Nazionalbolscevismo

PATRIA POPOLO RIVOLUZIONE SOCIALISMO LIBERTA' ECOLOGIA DECRESCITA NATURA


    Immigrazione

    Condividi
    avatar
    justicialista

    Messaggi : 189
    Data d'iscrizione : 05.12.10

    Immigrazione

    Messaggio  justicialista il Mar Apr 12, 2011 1:20 pm

    Di fronte agli incessanti flussi migratori che colpiscono Lampedusa (e che presto si espanderanno sul terriorio nazionale), quale atteggiamento dovrebbe prendere l'Italia?

    Io, purtroppo, posso solo esprimermi tramite ricette: "accoglienza ma rispetto ferreo della legalità". Eppure mi rendo conto che la realtà è ben più complessa.

    L'accusa che viene mossa da alcuni politici ed opinionisti ai migranti è la seguente: i libici sarebbero dei "perseguitati politici" mentre i tunisini dei emplici clandestini.

    Ditemi voi cosa ne pensate.
    avatar
    Nihil 1.1

    Messaggi : 30
    Data d'iscrizione : 19.03.11

    Re: Immigrazione

    Messaggio  Nihil 1.1 il Lun Apr 18, 2011 9:51 am

    Nemmeno io ho una posizione definita. Qui parliamo di migrazioni di massa in un lasso troppo breve per impostare una qualsiasi politica dell'accoglienza: 20.000 tunisini arrivati in poche settimane richiedono risorse enormi per essere sistemati e integrati, bisogna trovargli alloggi dignitosi e lavoro perché non delinquano, fare un serio lavoro di snellimento burocratico perché i permessi di ricongiungimento familiare sia rapidi, per evitare che in assenza di mogli e figli questi ragazzi abituati ad una vita sessuale regolare non si sfoghino in altra maniera, argomento di cui non si parla mai ma che non è di poco conto, perché con l'immigrazione di massa aumentano in maniera proporzionale i reati di violenza sessuale. Bisognerebbe fare un'opera seria di valutazione di possibilità e risorse, partendo dal sacrosanto principio (che non è xenefobo ne razzista, ma solo di buon senso) che si distribuisce prima ai cittadini italiani e poi agli altri.


    avatar
    justicialista

    Messaggi : 189
    Data d'iscrizione : 05.12.10

    Re: Immigrazione

    Messaggio  justicialista il Mer Apr 20, 2011 1:55 pm

    E' veramente difficile esprimersi con chiarezza su questo argomento. Tuttavia mi ritrovo nelle posizioni espresse da Nihil che, in un certo modo, riecheggiano il mio semplicistico ma efficace motto in materia: "né buonismo, né xenofobia".
    avatar
    Italicvs

    Messaggi : 371
    Data d'iscrizione : 10.09.10
    Età : 36
    Località : Pescara

    Re: Immigrazione

    Messaggio  Italicvs il Mer Apr 20, 2011 2:54 pm

    Mi pare d'essermi già espresso su questo tema in un altro 3d comunque la mia opinione resta sempre la stessa ovvero favorevole ad una immigrazione controllata purchè resti ben presente e chiaro il concetto del "padroni a casa nostra". Chi si integra rispettando i nostri usi e i nostri costumi contribuendo al miglioramento della mia Nazione non vedo motivo di allontanarlo, ben diverso il caso di quelli che non vogliono integrarsi e pretendono di comandare su una Nazione che non gli appartiene. In sintesi: Né Buonismo Né Razzismo, bisogna mantenere una posizione "terza" rispetto l'intolleranza razzista e xenefoba della destra radicale da una parte e il buonismo "radical-chic" della sinistra radicale dall'altra.
    avatar
    Praedur

    Messaggi : 37
    Data d'iscrizione : 13.09.10

    Re: Immigrazione

    Messaggio  Praedur il Mer Apr 27, 2011 11:00 pm

    justicialista ha scritto:Di fronte agli incessanti flussi migratori che colpiscono Lampedusa (e che presto si espanderanno sul terriorio nazionale), quale atteggiamento dovrebbe prendere l'Italia?

    Io, purtroppo, posso solo esprimermi tramite ricette: "accoglienza ma rispetto ferreo della legalità". Eppure mi rendo conto che la realtà è ben più complessa.

    L'accusa che viene mossa da alcuni politici ed opinionisti ai migranti è la seguente: i libici sarebbero dei "perseguitati politici" mentre i tunisini dei emplici clandestini.

    Ditemi voi cosa ne pensate.
    Ammetto che il problema esiste e non può essere ignorato ma quello che a me preme maggiormente in questo momento è riconquistare la Sovranità Nazionale del nostro paese e tutto questo si ottiene: 1)smantellando tutte le basi usa presenti nel nostro territorio nazionale, 2)uscendo dalla nato, 3)lottando senza quartiere contro la criminalità organizzata e 4)ridimensionando il potere di confindustria e clero.
    Per il resto mi sento di condividere l'opinione di Italicvs ovvero né razzismo né buonismo.
    avatar
    Ardito

    Messaggi : 13
    Data d'iscrizione : 11.09.10

    Re: Immigrazione

    Messaggio  Ardito il Gio Ott 06, 2011 8:01 pm

    justicialista ha scritto:Di fronte agli incessanti flussi migratori che colpiscono Lampedusa (e che presto si espanderanno sul terriorio nazionale), quale atteggiamento dovrebbe prendere l'Italia?

    Io, purtroppo, posso solo esprimermi tramite ricette: "accoglienza ma rispetto ferreo della legalità". Eppure mi rendo conto che la realtà è ben più complessa.

    L'accusa che viene mossa da alcuni politici ed opinionisti ai migranti è la seguente: i libici sarebbero dei "perseguitati politici" mentre i tunisini dei emplici clandestini.

    Ditemi voi cosa ne pensate.
    Mia personale opinione: blocco dell'immigrazione regolare e non per poi procedere ad un umano rimpatrio. Già molti nostri connazionali sono delinquenti non abbiamo bisogno di importarne altri oltretutto rubano il lavoro agli Italiani e per me questo resta inaccettabile.
    avatar
    Ardito

    Messaggi : 13
    Data d'iscrizione : 11.09.10

    Re: Immigrazione

    Messaggio  Ardito il Gio Ott 06, 2011 8:03 pm

    justicialista ha scritto:E' veramente difficile esprimersi con chiarezza su questo argomento. Tuttavia mi ritrovo nelle posizioni espresse da Nihil che, in un certo modo, riecheggiano il mio semplicistico ma efficace motto in materia: "né buonismo, né xenofobia".
    Personalmente mi reputo xenofobo cosa ben diversa dall'essere razzista e non ci vedo nulla di male.
    avatar
    Italicvs

    Messaggi : 371
    Data d'iscrizione : 10.09.10
    Età : 36
    Località : Pescara

    Re: Immigrazione

    Messaggio  Italicvs il Ven Ott 07, 2011 12:20 pm

    Ardito ha scritto:
    justicialista ha scritto:Di fronte agli incessanti flussi migratori che colpiscono Lampedusa (e che presto si espanderanno sul terriorio nazionale), quale atteggiamento dovrebbe prendere l'Italia?

    Io, purtroppo, posso solo esprimermi tramite ricette: "accoglienza ma rispetto ferreo della legalità". Eppure mi rendo conto che la realtà è ben più complessa.

    L'accusa che viene mossa da alcuni politici ed opinionisti ai migranti è la seguente: i libici sarebbero dei "perseguitati politici" mentre i tunisini dei emplici clandestini.

    Ditemi voi cosa ne pensate.
    Mia personale opinione: blocco dell'immigrazione regolare e non per poi procedere ad un umano rimpatrio. Già molti nostri connazionali sono delinquenti non abbiamo bisogno di importarne altri oltretutto rubano il lavoro agli Italiani e per me questo resta inaccettabile.
    Il blocco totale dell'immigrazione caro Ardito è utopia pura e la si può ottenere solo creando uno "stato fortino" totalmente chiuso e impenetrabile e questo piacerebbe a ben pochi.
    avatar
    Italicvs

    Messaggi : 371
    Data d'iscrizione : 10.09.10
    Età : 36
    Località : Pescara

    Re: Immigrazione

    Messaggio  Italicvs il Ven Ott 07, 2011 12:31 pm

    Ardito ha scritto:
    justicialista ha scritto:E' veramente difficile esprimersi con chiarezza su questo argomento. Tuttavia mi ritrovo nelle posizioni espresse da Nihil che, in un certo modo, riecheggiano il mio semplicistico ma efficace motto in materia: "né buonismo, né xenofobia".
    Personalmente mi reputo xenofobo cosa ben diversa dall'essere razzista e non ci vedo nulla di male.
    Shocked Beh, oddio... So che xenofobia (paura della straniero) è cosa ben diversa dal razzismo però rappresenta comunque un modo di affrontare il problema dell'immigrazione becero tipico di partiti come la lega nord. Ti confesso che a volte quando sono incaz**** pure io tendo a diventare xenofobo Laughing anche se so bene che non è un modo serio di affrontare il problema. La mia posizione, ribadisco, è la seguente: né razzismo (e xenofobia) né buonismo.
    avatar
    Antagonista

    Messaggi : 45
    Data d'iscrizione : 10.09.10

    Re: Immigrazione

    Messaggio  Antagonista il Ven Ott 14, 2011 11:09 pm

    Ardito ha scritto:
    justicialista ha scritto:Di fronte agli incessanti flussi migratori che colpiscono Lampedusa (e che presto si espanderanno sul terriorio nazionale), quale atteggiamento dovrebbe prendere l'Italia?

    Io, purtroppo, posso solo esprimermi tramite ricette: "accoglienza ma rispetto ferreo della legalità". Eppure mi rendo conto che la realtà è ben più complessa.

    L'accusa che viene mossa da alcuni politici ed opinionisti ai migranti è la seguente: i libici sarebbero dei "perseguitati politici" mentre i tunisini dei emplici clandestini.

    Ditemi voi cosa ne pensate.
    Mia personale opinione: blocco dell'immigrazione regolare e non per poi procedere ad un umano rimpatrio. Già molti nostri connazionali sono delinquenti non abbiamo bisogno di importarne altri oltretutto rubano il lavoro agli Italiani e per me questo resta inaccettabile.
    Posizione che potrebbe andare bene per un militante di forza nuova... Rolling Eyes ma noi siamo altro e non possiamo proporre idee fallimentari. Come dice giustamente Italicvs per il blocco totale dell'immigrazione si dovrebbe creare uno "stato fortino" totalmente chiuso e impenetrabile (stile urss e ddr per intenderci). L'unica soluzione è: punire ed espellere chi delinque, ma valorizzare tutte quelle persone che contribuiscono al benessere della nostra nazione.

    Contenuto sponsorizzato

    Re: Immigrazione

    Messaggio  Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Dom Ago 19, 2018 11:11 pm