Nazionalbolscevismo

PATRIA POPOLO RIVOLUZIONE SOCIALISMO LIBERTA' ECOLOGIA DECRESCITA NATURA


    Rossobrunismo?

    Condividi
    avatar
    Italicvs

    Messaggi : 371
    Data d'iscrizione : 10.09.10
    Età : 35
    Località : Pescara

    Rossobrunismo?

    Messaggio  Italicvs il Ven Mag 25, 2012 3:43 pm

    http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=43328

    Cosa ne pensate di questo interessante articolo? Possiamo ricavare qualche insegnamento utile per noi Socialisti Nazionalitari?
    avatar
    rossolittore

    Messaggi : 65
    Data d'iscrizione : 03.10.10

    Re: Rossobrunismo?

    Messaggio  rossolittore il Sab Mag 26, 2012 9:41 am

    Italicvs ha scritto:http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=43328

    Cosa ne pensate di questo interessante articolo? Possiamo ricavare qualche insegnamento utile per noi Socialisti Nazionalitari?
    Ottimo articolo! Viene finalmente spiegato in chiare note che il Rossobruno non è altro che il Fascismo di Sinistra e non quegli strani ibridi "nazi-comunisti" che vanno tanto di moda in Russia dove vengono mescolate idee di destra radicale con quelle del comunismo stalinista, almeno è stata fatta chiarezza una volta per tutte. Interessanti comunque anche i Comunitaristi che vengono citati nell'articolo, secondo me sono tutte persone con le quali confrontarsi.
    avatar
    Italicvs

    Messaggi : 371
    Data d'iscrizione : 10.09.10
    Età : 35
    Località : Pescara

    Re: Rossobrunismo?

    Messaggio  Italicvs il Dom Mag 27, 2012 10:22 pm

    rossolittore ha scritto:
    Italicvs ha scritto:http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=43328

    Cosa ne pensate di questo interessante articolo? Possiamo ricavare qualche insegnamento utile per noi Socialisti Nazionalitari?
    Ottimo articolo! Viene finalmente spiegato in chiare note che il Rossobruno non è altro che il Fascismo di Sinistra e non quegli strani ibridi "nazi-comunisti" che vanno tanto di moda in Russia dove vengono mescolate idee di destra radicale con quelle del comunismo stalinista, almeno è stata fatta chiarezza una volta per tutte. Interessanti comunque anche i Comunitaristi che vengono citati nell'articolo, secondo me sono tutte persone con le quali confrontarsi.
    Ottima precisazione rossolittore! Un conto sono i "fascisti di sinistra" con i quali è possibile andare d'accordo su molti punti, un altro sono i gruppi nazbol. Questi "comunitaristi" di cui parla l'articolo dovrebbero essere i militanti di Movimento Zero infatti l'articolo che ho postato è stato messo pure sul loro sito.
    avatar
    Praedur

    Messaggi : 37
    Data d'iscrizione : 13.09.10

    Re: Rossobrunismo?

    Messaggio  Praedur il Mar Giu 12, 2012 9:49 am

    Il "rossobrunismo" non è altro che la solita destra radicale "tinta di rosso" per rendersi appetibile agli occhi degli sprovveduti. La loro scelta di opporsi al becero destrume è solo tattica e non ideologica quindi non fatevi fregare.

    PS: I reali "rossobruni" come il sottoscritto hanno preso atto del fallimento del fascismo e se ne sono allontanati, coloro che si considerano ancora oggi "fascisti rossi" sono fascisti a tutto tondo (definiti anche duri e puri) e non rinnegano niente del fascismo diciannovista, il fascismo regime, le leggi razziali e la RSI.
    Ripeto, la solita DR e nient'altro, altro che fascismo rosso... Rolling Eyes
    avatar
    GhibellinoEuropeo

    Messaggi : 23
    Data d'iscrizione : 03.03.12

    Re: Rossobrunismo?

    Messaggio  GhibellinoEuropeo il Lun Lug 02, 2012 11:01 pm

    Praedur ha scritto:Il "rossobrunismo" non è altro che la solita destra radicale "tinta di rosso" per rendersi appetibile agli occhi degli sprovveduti. La loro scelta di opporsi al becero destrume è solo tattica e non ideologica quindi non fatevi fregare.

    PS: I reali "rossobruni" come il sottoscritto hanno preso atto del fallimento del fascismo e se ne sono allontanati, coloro che si considerano ancora oggi "fascisti rossi" sono fascisti a tutto tondo (definiti anche duri e puri) e non rinnegano niente del fascismo diciannovista, il fascismo regime, le leggi razziali e la RSI.
    Ripeto, la solita DR e nient'altro, altro che fascismo rosso... Rolling Eyes

    bounce
    avatar
    Romanvs

    Messaggi : 105
    Data d'iscrizione : 19.09.10

    Re: Rossobrunismo?

    Messaggio  Romanvs il Lun Lug 09, 2012 3:56 pm

    Praedur ha scritto:Il "rossobrunismo" non è altro che la solita destra radicale "tinta di rosso" per rendersi appetibile agli occhi degli sprovveduti. La loro scelta di opporsi al becero destrume è solo tattica e non ideologica quindi non fatevi fregare.

    PS: I reali "rossobruni" come il sottoscritto hanno preso atto del fallimento del fascismo e se ne sono allontanati, coloro che si considerano ancora oggi "fascisti rossi" sono fascisti a tutto tondo (definiti anche duri e puri) e non rinnegano niente del fascismo diciannovista, il fascismo regime, le leggi razziali e la RSI.
    Ripeto, la solita DR e nient'altro, altro che fascismo rosso... Rolling Eyes
    A parte i soliti luoghi comuni sui "fascistoni cattivi" mi spieghi cos'avrebbe di destroide il "rossobrunismo"? Oppure pensi che chiunque non sposi l'ortodossia marxista sia comunque un destroide? Perchè se parti da questo presupposto pure gli anarchici o i comunisti "bakuniniani" sarebbero "destroidi"... Laughing
    avatar
    Italicvs

    Messaggi : 371
    Data d'iscrizione : 10.09.10
    Età : 35
    Località : Pescara

    Re: Rossobrunismo?

    Messaggio  Italicvs il Ven Lug 13, 2012 8:12 am

    Praedur ha scritto:Il "rossobrunismo" non è altro che la solita destra radicale "tinta di rosso" per rendersi appetibile agli occhi degli sprovveduti. La loro scelta di opporsi al becero destrume è solo tattica e non ideologica quindi non fatevi fregare.

    PS: I reali "rossobruni" come il sottoscritto hanno preso atto del fallimento del fascismo e se ne sono allontanati, coloro che si considerano ancora oggi "fascisti rossi" sono fascisti a tutto tondo (definiti anche duri e puri) e non rinnegano niente del fascismo diciannovista, il fascismo regime, le leggi razziali e la RSI.
    Ripeto, la solita DR e nient'altro, altro che fascismo rosso... Rolling Eyes
    Caro Praedur, le nostre origini sono ben chiare e abbiamo una nostra storia, però ripeto qua si tratta di intraprendere dei rapporti con formazioni affini, affini capisci? E non uguali. Rolling Eyes Personalmente condivido molto se non tutto di quel fascismo sansepolcrista antiborghese e anticapitalista che si caratterizzò nel '19 e se qualche movimento politico rivendica quell'esperienza non può che farmi piacere. Wink
    avatar
    Digos

    Messaggi : 12
    Data d'iscrizione : 09.10.10

    Re: Rossobrunismo?

    Messaggio  Digos il Ven Set 14, 2012 2:13 pm

    I cosiddetti "fascisti rossi" non sono altro che comunisti mancati. Andassero da diliberto, scommetto che si sentirebbero a casa.
    avatar
    NazKol

    Messaggi : 16
    Data d'iscrizione : 10.09.10

    Re: Rossobrunismo?

    Messaggio  NazKol il Lun Ott 15, 2012 12:52 pm

    Digos ha scritto:I cosiddetti "fascisti rossi" non sono altro che comunisti mancati. Andassero da diliberto, scommetto che si sentirebbero a casa.
    I cosiddetti "fascisti rossi" non sono altro che degli infiltrati nel movimento Socialista quindi tutta robaccia di voi padroni.
    avatar
    Fiamma Rossa

    Messaggi : 20
    Data d'iscrizione : 10.09.10

    Re: Rossobrunismo?

    Messaggio  Fiamma Rossa il Mar Ott 30, 2012 11:51 pm

    Italicvs ha scritto:http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=43328

    Cosa ne pensate di questo interessante articolo? Possiamo ricavare qualche insegnamento utile per noi Socialisti Nazionalitari?
    L'unico interesse, almeno per me, può essere solo culturale. Rivalutare il cosiddetto "fascismo rosso" serve per farci apprezzare quella sorta di socialismo libertario e patriottico in cui credevano alcuni fascisti sconfessati però dalla linea reazionaria del regime. A livello politico secondo me rimanere in un partito reazionario pur essendo la negazione della reazione vuol dire essere folli o masochisti. Questo coraggio è mancato ai fascisti rossi: rompere con il regime e passare con l'opposizione.
    avatar
    Italicvs

    Messaggi : 371
    Data d'iscrizione : 10.09.10
    Età : 35
    Località : Pescara

    Re: Rossobrunismo?

    Messaggio  Italicvs il Mar Nov 13, 2012 12:50 pm

    Fiamma Rossa ha scritto:
    Italicvs ha scritto:http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=43328

    Cosa ne pensate di questo interessante articolo? Possiamo ricavare qualche insegnamento utile per noi Socialisti Nazionalitari?
    L'unico interesse, almeno per me, può essere solo culturale. Rivalutare il cosiddetto "fascismo rosso" serve per farci apprezzare quella sorta di socialismo libertario e patriottico in cui credevano alcuni fascisti sconfessati però dalla linea reazionaria del regime. A livello politico secondo me rimanere in un partito reazionario pur essendo la negazione della reazione vuol dire essere folli o masochisti. Questo coraggio è mancato ai fascisti rossi: rompere con il regime e passare con l'opposizione.
    E pensare che scrivevi anche cose interessanti...Che delusione Fiamma Rossa! Rolling Eyes
    avatar
    Compañero

    Messaggi : 158
    Data d'iscrizione : 10.09.10

    Re: Rossobrunismo?

    Messaggio  Compañero il Lun Mar 04, 2013 11:01 am

    Il cosiddetto "rossobrunismo" è la strada più veloce e rapida per cadere nel "limbo" della marginalità politica, in sintesi non è la soluzione ma il problema
    avatar
    Antagonista

    Messaggi : 45
    Data d'iscrizione : 10.09.10

    Re: Rossobrunismo?

    Messaggio  Antagonista il Lun Ott 09, 2017 4:02 pm

    Italicvs ha scritto:http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=43328

    Cosa ne pensate di questo interessante articolo? Possiamo ricavare qualche insegnamento utile per noi Socialisti Nazionalitari?
    Direi di partire da questo articolo tanto per cominciare dove si parla di questo "rossobrunismo" che sembra essere agli occhi dei denigratori un ibrido "nazicomunista" o "fasciocomunista" che cerca di mettere insieme gli aspetti più totalitari e più terrificanti delle ideologie novecentesche in nome di un sovranismo fine a se stesso, nei fatti il "rossobrunismo" non è altro che il ricercare gli aspetti più "socialisti anticapitalisti" del fascismo o al contrario cercare gli aspetti più "reazionari" del comunismo sovietico, mi vengono in mente formazioni come l'unione per il socialismo nazionale da un lato e dall'altro l'ex Stato&Potenza organizzazione politica ormai sciolta. Interessante quando l'articolo parla di comunitarismo perchè secondo me è proprio quello il filone di pensiero dove dovrebbe collocarsi il Nazionalsocialismo.
    avatar
    Econat

    Messaggi : 47
    Data d'iscrizione : 19.09.10

    Re: Rossobrunismo?

    Messaggio  Econat il Gio Ott 12, 2017 3:26 pm

    L'importante è che il Socialismo al quale noi guardiamo sia antiprogressista, decrescista, materialista senza trascurare l'aspetto spirituale e Nazionale. In sintesi niente a che fare con le cosiddette "internazionali" socialiste e comuniste del "sinistrismo progressista".
    avatar
    Heimbrecht

    Messaggi : 18
    Data d'iscrizione : 10.09.10

    Re: Rossobrunismo?

    Messaggio  Heimbrecht il Dom Ott 15, 2017 11:30 pm

    Econat ha scritto:L'importante è che il Socialismo al quale noi guardiamo sia antiprogressista, decrescista, materialista senza trascurare l'aspetto spirituale e Nazionale. In sintesi niente a che fare con le cosiddette "internazionali" socialiste e comuniste del "sinistrismo progressista".
    L'importante è essere Nazionalsocialisti e aver ben chiaro cosa questo comporta quindi essere altro dal comunismo e dal socialismo inteso dalle sinistre, inutile far presente la nostra distanza dal cosiddetto rossobrunismo perchè è palese. Che serve fare delle strane sintesi quando già il Nazionalsocialismo di cui noi siamo portavoce è già sintesi tra Nazionalismo e Socialismo?
    avatar
    Econat

    Messaggi : 47
    Data d'iscrizione : 19.09.10

    Re: Rossobrunismo?

    Messaggio  Econat il Lun Feb 19, 2018 9:42 am

    Heimbrecht ha scritto:
    Econat ha scritto:L'importante è che il Socialismo al quale noi guardiamo sia antiprogressista, decrescista, materialista senza trascurare l'aspetto spirituale e Nazionale. In sintesi niente a che fare con le cosiddette "internazionali" socialiste e comuniste del "sinistrismo progressista".
    L'importante è essere Nazionalsocialisti e aver ben chiaro cosa questo comporta quindi essere altro dal comunismo e dal socialismo inteso dalle sinistre, inutile far presente la nostra distanza dal cosiddetto rossobrunismo perchè è palese. Che serve fare delle strane sintesi quando già il Nazionalsocialismo di cui noi siamo portavoce è già sintesi tra Nazionalismo e Socialismo?
    Esatto Heimbrecht! Il Nazionalsocialismo è già sintesi tra nazionalismo e socialismo oltre ad essere un unicum del tutto diverso da tutte le altre ideologie esistenti, capitaliste e anticapitaliste. Il rossobrunismo è lo stato terminale del fascismo che si riscopre progressista e di sinistra e del comunismo che si riscopre conservatore e di destra. Noi invece siamo altro sia dal conservatorismo che dal progressismo, sia dalla destra che dalla sinistra e non ci piacciono i minestroni ideologici come il rossobrunismo.

    Contenuto sponsorizzato

    Re: Rossobrunismo?

    Messaggio  Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Gio Apr 19, 2018 1:52 pm