Nazionalsocialismo

PATRIA POPOLO RIVOLUZIONE SOCIALISMO LIBERTA' ECOLOGIA DECRESCITA NATURA
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 Questione femminile

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
justicialista

avatar

Messaggi : 189
Data d'iscrizione : 05.12.10

MessaggioTitolo: Questione femminile   Mar Apr 12, 2011 1:41 pm

Tralasciando posizioni deliranti di carattere misogino (Forza Nuova, Salvatore Marino ecc...) credo che sia necessario affrontare questo tema anche, e sopratutto, sottolinenado alcuni aspetti che vengono ignorati bellamente.

La "destra" propone una tipologia di donna "prostituta". Giovane, siliconata, ben vestita e pronta a concedersi al potente di turno.

La cosiddetta "sinistra" , invece, punta nuovamente sul femminismo strillone e , alle volte, misandrico (si pensi al caso della Bonino o di certe esponenti di Sinistra Critica).

Da una parte i meriti vengono sostituiti dalla mercificazione del proprio corpo. Dall'altra si insiste sulla criminalizzazione dell'uomo in quanto tale.

Anche in questa caso bisognerebbe assumere una posizione differente. Accettare le donne senza ridurle a peripatetiche ma , al contempo, rifiutare l'attacco femministico contro l'uomo.

Una donna non può essere ridotta a merce. Lo voglia o meno, la donna che fa politica deve dimostrare le sue capacità e la sua voglia di combattere per un ideale.

Una donna, d'altro canto, non può pensare di far politica per tutelare solamente il suo genere o per criticare un patriarcato ormai quasi estinto.

Anche in questo caso è gradito il vostro parere.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Italicvs

avatar

Messaggi : 371
Data d'iscrizione : 10.09.10
Età : 35
Località : Pescara

MessaggioTitolo: Re: Questione femminile   Ven Apr 15, 2011 9:13 am

Ottimo 3d! Rispondendo, sì ci sono due modelli di donna che a me disgustano. La donna prostituta e la femminista frustrata misandrica sono le due facce della medaglia di questo mondo senza più regole e senza più valori. Entrambe le categorie di donna citate hanno un solo obiettivo, un solo grande amore, un solo dio ovvero il dio denaro: infatti le prime si concedono ai potenti di turno per avere potere e una vita estremamente agiata, le seconde perchè puntano ai posti di vertice della società e quindi puntano al successo e al potere e quindi al denaro. Poi per carità, chi ha meriti è giusto che occupi il giusto posto che gli compete (sia maschio che donna). Il modello al quale dovremmo rifarci noi Socialisti Nazionalitari dovrebbe essere l'antifemminismo e con antifemminismo intendo appunto il rifiuto dei modelli femminili proposti oggigiorno ovvero quello della donna oggetto da una parte e quello misandrico delle neofemministe dall'altra ma attenzione, rifiuto del femminismo ma non misoginia e cazz**e alla Salvatore Marino.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Nihil 1.1

avatar

Messaggi : 30
Data d'iscrizione : 19.03.11

MessaggioTitolo: Re: Questione femminile   Lun Apr 18, 2011 9:28 am

Io sono parzialmente in disaccordo con entrambi: non vedo come un male un certo grado di tensione fra femminile e maschile, anzi, essendo queste due categorie delle creazioni culturali lo scontro è necessario per fissare dei caratteri duraturi nella fluidità dei ruoli. Capisco le vostre posizioni, noi maschi stiamo vivendo un periodo traumatico perché il maschile oggi non ha più un ruolo definito, le donne entrando nel mercato del lavoro hanno dimostrato talvolta di saper fare più e meglio di noi (e lo dico da operaio che ha un caporeparto donna), ma soprattutto di avere una voglia di prevalere che noi uomini abbiamo perso. Detto questo, io capisco le posizioni misogine di chi vorrebbe recuperare la vecchia divisione dei ruoli magari giustificandola con argomenti metafisici (Evola docet), però questo oggi non ha più senso; dall'altra parte capisco anche il femminismo aggressivo che vorrebbe recuperare una sorta di matriarcato, cosa favorita dal processo di neo-tribalizzazione che sta colpendo l'occidente post-moderno, ma è una via impercorribile per evidenti motivi storici: il nostro pensiero è un misto fra cristianesimo, cultura greco-romana e razionalismo illuminista, ed è dentro queste categorie maschili che le neo-femministe si pensano, giungendo ad esiti paradossali (penso ad una famosissima lesbo-femminista come Luce Irigaray, arrivata a fare l'apologia della tecno-scienza come fonte di liberazione del femminile, quando questa è il frutto più maturo del razionalismo maschile). Io proporrei di ripensare i generi partendo da un libro stupendo che ho scoperto per caso recentemente, cioè "Modi bruschi" di Franco La Cecla, che contrasta il femminismo proprio nel suo campo, cioè nei "Gender studies" di carattere antropologico, facendo una ricognizione a 360 gradi di come si diventa maschi nel mondo mediterraneo.


Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
DCE

avatar

Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 09.10.10

MessaggioTitolo: Re: Questione femminile   Ven Apr 29, 2011 10:11 pm

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
War's Girl

avatar

Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 09.10.10

MessaggioTitolo: Re: Questione femminile   Sab Apr 30, 2011 7:30 pm

Senza neanche leggere il contenuto del 3d ho capito che siete una massa di sfigati misogini e repressi. Che vi devo dire? Consolatevi con qualche pecora (alfredo ibba docet), almeno sfogate la vostra frustrazione in qualche modo.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
War's Girl

avatar

Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 09.10.10

MessaggioTitolo: Re: Questione femminile   Sab Apr 30, 2011 7:34 pm

DCE ha scritto:
http://www.nazifemminismo.info
Ah, ah! Ci mancava pure il seguace dei fenomeni da baraccone alias salvatore marino, vedo che il circo è completo. Un'ultima cosa: il nazifemminismo come lo chiamate voi è sacrosanto per delle nullità come voi.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Italicvs

avatar

Messaggi : 371
Data d'iscrizione : 10.09.10
Età : 35
Località : Pescara

MessaggioTitolo: Re: Questione femminile   Sab Apr 30, 2011 10:13 pm

DCE ha scritto:
http://www.nazifemminismo.info
Benvenuto nel forum! Dal tipo di link che hai messo si tratta quasi sicuramente delle idee espresse da quel "tipino" di Salvatore Marino. Cerchiamo di non scadere nella paranoia e in manie di persecuzione, un conto è combattere certo femminismo, un altro è utilizzare certi epiteti come "fascismo rosa", "nazi-femminismo" e altri deliri. Sia chiaro, essendo fieramente eterosessuale amo le donne: la loro sensualità, le loro provocazioni, il loro mistero e il profumo che la loro pelle emana e quindi per queste evidenti ragioni detesto la misoginia così come detesto il femminismo o per lo meno un certo femminismo. Spero di non suscitare ilarità per ciò che ho detto poco prima ma è quello che sento sinceramente. Laughing
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
justicialista

avatar

Messaggi : 189
Data d'iscrizione : 05.12.10

MessaggioTitolo: Re: Questione femminile   Dom Mag 01, 2011 7:42 pm

Don't feed the trolls...o ,per esprimerci nel nostro idioma, : "NON NUTRIAMO I CLONI". Presto moriranno di fame.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
DCE

avatar

Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 09.10.10

MessaggioTitolo: Re: Questione femminile   Mer Mag 04, 2011 9:16 am

Italicvs ha scritto:
DCE ha scritto:
http://www.nazifemminismo.info
Benvenuto nel forum! Dal tipo di link che hai messo si tratta quasi sicuramente delle idee espresse da quel "tipino" di Salvatore Marino. Cerchiamo di non scadere nella paranoia e in manie di persecuzione, un conto è combattere certo femminismo, un altro è utilizzare certi epiteti come "fascismo rosa", "nazi-femminismo" e altri deliri. Sia chiaro, essendo fieramente eterosessuale amo le donne: la loro sensualità, le loro provocazioni, il loro mistero e il profumo che la loro pelle emana e quindi per queste evidenti ragioni detesto la misoginia così come detesto il femminismo o per lo meno un certo femminismo. Spero di non suscitare ilarità per ciò che ho detto poco prima ma è quello che sento sinceramente. Laughing
Ciao Italicvs e grazie per il benvenuto! Very Happy Pure io sono fieramente eterosessuale e per ben noti motivi non posso fare a meno dell'altro sesso però allo stesso tempo metto in guardia gli ingenui sulla natura femminile e quindi satanica della donna. Donne sincere, oneste e pulite sono molto ma molto poche con percentuali attorno lo zero e questo già fa capire come mai la maggiorparte dei matrimoni naufragano. Occhio, se vuoi rimanere in salute rimani scapolo e approfitta delle "delizie fisiche" che ti possono far provare le donne ma non innamorarti mai altrimenti sarebbe la tua fine e diventeresti uno dei tanti "schiavetti senza palle" al servizio femminile.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
War's Girl

avatar

Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 09.10.10

MessaggioTitolo: Re: Questione femminile   Mer Mag 04, 2011 5:49 pm

justicialista ha scritto:
Don't feed the trolls...o ,per esprimerci nel nostro idioma, : "NON NUTRIAMO I CLONI". Presto moriranno di fame.
Sfigato!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
War's Girl

avatar

Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 09.10.10

MessaggioTitolo: Re: Questione femminile   Mer Mag 04, 2011 6:02 pm

DCE ha scritto:
Italicvs ha scritto:
DCE ha scritto:
http://www.nazifemminismo.info
Benvenuto nel forum! Dal tipo di link che hai messo si tratta quasi sicuramente delle idee espresse da quel "tipino" di Salvatore Marino. Cerchiamo di non scadere nella paranoia e in manie di persecuzione, un conto è combattere certo femminismo, un altro è utilizzare certi epiteti come "fascismo rosa", "nazi-femminismo" e altri deliri. Sia chiaro, essendo fieramente eterosessuale amo le donne: la loro sensualità, le loro provocazioni, il loro mistero e il profumo che la loro pelle emana e quindi per queste evidenti ragioni detesto la misoginia così come detesto il femminismo o per lo meno un certo femminismo. Spero di non suscitare ilarità per ciò che ho detto poco prima ma è quello che sento sinceramente. Laughing
Ciao Italicvs e grazie per il benvenuto! Very Happy Pure io sono fieramente eterosessuale e per ben noti motivi non posso fare a meno dell'altro sesso però allo stesso tempo metto in guardia gli ingenui sulla natura femminile e quindi satanica della donna. Donne sincere, oneste e pulite sono molto ma molto poche con percentuali attorno lo zero e questo già fa capire come mai la maggiorparte dei matrimoni naufragano. Occhio, se vuoi rimanere in salute rimani scapolo e approfitta delle "delizie fisiche" che ti possono far provare le donne ma non innamorarti mai altrimenti sarebbe la tua fine e diventeresti uno dei tanti "schiavetti senza palle" al servizio femminile.
Sottomettervi è un dovere morale considerate le cazzate che dite. Siete peggio dei "mocciosi": piagnoni, mammoni, eternamente infantili, ingenui, romantici, idealisti, buonisti, babbei e noi donne dovremmo pure trattarvi bene? Chiedetevi come mai a concludere sono quegli uomini (pochi) chiamati da voi "stronzi"... Cool Per concludere, è stato dimostrato scientificamente che la donna è migliore dell'uomo sotto ogni punto di vista quindi mettevi l'animo in pace e rassegnatevi frustrati che non siete altro.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Compañero

avatar

Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 10.09.10

MessaggioTitolo: Re: Questione femminile   Mer Mag 04, 2011 9:40 pm

Provocatori a parte, penso che questo sia un falso problema. Mi spiego, le donne checchè ne dicano i vari fans di maschio 100% sono esattamente come noi, con i propri sentimenti, le proprie pulsioni e i propri punti di vista. Sono i media a fomentare in realtà solo un attaggiamento, un modo di porsi nei confronti dell'altro sesso in maniera un po' "snob" ma niente di più, parlo per esperienza personale. Quello che invece a me risalta oggigiorno è il diffondersi di un modello di uomo effeminato con atteggiamenti ed esigenze tutte femminili, insomma non ci sono più i maschi rudi e intraprendenti di un tempo ma delle vere e proprie "checche" e questo penso che sia il vero problema
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Fiamma Rossa

avatar

Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 10.09.10

MessaggioTitolo: Re: Questione femminile   Mer Ott 26, 2011 5:05 pm

Ragazzi scusate, ma cosa vi hanno fatto di male le donne? scratch Penso che tra tutti i problemi che ha il nostro paese (precariato cronico, cementificazione selvaggia, inquinamento, mancanza di sovranità, ecc.) quello del femminismo sia proprio l'ultimo dei problemi, non so per voi... Rolling Eyes
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Fiamma Rossa

avatar

Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 10.09.10

MessaggioTitolo: Re: Questione femminile   Mer Ott 26, 2011 5:10 pm

Italicvs ha scritto:
Ottimo 3d! Rispondendo, sì ci sono due modelli di donna che a me disgustano. La donna prostituta e la femminista frustrata misandrica sono le due facce della medaglia di questo mondo senza più regole e senza più valori. Entrambe le categorie di donna citate hanno un solo obiettivo, un solo grande amore, un solo dio ovvero il dio denaro: infatti le prime si concedono ai potenti di turno per avere potere e una vita estremamente agiata, le seconde perchè puntano ai posti di vertice della società e quindi puntano al successo e al potere e quindi al denaro. Poi per carità, chi ha meriti è giusto che occupi il giusto posto che gli compete (sia maschio che donna). Il modello al quale dovremmo rifarci noi Socialisti Nazionalitari dovrebbe essere l'antifemminismo e con antifemminismo intendo appunto il rifiuto dei modelli femminili proposti oggigiorno ovvero quello della donna oggetto da una parte e quello misandrico delle neofemministe dall'altra ma attenzione, rifiuto del femminismo ma non misoginia e cazz**e alla Salvatore Marino.
Se per questo Italicvs esistono anche tanti uomini pronti a rinnegare pure se stessi per il denaro (e ne conosco parecchi credimi), cerchiamo quindi di non generalizzare. Rolling Eyes
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Romanvs

avatar

Messaggi : 105
Data d'iscrizione : 19.09.10

MessaggioTitolo: Re: Questione femminile   Mer Ott 26, 2011 9:14 pm

Fiamma Rossa ha scritto:
Ragazzi scusate, ma cosa vi hanno fatto di male le donne? scratch Penso che tra tutti i problemi che ha il nostro paese (precariato cronico, cementificazione selvaggia, inquinamento, mancanza di sovranità, ecc.) quello del femminismo sia proprio l'ultimo dei problemi, non so per voi... Rolling Eyes
Hai perfettamente ragione Fiamma Rossa, ma in genere gli sfigati (alias "onanisti militanti" Laughing ) preferiscono dedicarsi a "lotte" ( Laughing ) di retroguardia piuttosto che a problematiche serie. Rolling Eyes
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Romanvs

avatar

Messaggi : 105
Data d'iscrizione : 19.09.10

MessaggioTitolo: Re: Questione femminile   Mer Ott 26, 2011 9:16 pm

Compañero ha scritto:
Provocatori a parte, penso che questo sia un falso problema. Mi spiego, le donne checchè ne dicano i vari fans di maschio 100% sono esattamente come noi, con i propri sentimenti, le proprie pulsioni e i propri punti di vista. Sono i media a fomentare in realtà solo un attaggiamento, un modo di porsi nei confronti dell'altro sesso in maniera un po' "snob" ma niente di più, parlo per esperienza personale. Quello che invece a me risalta oggigiorno è il diffondersi di un modello di uomo effeminato con atteggiamenti ed esigenze tutte femminili, insomma non ci sono più i maschi rudi e intraprendenti di un tempo ma delle vere e proprie "checche" e questo penso che sia il vero problema
Per la prima volta ti quoto!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
justicialista

avatar

Messaggi : 189
Data d'iscrizione : 05.12.10

MessaggioTitolo: Re: Questione femminile   Gio Ott 27, 2011 10:18 am

Compañero ha scritto:
Quello che invece a me risalta oggigiorno è il diffondersi di un modello di uomo effeminato con atteggiamenti ed esigenze tutte femminili, insomma non ci sono più i maschi rudi e intraprendenti di un tempo ma delle vere e proprie "checche" e questo penso che sia il vero problema

Quoto. In parole povere i soggetti come romANUS , quelle checche isteriche e nazistoidi solite piagnucolare nei forum altrui e capaci solo di farsi le pippe con le immaginette di Ernst Rohm Very Happy
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
justicialista

avatar

Messaggi : 189
Data d'iscrizione : 05.12.10

MessaggioTitolo: Re: Questione femminile   Gio Ott 27, 2011 10:22 am

Fiamma Rossa ha scritto:
Ragazzi scusate, ma cosa vi hanno fatto di male le donne? scratch Penso che tra tutti i problemi che ha il nostro paese (precariato cronico, cementificazione selvaggia, inquinamento, mancanza di sovranità, ecc.) quello del femminismo sia proprio l'ultimo dei problemi, non so per voi... Rolling Eyes

Prima di tutto benvenuta. Parto con un domanda un po' scontata: vorrei sapere per quale motivo hai scelto questo nickname. Se la fiamma che intendi è quella del MSI, mi spiace tanto, ma qui non c'è spazio per missismi o simili nostalgismi. Nemmeno se dipinti di rosso. Il PSN, e Italicvs te l'avrà spiegato, si richiama ai movimenti socialisti, nazionalitari e anti-imperialisti. NON siamo marxisti, NON siamo liberal-democratici NE' tantomeno fascisti. Non mi pare che qui siano state dimenticate questioni di carattere sociale! Altre threads, infatti, parlano chiaro. GUAI se noi Socialisti Nazionalitari dovessimo anteporre temi come quello in esame alle battaglie per il socialismo e per la liberazione dagli USA . Indubbiamente sono criticabili i paradigmi di donna proposti dalla "destra" e dalla "sinistra": la donna che si vende e la donna che reclama diritti solamente per il proprio genere. A me il femminismo non piace, proprio per niente, ma so bene che le vaccate maschiliste sono parimenti pericolose. Noi Socialisti Nazionalitari accettiamo , senza problema alcuno, la presenza femminile. Altrimenti perchè avremmo scritto in favore di Cristina Kirchner? L'importante, almeno per me, è che le donne si distanzino dai due paradigmi sopracitati e non pretendano di vedere steso il tappeto rosso al loro arrivo. Come gli uomini, anche se in maniera diversa, le donne socialiste e nazionalitarie devono dar prova della loro convinzione e, qualora il PSN prenderà vita concreta, esse dovranno dar prova del loro impegno. Condivisibilissimo anche il tuo discorso sul genere maschile. Gli uomini stronzi e in malafede sono molti...forse troppI! Qui, infatti, nessuno vi sta demonizzando in quanto donne. Quanto espresso da DCE, ma anche da romANVS, non fa testo. Si tratta di forumisti della vecchia politicaonline (Affus, Cammarrone, Neonazionalista, Kommunaktivis ) , cloni nullafacenti che presenziano ore e ore su questo forum con il solo scopo di affossarlo. Ma non ci riusciranno. Su questo puoi stare tranquilla.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Italicvs

avatar

Messaggi : 371
Data d'iscrizione : 10.09.10
Età : 35
Località : Pescara

MessaggioTitolo: Re: Questione femminile   Ven Ott 28, 2011 9:24 am

justicialista ha scritto:
Fiamma Rossa ha scritto:
Ragazzi scusate, ma cosa vi hanno fatto di male le donne? scratch Penso che tra tutti i problemi che ha il nostro paese (precariato cronico, cementificazione selvaggia, inquinamento, mancanza di sovranità, ecc.) quello del femminismo sia proprio l'ultimo dei problemi, non so per voi... Rolling Eyes

Prima di tutto benvenuta. Parto con un domanda un po' scontata: vorrei sapere per quale motivo hai scelto questo nickname. Se la fiamma che intendi è quella del MSI, mi spiace tanto, ma qui non c'è spazio per missismi o simili nostalgismi. Nemmeno se dipinti di rosso. Il PSN, e Italicvs te l'avrà spiegato, si richiama ai movimenti socialisti, nazionalitari e anti-imperialisti. NON siamo marxisti, NON siamo liberal-democratici NE' tantomeno fascisti. Non mi pare che qui siano state dimenticate questioni di carattere sociale! Altre threads, infatti, parlano chiaro. GUAI se noi Socialisti Nazionalitari dovessimo anteporre temi come quello in esame alle battaglie per il socialismo e per la liberazione dagli USA . Indubbiamente sono criticabili i paradigmi di donna proposti dalla "destra" e dalla "sinistra": la donna che si vende e la donna che reclama diritti solamente per il proprio genere. A me il femminismo non piace, proprio per niente, ma so bene che le vaccate maschiliste sono parimenti pericolose. Noi Socialisti Nazionalitari accettiamo , senza problema alcuno, la presenza femminile. Altrimenti perchè avremmo scritto in favore di Cristina Kirchner? L'importante, almeno per me, è che le donne si distanzino dai due paradigmi sopracitati e non pretendano di vedere steso il tappeto rosso al loro arrivo. Come gli uomini, anche se in maniera diversa, le donne socialiste e nazionalitarie devono dar prova della loro convinzione e, qualora il PSN prenderà vita concreta, esse dovranno dar prova del loro impegno. Condivisibilissimo anche il tuo discorso sul genere maschile. Gli uomini stronzi e in malafede sono molti...forse troppI! Qui, infatti, nessuno vi sta demonizzando in quanto donne. Quanto espresso da DCE, ma anche da romANVS, non fa testo. Si tratta di forumisti della vecchia politicaonline (Affus, Cammarrone, Neonazionalista, Kommunaktivis ) , cloni nullafacenti che presenziano ore e ore su questo forum con il solo scopo di affossarlo. Ma non ci riusciranno. Su questo puoi stare tranquilla.
Justicialista garantisco io per Fiamma Rossa! Very Happy E' dei nostri, non preoccuparti. Wink
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Questione femminile   

Tornare in alto Andare in basso
 
Questione femminile
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Nazionalsocialismo :: Politica Nazionale :: Politica Internazionale :: Cronaca e Politiche Sociali :: La Piazzetta-
Andare verso: