Nazionalbolscevismo

PATRIA POPOLO RIVOLUZIONE SOCIALISMO LIBERTA' ECOLOGIA DECRESCITA NATURA


    Il guasto cibernetico dello spettacolo

    Condividi
    avatar
    Chavista

    Messaggi : 66
    Data d'iscrizione : 26.12.10

    Il guasto cibernetico dello spettacolo

    Messaggio  Chavista il Dom Gen 19, 2014 6:14 pm

    Tutto è cominciato nella totalità cacofonica della narrazione dell'archetipo dell'ingegnere complessato da manie stravaganti compulsive astiose e perverse. La giusta quadratura del cerchio aveva ottenuto un diametro impreciso ed obliquo con relativa circonferenza con scappellamento a sinistra. Capire questo semplice concetto non è semplice perchè siamo marci dentro, non sappiamo fare un cazzo e soffriamo un po' tutti di manie autolesioniste esibizioniste sociocompulsive. Sapere il perchè di questo triste e tragico momento di apatia complessa e caotica non ci servirà a nulla se non piombare in questo vortice che a lungo andare procurerà un guasto cibernetico dello spettacolo che andremo a costruire, in teoria non spiegabile ma in pratica sì. Il cervellotico non ci aiuterà ad evadere ma complicherà le cose facendoci ritornare in uno stato pre-adolescenziale istrionico con venature "naif" e sesquipedali.
    avatar
    Fascio&Martello

    Messaggi : 6
    Data d'iscrizione : 28.02.13

    Re: Il guasto cibernetico dello spettacolo

    Messaggio  Fascio&Martello il Dom Gen 19, 2014 6:23 pm

    Chavista ha scritto:Tutto è cominciato nella totalità cacofonica della narrazione dell'archetipo dell'ingegnere complessato da manie stravaganti compulsive astiose e perverse. La giusta quadratura del cerchio aveva ottenuto un diametro impreciso ed obliquo con relativa circonferenza con scappellamento a sinistra. Capire questo semplice concetto non è semplice perchè siamo marci dentro, non sappiamo fare un cazzo e soffriamo un po' tutti di manie autolesioniste esibizioniste sociocompulsive. Sapere il perchè di questo triste e tragico momento di apatia complessa e caotica non ci servirà a nulla se non piombare in questo vortice che a lungo andare procurerà un guasto cibernetico dello spettacolo che andremo a costruire, in teoria non spiegabile ma in pratica sì. Il cervellotico non ci aiuterà ad evadere ma complicherà le cose facendoci ritornare in uno stato pre-adolescenziale istrionico con venature "naif" e sesquipedali.
    Tu sei fuori come un balcone.  Rolling Eyes  Ma vatti a curare pirla!
    avatar
    Chavista

    Messaggi : 66
    Data d'iscrizione : 26.12.10

    Re: Il guasto cibernetico dello spettacolo

    Messaggio  Chavista il Dom Gen 19, 2014 6:25 pm

    Disfonia dell'archetipo, puntualizzazione basica in vitro.
    avatar
    Fascio&Martello

    Messaggi : 6
    Data d'iscrizione : 28.02.13

    Re: Il guasto cibernetico dello spettacolo

    Messaggio  Fascio&Martello il Dom Gen 19, 2014 7:06 pm

    Crepa minorato mentale!
    avatar
    Chavista

    Messaggi : 66
    Data d'iscrizione : 26.12.10

    Re: Il guasto cibernetico dello spettacolo

    Messaggio  Chavista il Dom Gen 19, 2014 7:17 pm

    Tunz! Tunz! Tunz! Tunz! Tunz! Tunz! Tunz! Tunz! Tunz! Tunz! Tunz! Tunz! Tunz! Tunz!
    avatar
    Fascio&Martello

    Messaggi : 6
    Data d'iscrizione : 28.02.13

    Re: Il guasto cibernetico dello spettacolo

    Messaggio  Fascio&Martello il Dom Gen 19, 2014 7:22 pm

    Quale gusto proverai nel renderti ridicolo solo te lo sai.  Rolling Eyes 
    avatar
    Chavista

    Messaggi : 66
    Data d'iscrizione : 26.12.10

    Re: Il guasto cibernetico dello spettacolo

    Messaggio  Chavista il Dom Gen 19, 2014 7:26 pm

    Altro che "Fascio&Martello, tu al massimo sei "Fascio&Menestrello"...  Rolling Eyes 
    avatar
    Fascio&Martello

    Messaggi : 6
    Data d'iscrizione : 28.02.13

    Re: Il guasto cibernetico dello spettacolo

    Messaggio  Fascio&Martello il Dom Gen 19, 2014 7:29 pm

    Potrei pure uccidere se servisse a liberarmi da questa piaga!
    avatar
    Octopus

    Messaggi : 49
    Data d'iscrizione : 15.10.11
    Età : 37
    Località : Napoletano a Roma

    Re: Il guasto cibernetico dello spettacolo

    Messaggio  Octopus il Dom Gen 19, 2014 7:40 pm

    Chavista ha scritto:Tutto è cominciato nella totalità cacofonica della narrazione dell'archetipo dell'ingegnere complessato da manie stravaganti compulsive astiose e perverse. La giusta quadratura del cerchio aveva ottenuto un diametro impreciso ed obliquo con relativa circonferenza con scappellamento a sinistra. Capire questo semplice concetto non è semplice perchè siamo marci dentro, non sappiamo fare un cazzo e soffriamo un po' tutti di manie autolesioniste esibizioniste sociocompulsive. Sapere il perchè di questo triste e tragico momento di apatia complessa e caotica non ci servirà a nulla se non piombare in questo vortice che a lungo andare procurerà un guasto cibernetico dello spettacolo che andremo a costruire, in teoria non spiegabile ma in pratica sì. Il cervellotico non ci aiuterà ad evadere ma complicherà le cose facendoci ritornare in uno stato pre-adolescenziale istrionico con venature "naif" e sesquipedali.
    Tutto giusto Chavista! Cosa dire poi del tessuto connettivo dello stress causato da ipercontrollo dell'ordine sociale basato sulla gerarchia e delle caste indiane? Ci sarebbe da parlarne per ore ed ore tuttavia possiamo limitarci ad alcune considerazioni: 1) Il seme sociale dell'odio è ormai avariato e ormai sà di vecchio 2) La complessità del rapporto stipulato dal contratto di un notaio può avere valore legale ma non sociale e questo genera ribellione 3)Il ribaltone conclamato dall'accordo di forze oscure e massoniche non può che portare al disordine prospettato proprio da queste e quindi distruggere il Popolo alla mercè di loschi individui.
    avatar
    ULTIMA LEGIONE

    Messaggi : 25
    Data d'iscrizione : 14.05.11

    Re: Il guasto cibernetico dello spettacolo

    Messaggio  ULTIMA LEGIONE il Dom Gen 19, 2014 8:22 pm

    Chavista ha scritto:Tutto è cominciato nella totalità cacofonica della narrazione dell'archetipo dell'ingegnere complessato da manie stravaganti compulsive astiose e perverse. La giusta quadratura del cerchio aveva ottenuto un diametro impreciso ed obliquo con relativa circonferenza con scappellamento a sinistra. Capire questo semplice concetto non è semplice perchè siamo marci dentro, non sappiamo fare un cazzo e soffriamo un po' tutti di manie autolesioniste esibizioniste sociocompulsive. Sapere il perchè di questo triste e tragico momento di apatia complessa e caotica non ci servirà a nulla se non piombare in questo vortice che a lungo andare procurerà un guasto cibernetico dello spettacolo che andremo a costruire, in teoria non spiegabile ma in pratica sì. Il cervellotico non ci aiuterà ad evadere ma complicherà le cose facendoci ritornare in uno stato pre-adolescenziale istrionico con venature "naif" e sesquipedali.
    Approvo!
    avatar
    Chavista

    Messaggi : 66
    Data d'iscrizione : 26.12.10

    Re: Il guasto cibernetico dello spettacolo

    Messaggio  Chavista il Dom Gen 19, 2014 8:38 pm

    Octopus ha scritto:
    Chavista ha scritto:Tutto è cominciato nella totalità cacofonica della narrazione dell'archetipo dell'ingegnere complessato da manie stravaganti compulsive astiose e perverse. La giusta quadratura del cerchio aveva ottenuto un diametro impreciso ed obliquo con relativa circonferenza con scappellamento a sinistra. Capire questo semplice concetto non è semplice perchè siamo marci dentro, non sappiamo fare un cazzo e soffriamo un po' tutti di manie autolesioniste esibizioniste sociocompulsive. Sapere il perchè di questo triste e tragico momento di apatia complessa e caotica non ci servirà a nulla se non piombare in questo vortice che a lungo andare procurerà un guasto cibernetico dello spettacolo che andremo a costruire, in teoria non spiegabile ma in pratica sì. Il cervellotico non ci aiuterà ad evadere ma complicherà le cose facendoci ritornare in uno stato pre-adolescenziale istrionico con venature "naif" e sesquipedali.
    Tutto giusto Chavista! Cosa dire poi del tessuto connettivo dello stress causato da ipercontrollo dell'ordine sociale basato sulla gerarchia e delle caste indiane? Ci sarebbe da parlarne per ore ed ore tuttavia possiamo limitarci ad alcune considerazioni: 1) Il seme sociale dell'odio è ormai avariato e ormai sà di vecchio 2) La complessità del rapporto stipulato dal contratto di un notaio può avere valore legale ma non sociale e questo genera ribellione 3)Il ribaltone conclamato dall'accordo di forze oscure e massoniche non può che portare al disordine prospettato proprio da queste e quindi distruggere il Popolo alla mercè di loschi individui.
    Irrigidimento dei costumi e degli stereotipi, coplessità degli attriti. Come spiegarlo altrimenti? La narrazione prosaica sottoposta ad ispezioni di intellettuali "radicalchich" non porterà da nessuna parte se non allontanare il Popolo dalla "Res Publica". Cosa dire infatti dello stato avanzato di decadimento strutturale delle impalcature ornamentali? Una logica schiacciante di grande fervore eroico e nazionalistico cagionevole di brutte connessioni causate da cambiamenti di personalità elevate e aristocratiche. Essere narcisisti assume nell'immediato un aspetto duplice: da un lato possiamo usufruire di un aiuto disinteressato che provoca rabbia e invidia dall'altro "castriamo" le differenze in nome di un appiattimento ingiusto e confusionario che non può che portare caos.
    avatar
    Octopus

    Messaggi : 49
    Data d'iscrizione : 15.10.11
    Età : 37
    Località : Napoletano a Roma

    Re: Il guasto cibernetico dello spettacolo

    Messaggio  Octopus il Dom Gen 19, 2014 8:44 pm

    Chavista ha scritto:
    Octopus ha scritto:
    Chavista ha scritto:Tutto è cominciato nella totalità cacofonica della narrazione dell'archetipo dell'ingegnere complessato da manie stravaganti compulsive astiose e perverse. La giusta quadratura del cerchio aveva ottenuto un diametro impreciso ed obliquo con relativa circonferenza con scappellamento a sinistra. Capire questo semplice concetto non è semplice perchè siamo marci dentro, non sappiamo fare un cazzo e soffriamo un po' tutti di manie autolesioniste esibizioniste sociocompulsive. Sapere il perchè di questo triste e tragico momento di apatia complessa e caotica non ci servirà a nulla se non piombare in questo vortice che a lungo andare procurerà un guasto cibernetico dello spettacolo che andremo a costruire, in teoria non spiegabile ma in pratica sì. Il cervellotico non ci aiuterà ad evadere ma complicherà le cose facendoci ritornare in uno stato pre-adolescenziale istrionico con venature "naif" e sesquipedali.
    Tutto giusto Chavista! Cosa dire poi del tessuto connettivo dello stress causato da ipercontrollo dell'ordine sociale basato sulla gerarchia e delle caste indiane? Ci sarebbe da parlarne per ore ed ore tuttavia possiamo limitarci ad alcune considerazioni: 1) Il seme sociale dell'odio è ormai avariato e ormai sà di vecchio 2) La complessità del rapporto stipulato dal contratto di un notaio può avere valore legale ma non sociale e questo genera ribellione 3)Il ribaltone conclamato dall'accordo di forze oscure e massoniche non può che portare al disordine prospettato proprio da queste e quindi distruggere il Popolo alla mercè di loschi individui.
    Irrigidimento dei costumi e degli stereotipi, coplessità degli attriti. Come spiegarlo altrimenti? La narrazione prosaica sottoposta ad ispezioni di intellettuali "radicalchich" non porterà da nessuna parte se non allontanare il Popolo dalla "Res Publica". Cosa dire infatti dello stato avanzato di decadimento strutturale delle impalcature ornamentali? Una logica schiacciante di grande fervore eroico e nazionalistico cagionevole di brutte connessioni causate da cambiamenti di personalità elevate e aristocratiche. Essere narcisisti assume nell'immediato un aspetto duplice: da un lato possiamo usufruire di un aiuto disinteressato che provoca rabbia e invidia dall'altro "castriamo" le differenze in nome di un appiattimento ingiusto e confusionario che non può che portare caos.
    Bisogna però essere più pratici e pensare bene alle cause di questo putiferio. La parola porta conseguenza e la conseguenza può sfociare in una guerra se gli intenti della parola sono offensivi e peccaminosi. La ricerca metodologica avanzata non può che influire positivamente sugli esiti finali, saremmo sciocchi a non considerarlo. Osservare una situazione può essere divertente, piacevole e perverso dipende sempre dal punto di vista ricordiamocelo.

    Contenuto sponsorizzato

    Re: Il guasto cibernetico dello spettacolo

    Messaggio  Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Sab Feb 24, 2018 9:44 pm