemica precedente, queste le mie posizioni

    IMMIGRAZIONE: il numero degli immigrati da accettare va tarato secondo le risorse del territorio e le disponibilità di posti di lavoro. Facilitazione agli immigrati che provengono da una cultura che è più facilmente integrabile alla nostra (Polacchi, rumeni, moldavi, africani cristiani, latino-americani), per gli immigrati mussulmani invece evitare le grandi concentrazioni e verificare la loro reale integrazione dopo tot anni di vita sul nostro suolo. Dopo di 10 anni di residenza e un esame di lingua e storia italiana cittadinanza. Assolutamente contro il razzismo, sia di vecchio stampo sia il nuovo "razzialismo" alla Duke.

    COPPIE DI FATTO: favorevole sia a quelle etero che a quelle omo, a quest'ultime però divieto di adozione. Tendenzialmente da credente preferirei il matrimonio, ma capisco benissimo che in queste condizioni economiche e culturali il matrimonio è per molti una roulette russa (il divorzio per molti uomini significa rovina economica vita natural durante).

    DROGHE: liberalizzazione di quelle leggere, lotta contro quelle pesanti (solo spacciatori ovviamente). Recupero dei tossicodipendenti in apposite strutture finanziate dallo stato, assolutamente no al carcere per i consumatori che sono vittime e non criminali.

    RELIGIONE: Lo stato deve essere laico ma non laicista, quindi sì alle scuole religiose private autofinanziate, alle manifestazioni pubbliche del proprio credo (processioni, assemblee), alla possibilità di portale il velo e il crocifisso in luoghi pubblici. Abolizione dell'8x1000 e altre forme di finanziamento indiretto della Chiesa Cattolica.

    FASCISMO E NEOFASCISMO: del fascismo storico salvo le riforme sociali, e il tentativo di rifarsi ad una visione romana dello stato (pragmatismo e rispetto della gerarchia), da condannare l'imperialismo, le leggi razziali, la persuzione delle opposizioni, l'alleanza con Hitler. Del neo-fascismo interessanti alcuni recuperi di aspetti movimentisti come il fiumanesimo, l'arditismo e personaggi poco ortodossi come Evola, Reghini, Guenon, Marinetti, Junger e Drieu la Rochelle, purtroppo il tutto è condito da un razzismo fuori tempo massimo, un settarismo al limite del religioso e ad un idea di stato totalitario in cui non mi riconosco.

    COMUNISMO E NEOCOMUNISMO: Interessanti alcune riforme sociali, e l'idea umanista dell'homo faber... da rigettare la persecuzione alle opposizioni e ai credenti, il mito produttivistico e il cosmopolitismo acefalo. Del neocomunismo sono interessanti alcune frange che si rifanno alle analisi sociologiche di Guy Debord e Zygmunt Bauman, la via al comunismo nazionale teorizzata da Gramsci e realizzata fra mille contraddizioni da Berlinguer. Io eviterei di definire il comunismo male assoluto, di certo non è stato il mio ideale di regime politico, ma ha fatto cose interessanti (penso a certe forme di cogestione di Tito).







    Benvenuto Nihil! Very Happy

    Ottimo e intelligente intervento. Su molti punti c'è veramente da riflettere.
    avatar
    Compañero

    Messaggi : 158
    Data d'iscrizione : 10.09.10

    Re: Posizioni da chiarire

    Messaggio  Compañero il Sab Mar 19, 2011 6:02 pm

    justicialista ha scritto:
    NAZBOL ha scritto:Ancora con questi luoghi comuni? E che diamine! Stalin ormai nell'immaginario collettivo ormai è diventato sinonimo di stragi e di male assoluto, le critiche giungono da tutti (o quasi): ovviamente dai soliti destrorsi reazionari anticomunisti filoborghesi e filo-atlantici, dalla sinistra (liberali, progressisti, buonisti, pacifisti e "cattocomunisti") e persino nel mondo comunista ritenuto ormai come il responsabile del fallimento delle istanze Socialiste. Ormai gli unici difensori di Stalin e del suo operato siamo rimasti solo noi nazional-bolscevichi, tutte le altre forze politiche si sono schierate apertamente con i nemici del Socialismo e quindi con i nemici di Stalin. Potete dire quello che volete ma l'unica nazione che ha potuto contrastare il dominio statunitense è stata proprio l'ex URSS, il resto è aria fritta!

    1) Luoghi comuni? Lo saranno per te.

    2) Non appartengo a nessuna di quelle infauste congreghe che hai citato alla rinfusa. Io guardo a Peron, ai sandinisti, a Nasser, a Chavez o al recentemente defunto N. Kirchner ! Di sette trotzkiste e anarcoidi-consiliariste, di socialdemocratici e lib-lab come , del resto, di catto-comunisti e caritas, perdonami tanto, NON NE SENTO IL BISOGNO.

    3) Ah sì! Perché voi "nazbol", SOPRATUTTO IN ITALIA, esistete e siete molti! Nevvero?

    4) Di quelle che sono state talune "DEVIAZIONI" della sinistra nazionale, FRANCAMENTE, me ne sbatto! Io non sono neofascista e nemmeno craxiano. Qui si sta tentando , CON TUTTI I LIMITI DEL CASO, di intraprendere un discorso politico PROPRIO dove questo era stato interrotto (a causa dei nostalgismi e di certi abbagli).

    Straquoto! Wink Nazbol non vuole rendersi conto che il nazional-bolscevismo non è un'alternativa credibile per affrontare i problemi del nostro tempo. Un conto è salvare quel buono che poteva trovarsi nel fascismo e nel comunismo, un altro è creare mostruosi ibridi totalitari "nazi-comunisti" di cui francamente non si sente alcun bisogno
    avatar
    Compañero

    Messaggi : 158
    Data d'iscrizione : 10.09.10

    Re: Posizioni da chiarire

    Messaggio  Compañero il Sab Mar 19, 2011 6:05 pm

    Nihil 1.1 ha scritto:Tralasciando la polemica precedente, queste le mie posizioni

    IMMIGRAZIONE: il numero degli immigrati da accettare va tarato secondo le risorse del territorio e le disponibilità di posti di lavoro. Facilitazione agli immigrati che provengono da una cultura che è più facilmente integrabile alla nostra (Polacchi, rumeni, moldavi, africani cristiani, latino-americani), per gli immigrati mussulmani invece evitare le grandi concentrazioni e verificare la loro reale integrazione dopo tot anni di vita sul nostro suolo. Dopo di 10 anni di residenza e un esame di lingua e storia italiana cittadinanza. Assolutamente contro il razzismo, sia di vecchio stampo sia il nuovo "razzialismo" alla Duke.

    COPPIE DI FATTO: favorevole sia a quelle etero che a quelle omo, a quest'ultime però divieto di adozione. Tendenzialmente da credente preferirei il matrimonio, ma capisco benissimo che in queste condizioni economiche e culturali il matrimonio è per molti una roulette russa (il divorzio per molti uomini significa rovina economica vita natural durante).

    DROGHE: liberalizzazione di quelle leggere, lotta contro quelle pesanti (solo spacciatori ovviamente). Recupero dei tossicodipendenti in apposite strutture finanziate dallo stato, assolutamente no al carcere per i consumatori che sono vittime e non criminali.

    RELIGIONE: Lo stato deve essere laico ma non laicista, quindi sì alle scuole religiose private autofinanziate, alle manifestazioni pubbliche del proprio credo (processioni, assemblee), alla possibilità di portale il velo e il crocifisso in luoghi pubblici. Abolizione dell'8x1000 e altre forme di finanziamento indiretto della Chiesa Cattolica.

    FASCISMO E NEOFASCISMO: del fascismo storico salvo le riforme sociali, e il tentativo di rifarsi ad una visione romana dello stato (pragmatismo e rispetto della gerarchia), da condannare l'imperialismo, le leggi razziali, la persuzione delle opposizioni, l'alleanza con Hitler. Del neo-fascismo interessanti alcuni recuperi di aspetti movimentisti come il fiumanesimo, l'arditismo e personaggi poco ortodossi come Evola, Reghini, Guenon, Marinetti, Junger e Drieu la Rochelle, purtroppo il tutto è condito da un razzismo fuori tempo massimo, un settarismo al limite del religioso e ad un idea di stato totalitario in cui non mi riconosco.

    COMUNISMO E NEOCOMUNISMO: Interessanti alcune riforme sociali, e l'idea umanista dell'homo faber... da rigettare la persecuzione alle opposizioni e ai credenti, il mito produttivistico e il cosmopolitismo acefalo. Del neocomunismo sono interessanti alcune frange che si rifanno alle analisi sociologiche di Guy Debord e Zygmunt Bauman, la via al comunismo nazionale teorizzata da Gramsci e realizzata fra mille contraddizioni da Berlinguer. Io eviterei di definire il comunismo male assoluto, di certo non è stato il mio ideale di regime politico, ma ha fatto cose interessanti (penso a certe forme di cogestione di Tito).






    Ottime idee e ben argomentate vedo! Wink Bene, hai trovato la tua "casa"
    avatar
    Socialrivoluzionario

    Messaggi : 9
    Data d'iscrizione : 15.09.10

    Re: Posizioni da chiarire

    Messaggio  Socialrivoluzionario il Dom Set 11, 2011 11:04 pm

    Spero di essere all'altezza di chi mi ha preceduto, cominciamo:

    IMMIGRAZIONE: solo un drastico regolamento del flusso migratorio potrà una volta per tutte far finire le guerre tra poveri "extra" e poveri "autoctoni". Parliamoci chiaro, in molti casi l'italiano si è massificato e impigrito e non è disposto a fare molti sacrifici e quindi ricerca i soldi facili ma ci sono comunque molti casi di Italiani (volutamente mauiscolo) che sono disposti a fare i più grandi sacrifici pur di raggiungere una condizione di vita non dico agiata ma tranquilla. Tengo a precisare di non essere razzista e razzialista in genere e di essere estraneo a certe teorie "d'oltralpe" visto che non fanno parte del mio DNA politico.
    COPPIE DI FATTO: favorevole sia a quelle etero sia a quelle "omo" purchè a quet'ultime non sia concessa l'adozione di bambini.
    DROGHE: liberalizzazione delle droghe leggere e pesanti, ovviamente gli utilizzatori saranno ritenuti direttamente responsabili in caso di comportamenti illeciti e lo Stato agirà di conseguenza.
    RELIGIONE: Stato Laico e questo vuol dire via l'otto per mille alla chiesa cattolica e via i simboli religiosi dalle strutture pubbliche e infine togliere il diritto di voto ai religiosi in modo tale da non influire nelle scelte della maggioranza della popolazione.
    FASCISMO E NEOFASCISMO: entrambi strumenti della borghesia reazionaria per cercare di fermare la Rivoluzione Socialista. Resto comunque attratto dal programma di San Sepolcro e dalla Carta del Carnaro entrambi con dei connotati prettamente di Sinistra.
    COMUNISMO E NEOCOMUNISMO: Si è passati dallo stalinismo oppressivo e burocratico agli "hyppie" sessantottini entrambe degenerazioni di un'ideologia alla quale avevano creduto molti oppressi e che i dirigenti hanno cercato di affossare.
    avatar
    Nazionalista Rosso

    Messaggi : 52
    Data d'iscrizione : 15.09.10

    Re: Posizioni da chiarire

    Messaggio  Nazionalista Rosso il Lun Set 19, 2011 8:05 pm

    Vedo che quasi tutti vi siete espressi con grandi argomentazioni. Purtroppo esprimo le mie opinioni "un po' tardi" rispetto la data della mia presentazione, vogliate perdonare la mia incostanza. Dunque:

    IMMIGRAZIONE: No al razzismo! Essere razzisti era già fuori tempo massimo nel 1900 figuriamoci adesso che stiamo "all'alba" del 2012... Considerazioni a parte, no al razzismo ma no anche al buonismo "catto-comunista" del clero e della sinistra "radical-chich". Detto questo, Sovranità e Indipendenza Nazionale per me restano gli obiettivi primari.
    COPPIE DI FATTO: Favorevole!
    DROGHE: Liberalizzazione di tutte le droghe in modo tale da togliere il mercato dalle mani dei pusher e della malavita organizzata.
    RELIGIONE: "Cloro al clero" è il mio motto. Togliere tutti i simboli religiosi dalle istituzioni pubbliche e garantire la Sovranità del Parlamento rispetto le opinioni del vaticano anche con l'esercito se necessario. Mi reputo agnostico.
    FASCISMO E NEOFASCISMO: Entrambi estremamente borghesi e consevatori come qualsiasi altra formazione politica presente nel nostro parlamento. Sicuramente mi riconosco molto nel fascismo delle origini, nel socialismo massimalista interventista e soprattutto nel futurismo.
    COMUNISMO E NEOCOMUNISMO: Capitalismo di stato e dittatura dei burocrati. Bigotto e conservatore il primo e ipocrita, moralista e cattocomunista il secondo.



    avatar
    Italicvs

    Messaggi : 371
    Data d'iscrizione : 10.09.10
    Età : 36
    Località : Pescara

    Re: Posizioni da chiarire

    Messaggio  Italicvs il Mar Set 20, 2011 11:08 am

    Ottime idee Socialrivoluzionario e Nazionalista Rosso! Very Happy Il discorso che portate avanti mi sembra lontano da nostalgismi di qualsiasi tipo e quindi secondo me avete tutte le carte in regola per essere degli ottimi Socialisti Nazionalitari. Wink
    avatar
    Nazionalista Rosso

    Messaggi : 52
    Data d'iscrizione : 15.09.10

    Re: Posizioni da chiarire

    Messaggio  Nazionalista Rosso il Mar Set 20, 2011 6:36 pm

    Italicvs ha scritto:Ottime idee Socialrivoluzionario e Nazionalista Rosso! Very Happy Il discorso che portate avanti mi sembra lontano da nostalgismi di qualsiasi tipo e quindi secondo me avete tutte le carte in regola per essere degli ottimi Socialisti Nazionalitari. Wink
    Io sono l'antinostalgia fatta persona. Wink
    avatar
    Garibaldino

    Messaggi : 71
    Data d'iscrizione : 11.09.10

    Re: Posizioni da chiarire

    Messaggio  Garibaldino il Ven Set 23, 2011 6:17 pm

    Nazionalista Rosso ha scritto:
    Italicvs ha scritto:Ottime idee Socialrivoluzionario e Nazionalista Rosso! Very Happy Il discorso che portate avanti mi sembra lontano da nostalgismi di qualsiasi tipo e quindi secondo me avete tutte le carte in regola per essere degli ottimi Socialisti Nazionalitari. Wink
    Io sono l'antinostalgia fatta persona. Wink
    Bravo compagno! Wink
    avatar
    Octopus

    Messaggi : 49
    Data d'iscrizione : 15.10.11
    Età : 37
    Località : Napoletano a Roma

    Re: Posizioni da chiarire

    Messaggio  Octopus il Sab Ott 15, 2011 3:48 pm

    Dico la mia

    IMMIGRAZIONE: blocco dell'immigrazione (in tutti i settori, anche nello sport) fino a quando il tasso di disoccupazione degli autoctoni non sia inferiore al 3%. Non ci sono lavori che gli italiani non vogliono fare, ma ci sono salari che gli italiani non vogliono più avere. Dopo sarà possibile riaprire le frontiere, partendo prima dagli europei.

    COPPIE DI FATTO: favorevole. Come sono favorevole ai matrimoni (civili) per i gay. Ognuno sceglie come vivere la propria relazione e la propria sessualità. Io ho deciso di sposarmi in chiesa e a gennaio diventerò padre di un piccolo ribelle, ma non condanno chi prende strade diverse nè credo che lo Stato debba privilegiare un tipo di unione rispetto ad un'altra.

    DROGHE: vendita (gestita dal monopolio statale) di cannabis e hashish. Tutte le altre droghe devono rimanere illegale. Inasprimento delle pene per narcotrafficanti e spacciatori, ma contestuale abolizione della legge Giovanardi e revisione dei parametri della stessa. Pena pecuniaria per possessori di droghe in dosi piccolissime (ad esempio, massimo 5 gr per cannabis e hashish).

    RELIGIONE: Abolizione dei Patti Lateranensi e della loro revisione craxiana. Nessun finanziamento alla scuole private e alle cliniche cattoliche. Nessuna esenzione fiscale alla Chiesa. Sostituzione dell'insegnamento della religione cattolica a scuola con la "storia delle religioni". Divieto di esposizione di simboli religiosi nelle istituzioni pubbliche.
    Ovviamente, queste cose valgono per tutte le religioni, non solo per la cattolica. La religione è e deve rimanere un fatto privato.

    FASCISMO: opero una distinzione tra Fascismo-movimento e fascismo-regime. In particolare, ritengo che il programma di San Sepolcro sia un programma socialista rivoluzionario. Condanno in toto il Fascismo-regime, specie nelle sue degenerazioni razziali e antisemite.

    NEOFASCISMO: movimento culturalmente interessante e politicamente negativo. Da almeno 20 anni non ha più senso definirsi "neofascista".

    COMUNISMO: Tentativo meglio riuscito di dare al Socialismo una organizzazione politica ed economica reale. Il comunismo realizzato, nonostante molti difetti e storture, rappresenta comunque un punto di partenza interessante: depurato delle sue derive e dei suoi errori/orrori, può sicuramente rappresentare la più valida alternativa al Sistema liberaldemocratico.

    NEOCOMUNISMO: versione annacquata, poco incisiva e troppo minoritaria del Comunismo.

    A questi temi, ne aggiungo e suggerisco uno:

    DEMOCRAZIA: antitesi del Liberalismo e della Liberaldemocrazia, è l'unico obiettivo cui deve tendere ogni sistema politico, ed in particolare il Socialismo. Democrazia significa "governo del popolo", mentre il liberalismo è il "governo della massa": quando si comprenderà in fondo la differenza e la distanza tra Massa e Popolo, si comprenderà definitivamente la differenza e la distanza tra Liberaldemocrazia e Democrazia. La democrazia esiste da prima di Cristo, il liberalismo è una creazione illuminista.
    La versione migliore della vera Democrazia, quindi non liberale, nel novecento sono stati i Soviet e i Consigli.

    avatar
    ULTIMA LEGIONE

    Messaggi : 25
    Data d'iscrizione : 14.05.11

    Re: Posizioni da chiarire

    Messaggio  ULTIMA LEGIONE il Dom Ott 16, 2011 10:21 am

    Vediamo di dire la mia.

    IMMIGRAZIONE: va senza dubbio fermata l'invasione, con tutti i mezzi. L'immigrazione è un problema e non una risorsa. Per gli immigrati che sono già qui fare di tutto per integrarli nella Comunità Nazionale. Il problema vero, però, è al mancanza di sovranità nazionale di cui l'immigrazione in massa è anche figlia.
    COPPIE DI FATTO: non avrei nulla in contrario, però sinceramente non riesco a capire perchè bisogna convivere e non sposarsi. Mi sembra una situazione di comodo. Ad esempio se io voglio lasciare mia moglie devo affrontare spese ed avvocati, con la coppia di fatto basta un arrivederci e grazie e questo non mi sta bene.
    DROGHE: sono assolutamente contro ma capisco che il proibizionismo fine a se stesso non risolve il problema.
    RELIGIONE: assolutamente fuori dalla vita sociale della Nazione
    FASCISMO E NEOFASCISMO: molte sue analisi storiche si sono dimostrate azzccate. Fermo restando lo stato comatoso attuale dell'ambiente neofascista, ritengo che molto loro buone idee debbano essere valorizzate.
    COMUNISMO:stesso discorso che per il fascismo. Ritengo che il futuro sia il nazionalcomunismo.




    avatar
    Italicvs

    Messaggi : 371
    Data d'iscrizione : 10.09.10
    Età : 36
    Località : Pescara

    Re: Posizioni da chiarire

    Messaggio  Italicvs il Dom Ott 16, 2011 10:52 am

    Octopus ha scritto:Dico la mia

    IMMIGRAZIONE: blocco dell'immigrazione (in tutti i settori, anche nello sport) fino a quando il tasso di disoccupazione degli autoctoni non sia inferiore al 3%. Non ci sono lavori che gli italiani non vogliono fare, ma ci sono salari che gli italiani non vogliono più avere. Dopo sarà possibile riaprire le frontiere, partendo prima dagli europei.

    COPPIE DI FATTO: favorevole. Come sono favorevole ai matrimoni (civili) per i gay. Ognuno sceglie come vivere la propria relazione e la propria sessualità. Io ho deciso di sposarmi in chiesa e a gennaio diventerò padre di un piccolo ribelle, ma non condanno chi prende strade diverse nè credo che lo Stato debba privilegiare un tipo di unione rispetto ad un'altra.

    DROGHE: vendita (gestita dal monopolio statale) di cannabis e hashish. Tutte le altre droghe devono rimanere illegale. Inasprimento delle pene per narcotrafficanti e spacciatori, ma contestuale abolizione della legge Giovanardi e revisione dei parametri della stessa. Pena pecuniaria per possessori di droghe in dosi piccolissime (ad esempio, massimo 5 gr per cannabis e hashish).

    RELIGIONE: Abolizione dei Patti Lateranensi e della loro revisione craxiana. Nessun finanziamento alla scuole private e alle cliniche cattoliche. Nessuna esenzione fiscale alla Chiesa. Sostituzione dell'insegnamento della religione cattolica a scuola con la "storia delle religioni". Divieto di esposizione di simboli religiosi nelle istituzioni pubbliche.
    Ovviamente, queste cose valgono per tutte le religioni, non solo per la cattolica. La religione è e deve rimanere un fatto privato.

    FASCISMO: opero una distinzione tra Fascismo-movimento e fascismo-regime. In particolare, ritengo che il programma di San Sepolcro sia un programma socialista rivoluzionario. Condanno in toto il Fascismo-regime, specie nelle sue degenerazioni razziali e antisemite.

    NEOFASCISMO: movimento culturalmente interessante e politicamente negativo. Da almeno 20 anni non ha più senso definirsi "neofascista".

    COMUNISMO: Tentativo meglio riuscito di dare al Socialismo una organizzazione politica ed economica reale. Il comunismo realizzato, nonostante molti difetti e storture, rappresenta comunque un punto di partenza interessante: depurato delle sue derive e dei suoi errori/orrori, può sicuramente rappresentare la più valida alternativa al Sistema liberaldemocratico.

    NEOCOMUNISMO: versione annacquata, poco incisiva e troppo minoritaria del Comunismo.

    A questi temi, ne aggiungo e suggerisco uno:

    DEMOCRAZIA: antitesi del Liberalismo e della Liberaldemocrazia, è l'unico obiettivo cui deve tendere ogni sistema politico, ed in particolare il Socialismo. Democrazia significa "governo del popolo", mentre il liberalismo è il "governo della massa": quando si comprenderà in fondo la differenza e la distanza tra Massa e Popolo, si comprenderà definitivamente la differenza e la distanza tra Liberaldemocrazia e Democrazia. La democrazia esiste da prima di Cristo, il liberalismo è una creazione illuminista.
    La versione migliore della vera Democrazia, quindi non liberale, nel novecento sono stati i Soviet e i Consigli.

    Ottime idee Octopus! Tutto molto interessante in particolare la tua definizione di Democrazia (antitesi del liberalismo e della liberaldemocrazia) che reputo originale e corretta. Così interessante da poter essere inserita nel manifesto programmatico del Socialismo Nazionalitario. Wink Grazie per il tuo contributo!
    avatar
    Octopus

    Messaggi : 49
    Data d'iscrizione : 15.10.11
    Età : 37
    Località : Napoletano a Roma

    Re: Posizioni da chiarire

    Messaggio  Octopus il Lun Ott 17, 2011 1:04 pm

    Italicvs ha scritto:
    Octopus ha scritto:Dico la mia

    IMMIGRAZIONE: blocco dell'immigrazione (in tutti i settori, anche nello sport) fino a quando il tasso di disoccupazione degli autoctoni non sia inferiore al 3%. Non ci sono lavori che gli italiani non vogliono fare, ma ci sono salari che gli italiani non vogliono più avere. Dopo sarà possibile riaprire le frontiere, partendo prima dagli europei.

    COPPIE DI FATTO: favorevole. Come sono favorevole ai matrimoni (civili) per i gay. Ognuno sceglie come vivere la propria relazione e la propria sessualità. Io ho deciso di sposarmi in chiesa e a gennaio diventerò padre di un piccolo ribelle, ma non condanno chi prende strade diverse nè credo che lo Stato debba privilegiare un tipo di unione rispetto ad un'altra.

    DROGHE: vendita (gestita dal monopolio statale) di cannabis e hashish. Tutte le altre droghe devono rimanere illegale. Inasprimento delle pene per narcotrafficanti e spacciatori, ma contestuale abolizione della legge Giovanardi e revisione dei parametri della stessa. Pena pecuniaria per possessori di droghe in dosi piccolissime (ad esempio, massimo 5 gr per cannabis e hashish).

    RELIGIONE: Abolizione dei Patti Lateranensi e della loro revisione craxiana. Nessun finanziamento alla scuole private e alle cliniche cattoliche. Nessuna esenzione fiscale alla Chiesa. Sostituzione dell'insegnamento della religione cattolica a scuola con la "storia delle religioni". Divieto di esposizione di simboli religiosi nelle istituzioni pubbliche.
    Ovviamente, queste cose valgono per tutte le religioni, non solo per la cattolica. La religione è e deve rimanere un fatto privato.

    FASCISMO: opero una distinzione tra Fascismo-movimento e fascismo-regime. In particolare, ritengo che il programma di San Sepolcro sia un programma socialista rivoluzionario. Condanno in toto il Fascismo-regime, specie nelle sue degenerazioni razziali e antisemite.

    NEOFASCISMO: movimento culturalmente interessante e politicamente negativo. Da almeno 20 anni non ha più senso definirsi "neofascista".

    COMUNISMO: Tentativo meglio riuscito di dare al Socialismo una organizzazione politica ed economica reale. Il comunismo realizzato, nonostante molti difetti e storture, rappresenta comunque un punto di partenza interessante: depurato delle sue derive e dei suoi errori/orrori, può sicuramente rappresentare la più valida alternativa al Sistema liberaldemocratico.

    NEOCOMUNISMO: versione annacquata, poco incisiva e troppo minoritaria del Comunismo.

    A questi temi, ne aggiungo e suggerisco uno:

    DEMOCRAZIA: antitesi del Liberalismo e della Liberaldemocrazia, è l'unico obiettivo cui deve tendere ogni sistema politico, ed in particolare il Socialismo. Democrazia significa "governo del popolo", mentre il liberalismo è il "governo della massa": quando si comprenderà in fondo la differenza e la distanza tra Massa e Popolo, si comprenderà definitivamente la differenza e la distanza tra Liberaldemocrazia e Democrazia. La democrazia esiste da prima di Cristo, il liberalismo è una creazione illuminista.
    La versione migliore della vera Democrazia, quindi non liberale, nel novecento sono stati i Soviet e i Consigli.

    Ottime idee Octopus! Tutto molto interessante in particolare la tua definizione di Democrazia (antitesi del liberalismo e della liberaldemocrazia) che reputo originale e corretta. Così interessante da poter essere inserita nel manifesto programmatico del Socialismo Nazionalitario. Wink Grazie per il tuo contributo!

    Mi fa piacere.
    A proposito del manifesto programmatico del Socialismo Nazionalitario, se lo ritenete opportuno mi farebbe piacere contribuire alla stesura dello stesso, ovviamente tenendo presente che sono un neofita quindi ho più da imparare che da insegnare.
    avatar
    Italicvs

    Messaggi : 371
    Data d'iscrizione : 10.09.10
    Età : 36
    Località : Pescara

    Re: Posizioni da chiarire

    Messaggio  Italicvs il Mar Ott 18, 2011 9:09 am

    Octopus ha scritto:
    Italicvs ha scritto:
    Octopus ha scritto:Dico la mia

    IMMIGRAZIONE: blocco dell'immigrazione (in tutti i settori, anche nello sport) fino a quando il tasso di disoccupazione degli autoctoni non sia inferiore al 3%. Non ci sono lavori che gli italiani non vogliono fare, ma ci sono salari che gli italiani non vogliono più avere. Dopo sarà possibile riaprire le frontiere, partendo prima dagli europei.

    COPPIE DI FATTO: favorevole. Come sono favorevole ai matrimoni (civili) per i gay. Ognuno sceglie come vivere la propria relazione e la propria sessualità. Io ho deciso di sposarmi in chiesa e a gennaio diventerò padre di un piccolo ribelle, ma non condanno chi prende strade diverse nè credo che lo Stato debba privilegiare un tipo di unione rispetto ad un'altra.

    DROGHE: vendita (gestita dal monopolio statale) di cannabis e hashish. Tutte le altre droghe devono rimanere illegale. Inasprimento delle pene per narcotrafficanti e spacciatori, ma contestuale abolizione della legge Giovanardi e revisione dei parametri della stessa. Pena pecuniaria per possessori di droghe in dosi piccolissime (ad esempio, massimo 5 gr per cannabis e hashish).

    RELIGIONE: Abolizione dei Patti Lateranensi e della loro revisione craxiana. Nessun finanziamento alla scuole private e alle cliniche cattoliche. Nessuna esenzione fiscale alla Chiesa. Sostituzione dell'insegnamento della religione cattolica a scuola con la "storia delle religioni". Divieto di esposizione di simboli religiosi nelle istituzioni pubbliche.
    Ovviamente, queste cose valgono per tutte le religioni, non solo per la cattolica. La religione è e deve rimanere un fatto privato.

    FASCISMO: opero una distinzione tra Fascismo-movimento e fascismo-regime. In particolare, ritengo che il programma di San Sepolcro sia un programma socialista rivoluzionario. Condanno in toto il Fascismo-regime, specie nelle sue degenerazioni razziali e antisemite.

    NEOFASCISMO: movimento culturalmente interessante e politicamente negativo. Da almeno 20 anni non ha più senso definirsi "neofascista".

    COMUNISMO: Tentativo meglio riuscito di dare al Socialismo una organizzazione politica ed economica reale. Il comunismo realizzato, nonostante molti difetti e storture, rappresenta comunque un punto di partenza interessante: depurato delle sue derive e dei suoi errori/orrori, può sicuramente rappresentare la più valida alternativa al Sistema liberaldemocratico.

    NEOCOMUNISMO: versione annacquata, poco incisiva e troppo minoritaria del Comunismo.

    A questi temi, ne aggiungo e suggerisco uno:

    DEMOCRAZIA: antitesi del Liberalismo e della Liberaldemocrazia, è l'unico obiettivo cui deve tendere ogni sistema politico, ed in particolare il Socialismo. Democrazia significa "governo del popolo", mentre il liberalismo è il "governo della massa": quando si comprenderà in fondo la differenza e la distanza tra Massa e Popolo, si comprenderà definitivamente la differenza e la distanza tra Liberaldemocrazia e Democrazia. La democrazia esiste da prima di Cristo, il liberalismo è una creazione illuminista.
    La versione migliore della vera Democrazia, quindi non liberale, nel novecento sono stati i Soviet e i Consigli.

    Ottime idee Octopus! Tutto molto interessante in particolare la tua definizione di Democrazia (antitesi del liberalismo e della liberaldemocrazia) che reputo originale e corretta. Così interessante da poter essere inserita nel manifesto programmatico del Socialismo Nazionalitario. Wink Grazie per il tuo contributo!

    Mi fa piacere.
    A proposito del manifesto programmatico del Socialismo Nazionalitario, se lo ritenete opportuno mi farebbe piacere contribuire alla stesura dello stesso, ovviamente tenendo presente che sono un neofita quindi ho più da imparare che da insegnare.
    Per me va bene! Wink
    avatar
    rossolittore

    Messaggi : 65
    Data d'iscrizione : 03.10.10

    Re: Posizioni da chiarire

    Messaggio  rossolittore il Mer Nov 02, 2011 7:27 pm

    Dico la mia,

    IMMIGRAZIONE: Blocco totale dell'immigrazione clandestina e procedere ad un umano rimpatrio. Dobbiamo garantire il lavoro e la casa ai nostri compatrioti e dobbiamo smetterla di dire che l'immigrato fa lavori che noi Italiani non vogliamo più fare, questa è la propaganda mondialista messa in piedi dalla confindustria e dal buonismo cattocomunista. Ovviamente vanno considerati immigrati non graditi tutti gli americani presenti nel nostro territorio per cui cacciata di tutti gli americani presenti in Italia e successivo smantellamento delle loro basi.
    COPPIE DI FATTO: Favorevole, sia per gli eterosessuali che per gli omosessuali a patto che questi ultimi non pretendano di adottare bambini.
    DROGHE: Proibizione di ogni tipo di droga. Le droghe fiaccano l'animo e ci rendono delle larve per cui lotta totale alla droga, agli spacciatori e a tutte le organizzazioni criminali che lucrano con questa merda. Recupero dei tossici in serie strutture dove possano realmente guarire e riappropriarsi di una vita normale.
    RELIGIONE: Premetto di essere credente, cattolico romano per la precisione, fatta questa premessa dico che la chiesa non deve immischiarsi negli affari interni di uno Stato Sovrano pena la reclusione nelle galere italiane dei suoi rappresentanti. Persecuzione implacabile del fanatismo religioso, da qualunque religione provenga.
    FASCISMO E NEOFASCISMO: Indubbiamente il fascismo regime non fu esente da errori, infatti Mussolini fece accordi con la borghesia e il clero i quali poi gli voltarono le spalle. Sicuramente non possiamo ignorare le contraddizioni del fascismo regime e bisogna prendere atto di questo consegnando il suo giudizio alla storia. E' esistito però il fascismo movimento del '19, la sinistra fascista e la Repubblica Sociale Italiana che idealmente hanno rappresentato l'essenza del Fascismo più puro ed autentico ovvero quello Socialista, Patriottico e Popolare. Il neofascismo, se escludiamo Pensiero Nazionale e Lotta di Popolo, è stato soltanto la mano armata del capitalismo angloamericano in Italia, msi in primis.
    COMUNISMO E NEOCOMUNISMO: Sono un anticomunista convinto ma il mio anticomunismo non viene da posizioni borghesi e reazionarie ma da posizioni Socialiste Massimaliste. Alla fine del comunismo detesto il determinismo, il socialismo scientifico, i burocrati, l'ateismo e l'internazionalismo, ma non le sue lotte contro l'ingiustizia sociale e a favore del lavoro quindi pur da anticomunista valuto positivamente l'apertura di Togliatti nei confronti del programma Fascista del '19. Il neocomunismo non è nient'altro che la rielaborazione delle idee del movimento hippie americano degli anni '60.
    avatar
    Italicvs

    Messaggi : 371
    Data d'iscrizione : 10.09.10
    Età : 36
    Località : Pescara

    Re: Posizioni da chiarire

    Messaggio  Italicvs il Gio Nov 03, 2011 10:23 am

    rossolittore ha scritto:Dico la mia,

    IMMIGRAZIONE: Blocco totale dell'immigrazione clandestina e procedere ad un umano rimpatrio. Dobbiamo garantire il lavoro e la casa ai nostri compatrioti e dobbiamo smetterla di dire che l'immigrato fa lavori che noi Italiani non vogliamo più fare, questa è la propaganda mondialista messa in piedi dalla confindustria e dal buonismo cattocomunista. Ovviamente vanno considerati immigrati non graditi tutti gli americani presenti nel nostro territorio per cui cacciata di tutti gli americani presenti in Italia e successivo smantellamento delle loro basi.
    COPPIE DI FATTO: Favorevole, sia per gli eterosessuali che per gli omosessuali a patto che questi ultimi non pretendano di adottare bambini.
    DROGHE: Proibizione di ogni tipo di droga. Le droghe fiaccano l'animo e ci rendono delle larve per cui lotta totale alla droga, agli spacciatori e a tutte le organizzazioni criminali che lucrano con questa merda. Recupero dei tossici in serie strutture dove possano realmente guarire e riappropriarsi di una vita normale.
    RELIGIONE: Premetto di essere credente, cattolico romano per la precisione, fatta questa premessa dico che la chiesa non deve immischiarsi negli affari interni di uno Stato Sovrano pena la reclusione nelle galere italiane dei suoi rappresentanti. Persecuzione implacabile del fanatismo religioso, da qualunque religione provenga.
    FASCISMO E NEOFASCISMO: Indubbiamente il fascismo regime non fu esente da errori, infatti Mussolini fece accordi con la borghesia e il clero i quali poi gli voltarono le spalle. Sicuramente non possiamo ignorare le contraddizioni del fascismo regime e bisogna prendere atto di questo consegnando il suo giudizio alla storia. E' esistito però il fascismo movimento del '19, la sinistra fascista e la Repubblica Sociale Italiana che idealmente hanno rappresentato l'essenza del Fascismo più puro ed autentico ovvero quello Socialista, Patriottico e Popolare. Il neofascismo, se escludiamo Pensiero Nazionale e Lotta di Popolo, è stato soltanto la mano armata del capitalismo angloamericano in Italia, msi in primis.
    COMUNISMO E NEOCOMUNISMO: Sono un anticomunista convinto ma il mio anticomunismo non viene da posizioni borghesi e reazionarie ma da posizioni Socialiste Massimaliste. Alla fine del comunismo detesto il determinismo, il socialismo scientifico, i burocrati, l'ateismo e l'internazionalismo, ma non le sue lotte contro l'ingiustizia sociale e a favore del lavoro quindi pur da anticomunista valuto positivamente l'apertura di Togliatti nei confronti del programma Fascista del '19. Il neocomunismo non è nient'altro che la rielaborazione delle idee del movimento hippie americano degli anni '60.
    Ottime idee rossolittore! Very Happy Pur pensandola in alcuni punti in maniera differente da te credo che sei molto più in linea tu con noi che Romanvs che appartiene, almeno a parole, all'organizzazione dove militi.

    Contenuto sponsorizzato

    Re: Posizioni da chiarire

    Messaggio  Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Ven Ott 19, 2018 1:17 am